Richiamo per Yamaha YN50F Neos: problemi ad un supporto del motoreRichiamo per Yamaha YN50F Neos: problemi ad un supporto del motore Lo scooter di Iwata è atteso dai concessionari per un problema ad uno dei supporti di collegamento tra motore e telaio a rischio rottura. Yamaha Motor ha avviato una campagna di richiamo in tutta Europa per gli scooter YN50F Neos prodotti dal 2010 al 2014. Il problema sarebbe da ricondursi ad un difetto di uno degli attacchi motore. La staffa potrebbe rompersi a causa di punti...

Leggi tutto

Vespa, mito intramontabile di ogni epoca. Qual è il suo segreto?Vespa, mito intramontabile di ogni epoca. Qual è il suo segreto? Lo scooter Piaggio che ha animato le estati di intere generazioni. Fascino e stile retrò sposano nuove tecnologie e sistemi di sicurezza attiva. Pochi veicoli hanno segnato le generazioni restando sempre sulla cresta dell'onda come la Vespa Piaggio. Fin dalla sua nascita, ha entusiasmato gli appassionati delle due ruote ed ispirato artisti della musica e del cinema. Sarà cambiato...

Leggi tutto

Alpinestars Tech-AIR: l'airbag autonomoAlpinestars Tech-AIR: l'airbag autonomo Il nuovo bag di Alpinestars non necessita di sensori sulla moto per attivarsi. Adatto per la guida su strada e fuoristrada, arriverà nel 2015 Durante la presentazione il sistema Tech-Air  è stato montato su un manichino alla guida di una Bmw GS 1200 a cui è stato fatto fare un incidente contro una berlina a 48 chilometri all'ora. Tech-Air  ha rilevato l'impatto e gonfiato...

Leggi tutto

Continental, arriva il suo antibloccaggio in curva: dal 2015 sulla BMW S1000XRContinental, arriva il suo antibloccaggio in curva: dal 2015 sulla BMW S1000XR Continental ha sviluppato un sistema di frenata integrata comprensivo della funzione "cornering". L'anti bloccaggio anche in curva Dopo il sistema Bosch MSC, arriva un nuovo anti braking in curva, realizzato da Continental come funzione aggiuntiva al suo nuovo MIB (Motorcycle Integral Brake). Una tecnologia che garantisce frenate in sicurezza anche quando, nella percorrenza di...

Leggi tutto

Pneumatici moto: in inverno anche le due ruote vogliono le “scarpe” adattePneumatici moto: in inverno anche le due ruote vogliono le “scarpe” adatte Michelin propone le gomme ad hoc per la stagione fredda. Un'arma in più per viaggiare sicuri sulle insidiose strade invernali Freddo e pioggia sono i nemici principali contro cui i motociclisti, implacabili, affrontano l’inverno ogni giorno. Oltre a casco, guanti e indumenti tecnici, la sicurezza di guida è indissolubilmente legata agli pneumatici, e per molti l’autunno è...

Leggi tutto

Sicurezza stradale, vittime in calo del 52%, ancora tanto da fare per le due ruoteSicurezza stradale, vittime in calo del 52%, ancora tanto da fare per le due ruote Tra il 2011 e il 2013 la sicurezza delle strade è aumentata considerevolmente ma il numero di centauri che perdono la vita in moto è ancora critico. Lo afferma ACI in occasione dell’EICMA In occasione della 72^ Esposizione Mondiale del Motociclismo tenuta alla fiera di Milano la sicurezza stradale ha avuto un ruolo da protagonista presso lo stand della Polizia. Molti visitatori...

Leggi tutto

Assicurazioni RC: dal 2011 in calo al Sud, ma nuova crescita dal 2015Assicurazioni RC: dal 2011 in calo al Sud, ma nuova crescita dal 2015 Le tariffe RC mostrano un calo in tutta Italia: l’offerta media che si registra nel secondo semestre 2014 è, infatti, in diminuzione del 7,3% rispetto al periodo Luglio-Dicembre 2013. Ma non durerà. Dopo un periodo di forte crescita, tra il 2009 e il 2010, dei prezzi dell’RC Auto il premio medio ha iniziato a diminuire a partire dai primi mesi del 2011 continuando ancora...

Leggi tutto

Metzeler Racetec RR: l'evoluzione dell'Interact, direttamente dalle Road RacesMetzeler Racetec RR: l'evoluzione dell'Interact, direttamente dalle Road Races Disponibile nelle mescole K1, K2 e K3, questo pneumatico promette più grip in tutte le condizioni, precisione di guida, stabilità e costanza delle prestazioni La Casa dell'elefantino ha presentato il nuovo pneumatico Racing Supersport RACETEC RR nel corso di una conferenza stampa internazionale che si è svolta presso lo stand del brand di pneumatici ad EICMA Le origini:...

Leggi tutto

Assicurazione Rc, M5S propone compagnia pubblica: così, vera concorrenza!Assicurazione Rc, M5S propone compagnia pubblica: così, vera concorrenza! Sergio Puglia, Senatore del M5S, propone l'istituzione di una compagnia assicurativa pubblica, favorendo i cittadini virtuosi. Oltre a rendere davvero concorrenziale il mercato della RC auto. Quante siano le possibilità concrete in un prosieguo nell'iter procedurale per la proposta di legge del M5S, non ci è dato sapere, ma se l'idea del senatore Sergio Puglia, dovesse trovare...

