CDS, le linee guida del nuovo testoCDS, le linee guida del nuovo testo Dopo l’approvazione alla camera si attende quella del senato che dovrà pronunciarsi sui punti più delicati Finalmente il legislatore sembra portare avanti quanto promesso in tema di grandi riforme sul tema della circolazione stradale ; di carne al fuoco ce n’è davvero tanta tra agevolazioni per gli “utenti deboli” e il discusso pugno di ferro in tema di sanzioni. Vediamo...

Leggi tutto

Sicurezza in moto: nessuno sgravio per chi acquista le protezioniSicurezza in moto: nessuno sgravio per chi acquista le protezioni Se ne era parlato in un primo momento, ma il bonus auspicato per chi acquista protezioni per andare in moto non si farà. Troppo oneroso secondo lo Stato. Le cifre di cui si parla si aggirano intorno ai 90 milioni di Euro per il 2016 mentre per il 2017 si era stimato un costo sociale di 50 milioni. Ma per il governo, sembrano essere troppo onerosa una spesa che, precisiamolo, era...

Leggi tutto

Tassa di possesso per moto storiche: la FIM non ci sta e chiede un ripensamentoTassa di possesso per moto storiche: la FIM non ci sta e chiede un ripensamento Da più parti si solleva unanime il coro contro la norma che vorrebbe il ripristino della tassa di possesso anche per le due ruote di interesse storico. La FIM promette battaglia. In una nota, la Federazione Motociclistica Italiana chiede, al Parlamento ed al Governo, di rivedere le posizioni inerenti alla norma inserita nel pacchetto della Legge di Stabilità, che reintrodurebbe...

Leggi tutto

Consigli per viaggiare in moto in sicurezza, durante la stagione freddaConsigli per viaggiare in moto in sicurezza, durante la stagione fredda Mettere in naftalina la moto in autunno e tirarla fuori dal garage soltanto qualche mese dopo? Per i fanatici delle due ruote questo è assolutamente fuori questione. In condizioni stradali decenti, nemmeno durante la stagione fredda rinunciano al senso di libertà che si sperimenta in sella a una moto. Molte persone inoltre non dispongono di una vera alternativa allo scooter,...

Leggi tutto

Dainese, una vita dedicata alla sicurezza (VIDEO)Dainese, una vita dedicata alla sicurezza (VIDEO) Una webstory racconta l'avventura di Lino Dainese, l'uomo che ha dedicato la vita all'abbigliamento protettivo per i motociclisti E’ il viaggio a Londra compiuto in giovane età a ispirare la grande storia dell’azienda vicentina. Dopo quell’esperienza inizia un nuovo modo di occuparsi di abbigliamento protettivo per i motociclisti, piloti e gente di tutti i giorni Lino...

Leggi tutto

Due MV Agusta per la Polizia milanese: a disposizione della NibbioDue MV Agusta per la Polizia milanese: a disposizione della Nibbio Due MV Rivale 800 affidate alla Sezione "Nibbio", la squadra delle Volanti su due ruote L'accordo tra il marchio MV e la questura del capoluogo lombardo, avrà lo scopo di migliorare ulteriormente il servizio che le forze dell'ordine mettono a disposizione per la sicurezza dell cittadinanza.   Fornitura gratuita Un accordo che prevede la fornitura da parte dell'azienda...

Leggi tutto

AGV analizza il casco di Rossi dopo la caduta di Aragon: ecco i risultatiAGV analizza il casco di Rossi dopo la caduta di Aragon: ecco i risultati L'analisi strutturale sul casco del Campione di Tavullia fa capire meglio il lavoro duro e fondamentale che un casco è chiamato a svolgere quando in causa. Vediamo cose ne è venuto fuori. Come tutti i caschi oggetto di cadute o incidenti nelle competizioni in cui AGV è presente in forma ufficiale, anche il casco Pista GP utilizzato da Valentino Rossi ad Aragón il 28 settembre...

Leggi tutto

Roma, stop alle moto in centro: divieto di accesso alla ZTL A1Roma, stop alle moto in centro: divieto di accesso alla ZTL A1 Divieto di circolazione dal 20 ottobre per moto e motorini nella zone del centro dal lunedì a venerdì dalle 6.30 alle 19.00, il sabato sarà invece dalle 10 alle 14 . Inizio del divieto scatta il 13 ottobre, con un primo rodaggio sulle nuove disposizioni in materia di ZTL con controlli e presidi della Polizia, che interesseranno i cinque nuovi principali varchi del perimetro...

Leggi tutto

X-Lite X-802R Ultra Carbon : massima sportivitàX-Lite X-802R Ultra Carbon : massima sportività X-802R ULTRA CARBON è il casco racing top di gamma di Nolangroup. Deriva dal X-802R, ed è stato ulteriormente implementato con una calotta ultraleggera in fibra di carbonio.  La fibra di carbonio è ormai entrata in tutte le aree del motociclismo e grazie alle sue straordinarie caratteristiche tecniche e al look particolarmente sportivo si sta imponendo sempre più spesso anche...

Leggi tutto

Richiamo Kawasaki: la KLX 125 non fa scintilleRichiamo Kawasaki: la KLX 125 non fa scintille Kawasaki Motorcycle & Engine Company richiamerà le KLX 125 perché un difetto ai fili delle candele potrebbe arrestare il motore e mettere in difficoltà il conducente durante la guida. Il richiamo ufficiale delle Kawasaki KLX 125 è atteso dopo che il RAPEX (l’organo della Commissione europea che vigila sulla sicurezza dei beni non alimentari) ha diramato un bollettino...

