Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

La “guerriglia urbana” tra automobilisti e Motociclisti

Categoria : Rapporto tra automobilisti e Motociclisti

inc2Da tanto tempo faccio delle riflessioni su questo argomento…

Ma possibile che ogni giorno si consumi sotto gli occhi di tutti, una “sorta di guerriglia urbana” fra automobilisti e motociclisti? Siamo dunque troppo abituati a ritenere “normali” tali e tante storture della vita moderna e cittadina, da non accorgersi di ciò che ci succede, tantomeno del “perché” succede?

Mi sa proprio di sì…

I conduttori di auto e moto si fronteggiano, si confrontano, si invidiano, si detestano a vicenda… si lanciano improperi irripetibili, si affrontano… ed ogni tanto si feriscono a si UCCIDONO a vicenda per colpe di entrambi (non in parti uguali, di solito…).

Apriamo gli occhi, che siano dentro una visiera di casco oppure dietro al parabrezza di una quattro-ruote e chiediamoci il PERCHE’ DI TUTTO CIO’!

Chiediamoci, ad esempio:

  1. Perché sono due categorie che “non si parlano”, ma si urlano e si minacciano?
  2. Perché il motto scritto sulle magliette del Motociclista è: “Il motociclista non uccide, viene ucciso” (dalle auto)?
  3. Perché c’è sempre uno spirito di rivalsa tra chi sta imbottigliato per ore nelle code del traffico, dentro la sua “latta con le ruote”, pur di lusso che sia, e chi invece sfila tra le auto con il suo motorino o la sua moto, e sembra più “libero” e strafottente.

Mi sembra una specie di “guerra fra poveri”. Ma è soprattutto, direi, una guerra fra IGNORANTI, nel senso letterale della parola.

Molti utenti delle quattro-ruote, che chiamiamo automobilisti, non sanno neanche cosa voglia dire andare in città (o fuori) su una due-ruote. Al massimo hanno solo un vago ricordo della bicicletta che forse usavano da piccoli! Sempre che non avesse le rotelle (…e quindi le ruote erano sempre quattro!)…

Guardiamo in faccia la realtà, gli automobilisti fondamentalmente non ci conoscono e non ci capiscono (né hanno voglia di farlo).

  • Cosa pensano gli automobilisti dei Motociclisti, in ordine sparso, mossi da disprezzo ed invidia:

Indisciplinati – strafottenti – pericolosi (noi?!) – autolesionisti (qualcuno lo è, ma peggio per lui) – arroganti – passiamo sempre davanti alle auto per soverchieria, quasi per rivalsa – non abbiamo problemi di parcheggio – lasciamo i mezzi sui marciapiedi  per comodità fregandocene di tutti (alcuni lo fanno davvero) –  ma guarda sti str…, invece di fare la fila al casello, passano davanti alle auto! – Nel traffico in autostrada vanno in corsia preferenziale perché ci fanno le scarpe, la devono pagare! – etc. etc. …

  • Cosa pensano i Motociclisti e Scooteristi (che sono già due categorie spesso distinte) degli automobilisti:

ditomedioAnche oggi devo cercare di sopravvivere a questi aspiranti assassini – noi sotto il sole, l’acqua e il vento, loro seduti comodamente nella loro auto, con la musica, il cellulare, il dvd, il navigatore satellitare, seduti in poltrona.. ma che diavolo hanno da lamentarsi?? – noi siamo l’anello debole, quelli che rischiano la pelle, loro sono quelli che ci ammazzano: e allora “io speriamo che me la cavo!” – non ci sono mai abbastanza parcheggi per le moto, grazie al ca…volo che poi parcheggiamo sui marciapiedi! Se occupiamo il posto di un’auto ci multano o ci prendiamo gli improperi degli automobilisti… Ma perché, se la tassa di circolazione (ora tassa di proprietà) la pago pure io, non posso occupare il tuo stesso posto? – ai caselli autostradali, auto in fila… sole cocente 40°C oppure pioggia battente, giubotti/tute/guanti effetto sauna o zuppi d’acqua: in queste condizioni pretendete che facciamo la fila insieme? Voi state con l’aria condizionata o il riscaldamento, all’asciutto! – in autostrada, in coda o traffico sostenuto, diventate ancora più pericolosi che altrove…. A starvi dietro o accanto, si teme che da un momento all’altro cambiate corsia travolgendoci perché non guardate neanche negli specchietti, certo che la corsia di emergenza diventa un modo per evitare pericoli, se necessario possiamo sparire, accostando, per far passare i mezzi di soccorso o forze dell’ordine, davvero non creiamo nessun problema…

La casistica è pressocchè infinita…. Incomprensioni congenite, ci si scontra di continuo, sia figurativamente che non, purtroppo.

Allora… che fare?

Credo sarebbe utile e costruttivo aprire un canale di comunicazione, per guardarci gli uni gli altri con meno astio e meno preconcetti. Vogliamo capirci e metterci nei panni gli uni degli altri? Spesso il motociclista è anche automobilista, quindi ha “meno da lavorare” sul mettersi nei panni altrui. Facilmente un motociclista è, in auto, molto più attento a certi comportamenti che mettono a rischio gli utenti a due ruote. Ma c’è ancora molto da lavorare… La gente che si mette al volante o al manubrio, la deve smettere di farsi la guerra! Tutte le guerre uccidono… e questa NON FA’ ECCEZIONE.

Solo un atteggiamento comunicativo e non di scontro, potrà forse condurci ad un maggiore rispetto. Soltanto comprendendo meglio i reciproci punti di vista ed esigenze, potremo forse stressarci meno alla guida e rischiare meno tutti quanti.

Un’ idea potrebbe essere quella di creare una piattaforma di vero CONFRONTO tra le due categorie, dove spiegarsi, chiedersi, chiarirsi. Tra persone realmente intenzionate a farlo. Il forum di SicurAUTO.it sarebbe una buona piattaforma in modo da avvicinare automobilisti e motociclisti, che ne pensate?

In alternativa, già solo predere coscienza della situazione in cui ci troviamo, magari ci aiuterà ad imprecare meno, ad essere più tolleranti e a difenderci con meno aggressività :-)

Lascia un commento