Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

I freni, questi sconosciuti

Categoria : Pillole di Meccanica

braking discQuando la velocità è sostenuta e si avvicina una curva che si fa? Comunemente freniamo per poterci inserire nella curva alla giusta velocità, è ovvio no? Bene, questo è più che appurato (a meno che non vogliate provare il brivido di affrontare una curva a una velocità eccessiva con estremi rischi…), quello che purtroppo s’ignora, nella maggior parte dei casi, è che c’è modo e modo di frenare e non sempre i freni rispondono sempre allo stesso modo: perché?

Il motivo si può riassumere (nel limite del possibile) nella breve spiegazione che segue. I freni di una moto, nella stragrande maggioranza dei casi, sono di tipo idraulico: vale a dire che la forza frenante è trasportata dalla pressione di un liquido.

Frenone (grande freno :)Parlo del liquido frenante (non è acqua!) contenuto nel piccolo serbatoio posto sul manubrio e che è messo in pressione dal movimento della leva del freno. Quest’ultima va a spingere un pistoncino all’interno di un cilindretto, in modo da pompare l’olio nei tubi di pressione. Il pistoncino mette in pressione (appunto) il liquido, esattamente come accade per una siringa per uso medico.

vaschetta anterioreL’olio del freno (in questo caso anteriore) manda istantaneamente in pressione le tubazioni che lo tengono in contatto assolutamente ermetico con la pinza freno e li va a premere su altri pistoncini, quelli delle pinze, che a loro volta premono contro le guarnizioni d’attrito (le cosiddette pastiglie).
Le pastiglie (o pasticche) sono le martiri della decelerazione: hanno l’ingrata funzione di farsi spingere dalla pinza idraulica a strisciare contro il disco, generando la vera e propria frenata. Tutto ciò avviene con una grande produzione di calore da parte del disco e delle pastiglie stesse, dato che l’energia del movimento della moto viene trasformata proprio in temperatura. Una parte di questo calore viene dissipata immediatamente nell’aria, un’altra invece è assorbita dall’impianto frenante tramite il contatto pastiglia/disco/pistoncini.

A fare le spese di tutto il quanto sono le pastiglie (ovviamente), ma anche il liquido frenante. Le prime, superata la normale temperatura d’esercizio, possono formare gas nel contatto col disco rovente (il cosiddetto fading) che inevitabilmente riduce la potenza frenante, (può succedere dopo continue frenate in lunghe discese di montagna), oppure se sollecitate oltremodo e non adeguatamente raffreddate possono vetrificarsi, cioè ricoprirsi di un sottile strato di materiale d’attrito molto duro e scivoloso, che anch’esso incide negativamente sull’efficienza del freno.

Freno anteriore complet..amente smontatoIl liquido frenante “soffre a modo suo”, poiché esso per resistere a temperature infernali è composto di sostanze speciali, insensibili al calore, ma (purtroppo) molto igroscopiche. Questa caratteristica li rende in grado di assorbire l’umidità presente nell’aria. L’acqua e l’umidità sono “nemiche” dei freni, poiché bollendo a 100 °C possono causare brutti scherzi. La temperatura di esercizio dei freni, infatti, arriva facilmente tra 100 e 220 gradi. In questi casi le eventuali “impurità” d’acqua presenti nei tubi diventano vapore formando bolle d’aria nel circuito frenante, con l’effetto di allungare terribilmente gli spazi di frenata e dando la brutta sensazione di non avere più forza nella mano (e piede, per il freno posteriore).
Per evitare il problema si deve cambiare il liquido freni con una certa frequenza, diciamo una volta l’anno se si usa molto la moto e ogni 4 anni in condizioni d’uso stagionale.

tubi frenoL’operazione fatta da un meccanico esperto è semplice e immune da rischi e mette al riparo da brutte sorprese. Quanto alle pastiglie occorre verificarne periodicamente lo spessore. Mai scendere sotto i 2 mm di profondità della parte consumabile. Nella scelta della tipologia di pastiglie giuste occorre farsi consigliare da un meccanico o da un motociclista esperto e *affidabile* (nel dubbio chiedi qui nel blog), indicando anche il tipo di uso che si fa della moto: tranquille passeggiate, utilizzo in aree urbane, in ambienti freddi e umidi, in pista ecc.

pasticche frenoIn linea di massima occorre evitare pastiglie blasonate di tipo “racing”, poiché queste normalmente richiedono di essere portate “in temperatura” *prima* di fornire le prestazioni ottimali, per cui a freddo rendono notevolmente meno di quelle dalle prestazioni più “tranquille”.
Per quanto riguarda la scelta del liquido frenante, meglio attenersi alle indicazioni del costruttore.  Se poi l’impianto è di tipo after-market e/o dalle prestazioni “racing” scegliete possibilmente un olio con un numero di DOT più alto possibile (di solito DOT4 o DOT 5), ovviamente compatibilmente con le caratteristiche dell’impianto.
Infine un consiglio tanto banale quanto saggio: prima di partire per un viaggio o in caso di dubbi, fate sempre uno “Stop & Go” (anche nel cortile va benissimo), in modo da testare il corretto funzionamento dei freni.


Powered by B Tuning

Seguono alcuni video esplicativi da intendersi a solo titolo illustrativo/informativo. Le operazioni di manutenzione devono essere effettuate sempre da personale qualificato!
  • Verificare lo stato delle pastiglie

  • Caratteristiche dei liquidi freno

  • Freno smontato (sostituzione pastiglie)

Commenti (1)

[...] la questione gomme un altro elemento fondamentale per la sicurezza dei piloti è rappresentanto dall’impianto frenante. Otto team su dieci gareggeranno con gli impianti frenanti dell’Azienda italiana Brembo, leader [...]

Lascia un commento