Leggi tutto

Manutenzione: prendersi cura della batteria

Categoria : Blog, Pillole di Meccanica

Una guida su come prendersi cura della batteria nei periodi di inutilizzo della motocicletta

La stagione invernale per il motociclista è fatta di lunghe giornate in attesa che il tempo migliori, che qualche sprazzo di sole riscaldi un po’ l’ambiente, che le strade siano sgombre da neve, ghiaccio, acqua… con la speranza di poter approfittare delle migliori condizioni per un giretto, tanto per sgranchire le bielle della propria moto costretta alla solitudine del garage.

Visto, quindi, il periodo non proprio favorevole alle sgambate su due ruote, approfittarne per prenderci cura del mezzo mantenendolo in forma per tempi migliori è il modo più saggio per far trascorrere queste noiose giornate.

L’inutilizzo della moto può portare più danni dell’uso stesso. Cosa importante a cui dare attenzione sicuramente è l’impianto elettrico, soprattutto se la moto ha i suoi anni. Umidità e polvere possono causare bei problemi. Un impianto non necessita di operazioni complicatissime, bastano poco tempo e voglia per tenere tutto al riparo da brutte sorprese al momento dell’utilizzo. La batteria è l’organo più delicato, a cui andranno rivolte le nostre attenzioni nel periodo invernale per evitare il suo rapido degrado e la conseguente spesa per sostituirla.

Se avete la vostra moto sempre a portata di mano, una breve messa in moto di qualche minuto una volta ogni 10 giorni è già sufficiente a mantenere il livello di carica sempre ottimale; qualora non si avesse questa possibilità, con la moto che rimane ferma per diverso tempo, sarà bene staccare completamente i cavetti, rimuovere la batteria dal suo alloggiamento e riporla in un luogo asciutto, magari coperta da un panno.

Anche se la moto non viene accesa, ai morsetti avviene comunque una dispersione. Infatti può accadere che questi, ai due poli, reagiscano con l’umidità che vi si deposita, oltre al fatto che magari lungo l’intero impianto vi siano zone dove i fili sono un po’ screpolati, creando dispersioni lungo le linee elettriche, o anche per le reazioni che comunque avvengono nell’elettrolita (il liquido presente nella batteria) con gli elettrodi. L’ideale è quindi rimuovere la batteria, cospargere con un velo leggero di grasso i morsetti, e riporla come detto in luogo asciutto.

Buona norma è quella di controllare, per le batterie non sigillate, il livello di elettrolita. Questo non deve mai lasciare scoperti gli elettrodi all’interno: se le piastre rimangono scoperte, si ha la formazione di ossidi, che portano al cortocircuitarsi degli elementi danneggiando la batteria con il conseguente fastidio di una sua sostituzione. Un rabbocco con acqua demineralizzata (va benissimo quella per il ferro da stiro) mette al riparo da ogni sorpresa.

Altra cosa importante: ricordarsi di metterla sotto carica almeno una volta al mese, anche se staccata. Ogni batteria ha processi di scarica e carica, che avvengono quando utilizziamo o meno la nostra moto. Questi processi son normali nella vita di ogni accumulatore e comportano un abbassamento del livello di ricarica della batteria. Il problema è che, qualora il processo di scarica duri molto a lungo, il successivo processo di ricarica porterà ad un livello molto basso. Le cose da farsi in questo caso sono due: o caricare la batteria almeno ogni mese con un semplice caricabatteria collegato per almeno 4 ore a ricarica lenta, oppure (cosa più comoda ed efficiente) dotarsi di un mantenitore di ricarica che opera con cicli di carica/scarica in automatico, mantenendo il livello di carica sempre a livelli ottimali.

Insomma, bastano veramente poche accortezze per allungare la vita della nostra batteria. Questa è per molti motociclisti croce e delizia. Con poca spesa ed un po’ di impegno eviteremo di acquistare ogni primavera una batteria nuova.

Comunque, ricordarsi sempre che:  le batterie non durano in eterno, ma una loro corretta manutenzione la terrà efficienti per anni; al loro interno è presente acido, occhio quindi quando si maneggiano; quando si ricaricano con un caricabatterie tenere sempre svitati i coperchietti  (per batterie non sigillate) perché durante la ricarica si sviluppano gas infiammabili. Fate molta attenzione!

Commenti (4)

La batteria l’ho smontata e con l’aiuto di un piccolo pannello solare spero di conpensare all’autoscarica.
Il tutto sul balcone di casa(pannello 320mha)!!!

Ma molto spesso i canonici 10m, non bastano, perchè nelle moderne moto, le luci restano sempre accese, pertanto la solizione più funzionale è sicuramente un matenitore di carica.
Cordiali saluti,
Giorgio.

E’ vero Giorgio,
la mia stessa moto non permette di spegnere le luci. Per caricare la batteria bisogna proprio usarla, oppure collegare il mantenitore di carica

[...] sarebbe ogni tanto una messa in moto di qualche minuto per dare carica alla batteria (leggi qui i nostri consigli). Per i più distratti o semplicemente per chi non avesse modo o tempo per [...]

Lascia un commento