Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

ANCMA: calo del mercato e guardrail inadeguati. Ma nulla sulle Minicar

Categoria : Blog, News

Confindustria ANCMA presenta i dati di vendita 2010, le previsioni per il 2011 e anticipa EICMA. Il 2010 si chiude con oltre 111.000 veicoli immatricolati in meno rispetto al 2009, ma grazie ai mercati stranieri si aprono grandi opportunità per il settore.

Un rinnovo del parco circolante obsoleto ed una apertura sempre maggiore verso la Cina ed i mercati a forti crescita potranno garantire alle aziende che operano nel settore quelle performance di vendita che il mercato interno ed Europeo faticano a fornire. Questo è quanto emerso dall’ultimo incontro organizzato dall’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori:

Nel 2010 il mercato non si è chiuso bene – dichiara Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) – con oltre 111.000 immatricolazioni in meno rispetto al 2009. Un minimo conforto ci arriva dall’andamento del mercato dell’usato (+1,9%), che testimonia la passione immutata degli italiani per le due ruote, ma anche la scarsa disponibilità finanziaria dovuta alla crisi. Gli indicatori economici, positivi seppur di poco, ci fanno comunque essere fiduciosi e siamo confortati dal forte impegno dei produttori, che continuano a sfornare numerosi nuovi modelli, necessari per diversificare l’offerta e stimolare il mercato.”

  • I dati

Il 2010 si è chiuso con un pesante calo dell’immatricolato, sia per quel che riguarda gli scooter che le moto a ruote alte, con un -24,2%. Il comparto dello scooter con 213.456 unità registra un -27,7%; meno sensibile la discesa delle moto con 93.589 pezzi pari al -14,5%. A compromettere ancora di più la situazione è stata la scarsa disponibilità di risorse destinate agl incentivi. Appena 33.000 immatricolazioni hanno usufruito degli incentivi, circa il 10% del totale. Nel 2009 la situazione era nettamente diversa grazie ai contributi stanziati che hanno agevolato l’acquisto di oltre il 65% del venduto attenuando e di molto il calo delle vendite.

Il 2011 purtroppo non fa che confermare questo preoccupante trend. La voglia di moto comunque c’è, e la vendita dell’usato (+ 1,9%) ne è la dimostrazione. Il problema, semmai, sono i continui rincari degli oneri accessori: assicurazioni in primis ma anche i pesanti aumenti del costo della benzina, spostano i budget di spesa verso voci più necessarie. Rimane comunque prioritario il discorso di svecchiamento del parco moto. A tal proposito, facendo leva sul minore impatto ambientale dei nuovi mezzi, si vorrebbe un sostegno per il sell-out con nuove ed adeguate forme di incentivi.

Auspichiamo – conclude Capelli – che sia il Governo sia le principali Amministrazioni regionali siano sensibili al tema e possano favorire azioni mirate in tal senso.”

  • La sicurezza come priorità

Un capitolo importante di questo incontro organizzato a Milano è poi quello della sicurezza stradale dei motociclisti. Da una recente ricerca svolta da ANCMA è emerso che addirittura un terzo di tutti gli incidenti stradali avvengono a causa di gravi carenze a livello infrastrutturale. Si può stimare che la messa in sicurezza di una strada pericolosa riduce i costi sociali fino a 100 volte. Ad esempio la sistemazione di un tratto di curva in Gran Bretagna, dove si erano registrati 3 morti e 5 feriti gravi nel 2005, ha consentito una riduzione dei costi sociali di 8 milioni di euro. Tra i primi responsabili di gravi conseguenze per l’utente a due ruote troviamo i guardrail: il dato preoccupante che emerge è che in molti casi gli incidenti si risolverebbero senza lesioni se queste famigerate barriere fossero assenti. ANCMA, in collaborazione con l’associazione dei costruttori europei di motocicli ACEM, ha realizzato le “Linee guida per progettare strade più sicure per le due ruote a motore in Europa”.

“Prioritario sarebbe innanzitutto mettere in sicurezza i guardrail esistenti – conclude Capelli – visto che si tratterebbe di un’operazione relativamente semplice: in sostanza ricoprire i paletti di sostegno delle barriere con bande di materiale plastico o metallico, che prevengano l’impatto del motociclista contro strutture rigide. Un primo passo, però importante, per accrescere la sicurezza di tutti i cittadini che ogni giorno impegnano le strade italiane. E su questo chiediamo un forte impegno da parte di tutti gli enti coinvolti (Pubblica amministrazione, Comuni, Province, Regioni, Società di gestione autostradale) e non solo da parte delle aziende ANCMA, che da sempre sono in prima linea sul fronte sicurezza”.

  • Eicma e Minicar

Positivi segnali arrivano per l’edizione 2011 dell’EICMA. Gli organizzatori comunicano che circa l’80% degli spazi espositivi è stato già assegnato, con un aumento del 37,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con i grandi marchi che hanno già confermato la loro presenza.

Tutto bello, ma SicurMOTO.it non può che ravvisare una grave mancanza nel comunicato ANCMA: del tutto assente la questione Minicar. Problema sempre più attuale, ma le cui soluzioni appaiono ancora lontane e solamente in forma sperimentale. Avremmo gradito una posizione più netta dell’ANCMA anche in questo senso, oltre ai passati comunicati di “rassicurazione”.

Lascia un commento