Leggi tutto

Skully ed Aprilia: insieme per la sicurezzaSkully ed Aprilia: insieme per la sicurezza L'EICMA ha suggellato la collaborazione tra la Casa di Noale e l'azienda statunitense ideatrice del casco dotato di display sulla visiera (HUD) In occasione di EICMA, il Gruppo Piaggio annuncia che collaborerà con Skully, azienda statunitense che è pioniere nello sviluppo di caschi dotati di Heads-Up Display technology (HUD), per lo sviluppo di funzioni speciali che combinino...

Leggi tutto

Manutenzione: prendersi cura della batteria

Categoria : Blog, Pillole di Meccanica

Una guida su come prendersi cura della batteria nei periodi di inutilizzo della motocicletta

La stagione invernale per il motociclista è fatta di lunghe giornate in attesa che il tempo migliori, che qualche sprazzo di sole riscaldi un po’ l’ambiente, che le strade siano sgombre da neve, ghiaccio, acqua… con la speranza di poter approfittare delle migliori condizioni per un giretto, tanto per sgranchire le bielle della propria moto costretta alla solitudine del garage.

Visto, quindi, il periodo non proprio favorevole alle sgambate su due ruote, approfittarne per prenderci cura del mezzo mantenendolo in forma per tempi migliori è il modo più saggio per far trascorrere queste noiose giornate.

L’inutilizzo della moto può portare più danni dell’uso stesso. Cosa importante a cui dare attenzione sicuramente è l’impianto elettrico, soprattutto se la moto ha i suoi anni. Umidità e polvere possono causare bei problemi. Un impianto non necessita di operazioni complicatissime, bastano poco tempo e voglia per tenere tutto al riparo da brutte sorprese al momento dell’utilizzo. La batteria è l’organo più delicato, a cui andranno rivolte le nostre attenzioni nel periodo invernale per evitare il suo rapido degrado e la conseguente spesa per sostituirla.

Se avete la vostra moto sempre a portata di mano, una breve messa in moto di qualche minuto una volta ogni 10 giorni è già sufficiente a mantenere il livello di carica sempre ottimale; qualora non si avesse questa possibilità, con la moto che rimane ferma per diverso tempo, sarà bene staccare completamente i cavetti, rimuovere la batteria dal suo alloggiamento e riporla in un luogo asciutto, magari coperta da un panno.

Anche se la moto non viene accesa, ai morsetti avviene comunque una dispersione. Infatti può accadere che questi, ai due poli, reagiscano con l’umidità che vi si deposita, oltre al fatto che magari lungo l’intero impianto vi siano zone dove i fili sono un po’ screpolati, creando dispersioni lungo le linee elettriche, o anche per le reazioni che comunque avvengono nell’elettrolita (il liquido presente nella batteria) con gli elettrodi. L’ideale è quindi rimuovere la batteria, cospargere con un velo leggero di grasso i morsetti, e riporla come detto in luogo asciutto.

Buona norma è quella di controllare, per le batterie non sigillate, il livello di elettrolita. Questo non deve mai lasciare scoperti gli elettrodi all’interno: se le piastre rimangono scoperte, si ha la formazione di ossidi, che portano al cortocircuitarsi degli elementi danneggiando la batteria con il conseguente fastidio di una sua sostituzione. Un rabbocco con acqua demineralizzata (va benissimo quella per il ferro da stiro) mette al riparo da ogni sorpresa.

Altra cosa importante: ricordarsi di metterla sotto carica almeno una volta al mese, anche se staccata. Ogni batteria ha processi di scarica e carica, che avvengono quando utilizziamo o meno la nostra moto. Questi processi son normali nella vita di ogni accumulatore e comportano un abbassamento del livello di ricarica della batteria. Il problema è che, qualora il processo di scarica duri molto a lungo, il successivo processo di ricarica porterà ad un livello molto basso. Le cose da farsi in questo caso sono due: o caricare la batteria almeno ogni mese con un semplice caricabatteria collegato per almeno 4 ore a ricarica lenta, oppure (cosa più comoda ed efficiente) dotarsi di un mantenitore di ricarica che opera con cicli di carica/scarica in automatico, mantenendo il livello di carica sempre a livelli ottimali.

Insomma, bastano veramente poche accortezze per allungare la vita della nostra batteria. Questa è per molti motociclisti croce e delizia. Con poca spesa ed un po’ di impegno eviteremo di acquistare ogni primavera una batteria nuova.

Comunque, ricordarsi sempre che:  le batterie non durano in eterno, ma una loro corretta manutenzione la terrà efficienti per anni; al loro interno è presente acido, occhio quindi quando si maneggiano; quando si ricaricano con un caricabatterie tenere sempre svitati i coperchietti  (per batterie non sigillate) perché durante la ricarica si sviluppano gas infiammabili. Fate molta attenzione!

Commenti (4)

La batteria l’ho smontata e con l’aiuto di un piccolo pannello solare spero di conpensare all’autoscarica.
Il tutto sul balcone di casa(pannello 320mha)!!!

Ma molto spesso i canonici 10m, non bastano, perchè nelle moderne moto, le luci restano sempre accese, pertanto la solizione più funzionale è sicuramente un matenitore di carica.
Cordiali saluti,
Giorgio.

E’ vero Giorgio,
la mia stessa moto non permette di spegnere le luci. Per caricare la batteria bisogna proprio usarla, oppure collegare il mantenitore di carica

[...] sarebbe ogni tanto una messa in moto di qualche minuto per dare carica alla batteria (leggi qui i nostri consigli). Per i più distratti o semplicemente per chi non avesse modo o tempo per [...]

Lascia un commento