Il bel tempo fa male alle ossa

La foga del pivello inizia a colpire in tutta Italia. In questi giorni su internet spopolano notizie come questa:

Bel tempo e motorini, reparto di ortopedia intasato a Spoleto

A volte con l’inverno ci si dimentica un po’ come si guidano le due ruote…

Con i primi raggi di sole, l’ortopedia si riempie di lavoro. Perchè bel tempo e ossa rotte vanno di pari passo? Perché con l’inizio della bella stagione, si assiste ad un notevole incremento degli infortuni, che vedono coinvolti motociclisti, bikers e sportivi in generale. Affollatissimo, questa mattina, il reparto di ortopedia dell’ospedale San Matteo degli Infermi di Spoleto, che ha registrato oggi un incremento di ricoveri notevole. Infatti è risaputo che, almeno per quel che riguarda le due ruote, i periodi più critici si registrano ad inizio e a fine stagione: in primavera per un calo di abilità alla guida, a volte causato dal periodo di pausa invernale e al sopraggiungere dell’autunno per la stanchezza e l’errata valutazione delle mutate condizioni stradali (temperatura e scivolosità della carreggiata).
In realtà la guida di moto e scooter non è facile, poiché richiede grande abilità e riflessi pronti. Come spiega il sito dell’Arma dei Carabinieri “Le due ruote fanno pensare ad una maggiore libertà di movimento, soprattutto in città, ma aumentano il rischio di cadere vittima di incidenti, sia per le manovre azzardate dei motociclisti sia per le imprudenze compiute dagli automobilisti”.
Il sito dell’Arma promuove l’educazione e la sicurezza stradale, offre consigli e qualche trucco per evitare guai al volante e sulle due ruote.

fontela nostra analisi

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *