Il casco integrale. Come scegliere quello giusto?Il casco integrale. Come scegliere quello giusto? Abbiamo suddiviso la scelta del casco integrale in base alle caratteristiche principali, così faremo l’acquisto perfetto in sicurezza e comodità. Il casco è il principale dispositivo di protezione da indossare quando si guida una moto. La scelta all’acquisto non è semplicissima visto un mercato saturo di modelli, più o meno differenti tra loro, che rischiano di portarci...

Leggi tutto

Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

La Clinica Mobile come non l’avete mai vista

Categoria : Blog, Eventi e Manifestazioni, In evidenza

SicurMOTO.it entra all’interno della clinica mobile e vi racconta com’è fatta

Vedere un tir parcheggiato all’interno di un padiglione fieristico suscita curiosità. Soprattutto se, avvicinandosi, si scopre che si tratta della mitica Clinica Mobile, di cui tanto sentiamo parlare durante le gare di motociclismo.

Euromoto ha fatto conoscere questo straordinario ospedale su ruote a tutti gli appassionati di corse e delle 2 ruote in generale: i tantissimi visitatori hanno avuto la possibilità di entrare e vedere dal “di dentro” la Clinica Mobile della Superbike, sotto l‘occhio vigile del signor Franco, l’autista di questo mastodonte. Anche noi di SicurMoto.it siamo entrati e abbiamo così potuto fotografare questo luogo simbolo della medicina sportiva.

  • La storia

La storia della Clinica Mobile risale al 1977, anno in cui Gino Amisano -fondatore e proprietario di AGV Helmets- donò ai piloti e al team del dottor Claudio Costa il primo mezzo che portasse rapido soccorso in pista in caso di incidente. Poco più grande di una ambulanza, era dotata di un solo letto. Presentata a febbraio, già a maggio salvò la vita a Franco Uncini, coinvolto in uno spaventoso incidente insieme ad altri quattro piloti sulla pista di Salisburgo.
Nonostante i problemi incontrati inizialmente, l’importanza di questo miniospedale divenne evidente. I medici e lo staff tutto della Clinica Mobile nei 33 anni di attività hanno salvato molte vite, grazie al loro tempestivo intervento: quella di Uncini per ben due volte, ma anche Graziano Rossi, che nel 1982 fu rianimato dopo l’incidente a Imola. Senza questi angeli custodi, probabilmente non avremmo più visto in pista il numero 46, con tutto quello che ne consegue.
Negli anni, si sono succedute diverse Cliniche Mobili, e ora si è alla quinta versione. A ogni cambio corrisponde un’innovazione: numero di letti che aumenta, introduzione di macchinari all’avanguardia, alcuni destinati anche alla fisioterapia. Ogni versione ha la sua storia di vite salvate, di piloti che hanno ripreso a correre, di cure e trattamenti professionali a opera di persone superspecializzate in rianimazione e in medicina e riabilitazione sportiva.

  • Curiosità

Forse in pochi sanno che di Cliniche Mobili in circolazione ce ne sono due: oltre a quella del MotoGP, ce n’è una anche per la SuperBike (la 4a versione). Quella presente in fiera era proprio quest’ultima, visto che il campionato di MotoGP doveva ancora concludersi con la gara di Valencia.
Le dimensioni sono ragguardevoli: 13,560 metri di lunghezza per oltre 3 metri di larghezza (a massima apertura).
Dal signor Franco, che abbiamo avuto il piacere di conoscere e che ringraziamo, abbiamo saputo che questa Clinica Mobile (insieme a quella del MotoGP) viene utilizzata solo in Europa. Vista la mole, è impensabile trasportare lei e la sua sorella per via aerea (ci vorrebbe un cargo solo per una di loro, e i costi sarebbero troppo alti): per questo, in tutti gli altri circuiti la Clinica Mobile viene ospitata in container attrezzati appositamente, più facilmente trasportabili in giro per il mondo.

  • Entriamo!

Come potete vedere dalle foto, il rimorchio è estensibile lateralmente, e può ospitare fino a 5 lettini per prestare contemporaneamente le cure a più persone (come nel caso dell’incidente nel Gran Premio di Catalogna del 2006). Sopra uno dei lettini è posizionato un apparecchio per le radiografie, di importanza fondamentale per capire il tipo di lesioni che i piloti hanno subito, soprattutto se incoscienti.
Ovviamente, nei vari armadietti e stipetti si trovano metri e metri di garze, bende e cerotti, insieme a disinfettanti e a tutto ciò che occorre per il primo soccorso.
Non possono mancare gli strumenti salvavita, come l’ossigeno, il defibrillatore e un apparecchio innovativo che serve ad abbassare la temperatura corporea in caso di infarto o ictus, per limitare i danni cerebrali.
La Clinica Mobile è anche un mini centro di fisioterapia e alla riabilitazione, e per questo troviamo macchinari appositi: qui è possibile sottoporsi a sedute di hilterapia, un trattamento d’avanguardia per la cura dei dolori muscolari e delle articolazioni, magnetoterapia, ultrasuoni, per citare alcuni trattamenti.

  • La dedica

Una cosa ci ha colpito particolarmente: sulla lavagnetta si legge la dedica di Claudio Costa, del “dottorcosta”

A tutti i piloti di moto

a tutti gli eroi del Motomondiale

ai centauri che racchiudono

nella vera vita l’immensa

follia di Dioniso e la

splendida luce della ragione

di Apollo.

Follia, nel cercare quel sorpasso impossibile. Ma soprattutto ragione, per capire che oltre certi limiti non si può andare. Senza quest’ultima, nemmeno la Clinica Mobile può salvarci la vita.

http://clinicamobile2.gecod.com/it/page.do?page=home

Commenti (1)

Ottimo articolo non si poteva aggiungere altro, come al solito l’Italia delle eccellenze resta sempre in secondo piano, sempre dietro le quinte, un lavoro incessante e privo di lustrini che altri avrebbero ostentato con grande orgoglio. La vita di queste persone dedicata alle cure dei piloti, non è delle più facili, di certo non ottengono il risalto e la gratitudine che meritano. Fiero di essere Italiano auguro felice Natale a questi Angeli.

Lascia un commento