La sicurezza dei motociclisti compie un anno, auguri SicurMOTO!

A circa un anno di distanza dal primo intervento pubblicato su SicurMOTO.it, mi sento di scrivere quattro righe per ringraziare un gruppo di “pazzi visionari” che hanno pensato di poter influenzare positivamente la Sicurezza Stradale per i motociclisti; non sappiamo se ci sono riusciti ma almeno ci hanno provato.

Hanno pensato di poter contribuire ad abbandonare l’approvazione di una legge troppo costrittiva e incompleta. Hanno immaginato di poter spingere l’insegnamento alla sicurezza motociclistica obbligatoria sin dalle scuole materne. Sono sempre stati convinti che più che il numero di scritti, contassero la qualità e i contenuti originali. Hanno creduto fermamente nelle omologazioni e nelle certificazioni, ma non si fidavano ciecamente e contribuirono a sollevare un polverone sulla genuinità dei controlli e sulle strategie commerciali di alcuni.

Sono “persone comuni”, Motociclisti e scooteristi e automobilisti. Gente che lavora, ma trova il tempo di criticare, gioire, urlare e filosofeggiare attorno al meraviglioso mondo della moto. I personaggi più diversi tra loro: futuri giornalisti, opinionisti, ex-militari integerrimi e anarchici insurrezionalisti idealisti, polentoni e terroni che scrivono nello stesso spazio web (nello stesso articolo, talvolta). Roba da matti.

Con l’occasione volevo ringraziare chi mi risponde al telefono alle 2 del mattino per insegnarmi la grammatica, chi mi corregge le bozze nottetempo facendomi notare quanti nemici mi faccio, chi invia le segnalazioni e anche chi ci ha accusato di plagio. Si è capito poi che la fonte era la stessa, ma per studiare e scrivere certe cose si fa fatica, veramente. Il dubbio sarebbe venuto anche a me.

Un ringraziamento anche a chi ha copiato da noi. Perché a volte non conta da dove parte l’idea; conta che arrivi a destinazione. Un solo braccio, una gamba, una vita salvata è importante. Non dimenticate – però – di citarci la prossima volta, per mantenere viva la fonte. Non si diventa eroi con il lavoro degli altri.

Ringrazio anche chi ci ha snobbato. Perché se non sei attivo da 10 anni e non ti prostituisci un po’ con sponsor vari.. non conti niente. Forse non hanno fatto caso che questo blog è figlio di SicurAUTO.it, che di anni ne ha proprio 10 (anche se non si prostituisce con nessuno).

A volte è difficile pubblicare una buona idea tecnologica e doversi trovare poi a dire che “non funziona”. Però è proprio questa la grande forza dell’indipendenza. La stessa forza che ci fa apparire fuori dal coro quando accadono cose tremende e vengono affrontate in modo tremendamente ipocrita. Grazie anche agli amici di Facebook, social network dalla dubbia moralità che permette però una maggiore diffusione delle informazioni. A questo proposito mi sento di ringraziare anche i ragazzini che mi chiedevano perché non bisogna indossare i sandali per viaggiare in scooter. Spero di avervi insegnato qualcosa. Io da voi ho imparato a non dar nulla per scontato e che non è sempre colpa  vostra quando sbagliate.

In questo anno che è passato ci siamo occupati di scrivere un manuale di guida difensiva nel quale potete trovare altri argomenti interessanti: come viaggiare carichi, come trasportare un passeggero, come trasportare i bambini in moto, controlli essenziali per la sicurezza della vostra moto, le insidie dell’autostrada e tanto altro. Siamo diventati fornitori di notizie per Google News e in occasione del nuovo codice della strada siamo stati persino nella home.

A questo link trovate anche il manuale dedicato ai passeggeri e ai loro dubbi. Un esperimento in cui invece di fornire solo risposte si permette di inviare anche direttamente le domande (e ne abbiamo ricevute tante). In SicurMOTO.it trovate 167 articoli suddivisi in 16 categorie e coronati da centinaia di commenti. In un anno abbiamo parlato di: statistiche degli incidenti, modifiche al codice della strada; abbiamo tradotto i crash test di ADAC (e continueremo a farlo), abbiamo affrontato lo scandalo dei caschi omologati con troppa facilità e le vicende più importanti sulla sicurezza della MotoGP.

Un grazie speciale a Claudio Cangialosi. Uomo dalle mille sfaccettature, direttore della struttura che non si vergogna di fare il lavoro sporco quando serve. Uomo che non delega le cose importanti, ma che sa fidarsi quando è opportuno. Una persona capace di non fermarsi e di non dormire fino a quando il lavoro non è come vuole lui, fino a quando non è perfetto. In questo siamo molto simili e spesso appare come una tortura per gli altri: le fidanzate, le amanti, le suocere, gli amici, etc. In fondo però lo facciamo proprio per voi. I nomi -quasi tutti- li trovate nei Tag in alto.

Nota del Direttorissimo (oramai è un termine talmente abusato che voglio usarlo pure io :p ). Il vero ed unico ringraziamento va alla squadra senza la quale nessun progetto, bello o brutto che sia, si potrebbe mai realizzare. Quella di SicurMOTO.it è ancora piccola ma come si dice “meglio pochi ma buoni”. A tal proposito ci tengo a ringraziare vivamente l’autore di questo articolo che, nonostante i millemila impegni, è riuscito a prendere in mano questo progetto e a farlo diventare suo. Senza di lui SicurMOTO.it non sarebbe ciò che è diventato. Io ho solo creato lo strumento, lui lo ha reso arma d’informazione. Proprio quello che volevo. A lui va il merito di essere stato, quando è servito, Direttore de facto e proprio per questo lo promuovo sul campo quale vice-Direttore.

Caro Bruce dal nome misterioso, hai voluto la bicicletta… ehm la moto…. e adesso…!

Viva SicurMOTO.it e viva la libera informazione!

5 commenti

  1. [...] La sicurezza dei motociclisti compie un anno, auguri SicurMOTO! | SicurMOTO.it A circa un anno di distanza dal primo intervento pubblicato su SicurMOTO.it, mi sento di scrivere quattro righe per ringraziare un gruppo di “pazzi visionari” che hanno pensato di poter influenzare positivamente la Sicurezza Stradale per i motociclisti; non sappiamo se ci sono riusciti ma almeno ci hanno provato. Prosegue qua: La sicurezza dei motociclisti compie un anno, auguri SicurMOTO! | SicurMOTO.it [...]

  2. Da parte mia, ho divulgato più volte links alle Vs. pagine, molto chiare e ben scritte... Comunque COMPLIMENTI e continuate così! Complimenti soprattutto per il coraggio delle Pagine Nere: penso siano importanti anche loro. P.S. Vogliamo un Forum! Alex

  3. Provvederò a citare parte dell'articolo per poi far proseguire la lettura sul Vostro articolo.. Giusto.. Grazie per la fiducia e scusate per no naver pensato a questa soluzione..

  4. Ogni tanto Condivido i vostri articoli sul mio blog: www.maxmoto.net/blog.html , con i link di riferimento all'articolo ufficiale del Vostro sito. Sono interessanti, ben fatti e fruibili da tutti.. Complimenti.. Anche questo, non potevo non condividerlo.. Grazie e continuate cosi..

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *