Codice della Strada, l'ok all'Europa: passeggero per sedicenni e ciclomotoriCodice della Strada, l'ok all'Europa: passeggero per sedicenni e ciclomotori In data 23 luglio 2015, il Parlamento ha dato il via libera definitivo alla Legge europea 2014 (A.C. 2977 Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea). Il provvedimento risponde a 14 procedure di infrazione e 11 pre-infrazioni a carico dell'Italia. Le modifiche, tra l'altro, intervengono in materia di requisiti per il...

Leggi tutto

Milano, Scooter sharing con Mp3 ed EnjoyMilano, Scooter sharing con Mp3 ed Enjoy Grazie alla partnership tra Piaggio e Trenitalia, Enjoy ha presentato il primo progetto di scooter sharing Dopo le auto, ora tocca alla due ruote (o tre nella fattispecie). Il nuovo servizio attivo nel capoluogo lombrado si avvale di una flotta di 150 tre ruote Piaggio MP3 (versione 300LT Business ABS) Iprogettati e sviluppati in stretta collaborazione tra Eni e il Gruppo Piaggio...

Leggi tutto

Bolo moto storiche: approvato nel Lazio emendamento per riduzione 10% della tassaBolo moto storiche: approvato nel Lazio emendamento per riduzione 10% della tassa Il Consiglio regionale del Lazio, approva un pacchetto legge  in materia di tributi. All'interno l'emendamento per la riduzione del 10% di tassa sul bollo per moto storiche L'emendamento presentato dall'On. Fabrizio Santori, per la riduzione del bollo sui veicoli unltra ventennali e di interesse storico, verrà presentato nella prossima finanziaria regionale.  Un primo passo...

Leggi tutto

Shark Evoline ProCarbon: performance ultralightShark Evoline ProCarbon: performance ultralight Il concetto di sicurezza Evoline incontra il materiale più nobile e performante, dall'Evoline Serie 3 è nato il nuovo Evoline Pro Carbon. Prezzo: 507,30 euro iva inclusa Guidato da oltre 25 anni di esperienza, il marchio francese Shark è diventato uno dei produttori di caschi più importanti al mondo. Fondata da ex corridori professionisti, l’azienda progetta caschi che garantiscono...

Leggi tutto

Motociclista si fa fotografare 53 volte dall'autovelox: per divertimentoMotociclista si fa fotografare 53 volte dall'autovelox: per divertimento Moto sequestrata, patente sospesa, e condotto in prigione poichè guidava perennemente sotto l'effetto di stupefacenti Teatro del singolare episiodio la regione dell'Aube, in Francia, dovo un motociclista 42enne ritenendo divertende farsi fotografare dal velox piazzato in un punto dove il limite era di 90Km/h, ha ritenuto "saggio" percorrere il tratto ben 53 volte a velocità superiore...

Leggi tutto

Honda, richiamo per 30.000 moto per un difetto all'avviamentoHonda, richiamo per 30.000 moto per un difetto all'avviamento Maxi campagna di richiamo del costruttore nipponico per moto e scooter venduti in tutto il mondo Nessuno è perfetto recita un vecchio adagio, e per quanto i prodotti di casa Honda siano da sempre sinonimo di affidabilità e qualità, stavolta si è incorsi in un errore. Da qualche giorno è stata avviata una campagna di richiamo per vari modelli presenti nel listini della Casa...

Leggi tutto

Dynamic Brake Light: BMW introduce lo stop dinamico su ABS ProDynamic Brake Light: BMW introduce lo stop dinamico su ABS Pro Si chiama Dynamic Brake light ed è tra le novità che BMW introduce sulla gamma 2016 Con la nuova gamma 2016 della Casa Tedesca, arriva un importante plus in termini di sistemi di sicurezza attiva. Con l'opzione ABS Pro, montata su tutti i modelli tourer ed enduro in optional o di serie, ed installabile anche in un secondo momento dopo l'acquisto, la nuova funzionalità avvisa...

Leggi tutto

Economy Run: la gamma Suzuki all'esame di consumoEconomy Run: la gamma Suzuki all'esame di consumo Insieme ad altri quindici giornalisti sulle strade della provincia di Torino in una appassionante staffetta per determinare l'efficienza di Addres 110, Burgman 200 ABS, Inazuma e V-Strom 1000 ABS. Una sfida insolita per il mondo della moto, che segue lo schema già impiegato da Suzuki nel settore automobilistico. Partendo dallo splendido scenario del Royal Park - I Roveri di Fiano...

Leggi tutto

Tutto pronto 39°Motordaduno dello Stelvio: presenti le novità YamahaTutto pronto 39°Motordaduno dello Stelvio: presenti le novità Yamaha Al raduno d’eccellenza della Valtellina in programma il prossimo fine settimana a Sondalo, Yamaha darà la possibilità di testare su strada le incredibili novità tre diapason del 2015 Dall’alto dei loro quasi tremila metri di altezza, le affascinanti vette valtellinesi ospiteranno dal 2 al 5 luglio la 39a edizione del famoso Motoraduno Stelvio International, annuale appuntamento...

Leggi tutto

Midland Enerjump, powerbank per moto: ricarica a portata di manoMidland Enerjump, powerbank per moto: ricarica a portata di mano Midland propone Enerjump, un potente e compatto powerbank, funziona per gli smartphone ma è anche il primo in assoluto a poter ricaricare anche la batteria dei veicoli in panne Grazie al cavo USB in dotazione, Enerjump è in grado di ricaricare completamente più volte qualsiasi tipo di dispositivo portatile come tablet, smartphone, intercom BT, action camera XTC, fotocamere o...

Leggi tutto

Manutenzione: prendersi cura della batteria

Categoria : Blog, Pillole di Meccanica

Una guida su come prendersi cura della batteria nei periodi di inutilizzo della motocicletta

La stagione invernale per il motociclista è fatta di lunghe giornate in attesa che il tempo migliori, che qualche sprazzo di sole riscaldi un po’ l’ambiente, che le strade siano sgombre da neve, ghiaccio, acqua… con la speranza di poter approfittare delle migliori condizioni per un giretto, tanto per sgranchire le bielle della propria moto costretta alla solitudine del garage.

Visto, quindi, il periodo non proprio favorevole alle sgambate su due ruote, approfittarne per prenderci cura del mezzo mantenendolo in forma per tempi migliori è il modo più saggio per far trascorrere queste noiose giornate.

L’inutilizzo della moto può portare più danni dell’uso stesso. Cosa importante a cui dare attenzione sicuramente è l’impianto elettrico, soprattutto se la moto ha i suoi anni. Umidità e polvere possono causare bei problemi. Un impianto non necessita di operazioni complicatissime, bastano poco tempo e voglia per tenere tutto al riparo da brutte sorprese al momento dell’utilizzo. La batteria è l’organo più delicato, a cui andranno rivolte le nostre attenzioni nel periodo invernale per evitare il suo rapido degrado e la conseguente spesa per sostituirla.

Se avete la vostra moto sempre a portata di mano, una breve messa in moto di qualche minuto una volta ogni 10 giorni è già sufficiente a mantenere il livello di carica sempre ottimale; qualora non si avesse questa possibilità, con la moto che rimane ferma per diverso tempo, sarà bene staccare completamente i cavetti, rimuovere la batteria dal suo alloggiamento e riporla in un luogo asciutto, magari coperta da un panno.

Anche se la moto non viene accesa, ai morsetti avviene comunque una dispersione. Infatti può accadere che questi, ai due poli, reagiscano con l’umidità che vi si deposita, oltre al fatto che magari lungo l’intero impianto vi siano zone dove i fili sono un po’ screpolati, creando dispersioni lungo le linee elettriche, o anche per le reazioni che comunque avvengono nell’elettrolita (il liquido presente nella batteria) con gli elettrodi. L’ideale è quindi rimuovere la batteria, cospargere con un velo leggero di grasso i morsetti, e riporla come detto in luogo asciutto.

Buona norma è quella di controllare, per le batterie non sigillate, il livello di elettrolita. Questo non deve mai lasciare scoperti gli elettrodi all’interno: se le piastre rimangono scoperte, si ha la formazione di ossidi, che portano al cortocircuitarsi degli elementi danneggiando la batteria con il conseguente fastidio di una sua sostituzione. Un rabbocco con acqua demineralizzata (va benissimo quella per il ferro da stiro) mette al riparo da ogni sorpresa.

Altra cosa importante: ricordarsi di metterla sotto carica almeno una volta al mese, anche se staccata. Ogni batteria ha processi di scarica e carica, che avvengono quando utilizziamo o meno la nostra moto. Questi processi son normali nella vita di ogni accumulatore e comportano un abbassamento del livello di ricarica della batteria. Il problema è che, qualora il processo di scarica duri molto a lungo, il successivo processo di ricarica porterà ad un livello molto basso. Le cose da farsi in questo caso sono due: o caricare la batteria almeno ogni mese con un semplice caricabatteria collegato per almeno 4 ore a ricarica lenta, oppure (cosa più comoda ed efficiente) dotarsi di un mantenitore di ricarica che opera con cicli di carica/scarica in automatico, mantenendo il livello di carica sempre a livelli ottimali.

Insomma, bastano veramente poche accortezze per allungare la vita della nostra batteria. Questa è per molti motociclisti croce e delizia. Con poca spesa ed un po’ di impegno eviteremo di acquistare ogni primavera una batteria nuova.

Comunque, ricordarsi sempre che:  le batterie non durano in eterno, ma una loro corretta manutenzione la terrà efficienti per anni; al loro interno è presente acido, occhio quindi quando si maneggiano; quando si ricaricano con un caricabatterie tenere sempre svitati i coperchietti  (per batterie non sigillate) perché durante la ricarica si sviluppano gas infiammabili. Fate molta attenzione!

Commenti (4)

La batteria l’ho smontata e con l’aiuto di un piccolo pannello solare spero di conpensare all’autoscarica.
Il tutto sul balcone di casa(pannello 320mha)!!!

Ma molto spesso i canonici 10m, non bastano, perchè nelle moderne moto, le luci restano sempre accese, pertanto la solizione più funzionale è sicuramente un matenitore di carica.
Cordiali saluti,
Giorgio.

E’ vero Giorgio,
la mia stessa moto non permette di spegnere le luci. Per caricare la batteria bisogna proprio usarla, oppure collegare il mantenitore di carica

[...] sarebbe ogni tanto una messa in moto di qualche minuto per dare carica alla batteria (leggi qui i nostri consigli). Per i più distratti o semplicemente per chi non avesse modo o tempo per [...]

Lascia un commento