Il casco integrale. Come scegliere quello giusto?Il casco integrale. Come scegliere quello giusto? Abbiamo suddiviso la scelta del casco integrale in base alle caratteristiche principali, così faremo l’acquisto perfetto in sicurezza e comodità. Il casco è il principale dispositivo di protezione da indossare quando si guida una moto. La scelta all’acquisto non è semplicissima visto un mercato saturo di modelli, più o meno differenti tra loro, che rischiano di portarci...

Leggi tutto

Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

La Sicurezza dei Motociclisti: una guida per chi progetta e costruisce le infrastrutture stradali

Categoria : Blog, Sistemi di sicurezza passivi

centopassiDall’Ateneo bolognese la prima guida italiana destinata alle Pubbliche Amministrazioni e ai progettisti di infrastrutture stradali

L’opera è mirata alla realizzazione di strade più sicure per l’utenza debole Bologna, luglio 2009 – Per la prima volta in Italia un gruppo di ricercatori universitari ha pubblicato uno studio mirato a migliorare, in termini di sicurezza, la circolazione dei veicoli a due ruote. Edito nel volume “Una guida per chi progetta e costruisce le infrastrutture stradali”, lo studio è il risultato di anni di impegno, a favore della sicurezza stradale, dei ricercatori del Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, dei Trasporti, delle Acque, del Rilevamento e del Territorio (DISTART), settore Strade, della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna, coordinati dal professore
Giulio Dondi.

Realizzata in collaborazione con l’Amministrazione provinciale di Forlì-Cesena e l’Associazione Motociclisti Incolumi (AMI), la guida tratta l’aspetto normativo della progettazione, le metodologie di analisi della sicurezza delle infrastrutture già esistenti o in fase di progettazione, le tecniche di rilievo per la valutazione delle caratteristiche geometriche e strutturali, l’identificazione dei tratti e/o dei punti singolari a minor sicurezza. Illustra la dinamica del veicolo a due ruote ed esamina quella di alcuni incidenti motociclistici al fine di stabilire le cause più probabili che li hanno determinati, l’importanza del punto di contatto tra lo pneumatico e il piano viabile quale condizione imprescindibile per un controllo sicuro del veicolo, gli eventi successivi alla perdita di controllo del veicolo a due ruote e le conseguenze derivanti dall’impatto del pilota contro le barriere di protezione o gli elementi presenti lungo la carreggiata.

È arricchita di una vasta bibliografia che permette di approfondire alcuni temi specifici e di reperire i riferimenti utilizzati per la trattazione dei vari argomenti.

“L’idea di realizzare questo volume è nata dalla constatazione che i motociclisti – a tutti gli effetti ‘utenti deboli’ della strada – non sono sufficientemente tutelati dalle attuali Normative” afferma Giulio Dondi, professore Ordinario di Costruzioni Stradali all’Università di Bologna e coautore della guida. “In questo studio abbiamo individuato alcuni accorgimenti progettuali e costruttivi che consentono di ridurre l’incidentalità stradale e mitigare le conseguenze di una caduta”.

“Le Province, e più in generale gli enti pubblici, gestiscono una rete stradale assai estesa e ramificata, costituita prevalentemente da strade panoramiche di collina e montagna, ricche di curve e tornanti, molto frequentate dai motociclisti. Su tali strade, caratterizzate da innumerevoli ostacoli fissi tra cui barriere di protezione installate secondo normative che non prevedono l’impatto tra motociclista e barriera, l’eventuale caduta del motociclista può avere conseguenze drammatiche” afferma il dirigente Servizio Viabilità Provincia di Forlì-Cesena ingegnere Edgardo Valpiani.

“La Provincia di Forlì-Cesena ha realizzato questo studio in collaborazione con il DISTART per sensibilizzare gli addetti ai lavori sul problema dell’inadeguatezza delle infrastrutture stradali, attraverso l’utilizzo di uno strumento completo che comprende ricerca, sperimentazione, normativa e progettazione. Per la tutela della sicurezza dei motociclisti e di tutti gli utenti della strada”.

“L’Associazione Motociclisti Incolumi è onorata di collaborare con un centro prestigioso come il DISTART per apportare un ulteriore contributo alla sicurezza stradale e raggiungere l’obiettivo europeo di dimezzare il numero di incidenti stradali” dichiara il medico traumatologo e presidente AMI Marco Guidarini. “Un’attenta analisi delle cause, delle dinamiche e delle conseguenze degli incidenti rivela che nel nostro Paese le strade sono costruite senza prevedere l’errore umano.

Questa guida è rivolta ai progettisti e agli amministratori che vogliono impegnarsi consapevolmente nel realizzare strade più sicure per tutti gli utenti della strada, compresi i motociclisti”.

Il volume sarà presentato alle autorità, ai media e al pubblico nell’Aula Magna dell’Università di Bologna il prossimo autunno.

Lascia un commento