Valentino Rossi consulente Bridgestone per lo sviluppo di pneumatici stradali

Risale a qualche giorno fa la notizia del nuovo accordo tra Bridgestone e Valentino Rossi. Il pluricampione collaborerà con Bridgestone, titolare del mono gomma in MotoGP, in qualità di consulente per lo sviluppo di pneumatici ad uso stradale.

L’impegno di Valentino sarà concentrato principalmente per valutare le performance di pneumatici dei settori hypersport, racing e sport touring con l’obbiettivo di migliorare non solo prestazioni ma anche affidabilità e sicurezza, sicuramente argomenti ai quali siamo molto interessati.

  • Bridgestone e la MotoGP

Bridgestone conquista i primi podi in MotoGP nel 2003 dopo appena un anno dal debutto nella massima categoria, l’anno successivo arrivano due vittorie con la Honda. Nell’arco di pochissimi anni Bridgestone amplia la sua collaborazione con un maggior numero di team conquistando così nel 2007 il suo primo titolo mondiale con Casey Stoner domatore della sua Ducati, l’anno successivo arriva un altro titolo, questa volta con Valentino Rossi e la sua Yamaha del Team Fiat. Nel 2009, a soli sette anni dal debutto in MotoGP, firma un contratto con la Dorna come fornitore ufficiale di pneumatici per la stagione diventando così il primo produttore di pneumatici al mondo a poter vantare il privilegio di essere fornitore unico per la massima categoria di corse motociclistiche.
Bridgestone si appresta ad affrontare la stagione 2011 con un palmares di ben 197 podi conquistati.

  • Valentino Rossi, non il team

Nel comunicato stampa Bridgestone vuol sottolineare che la collaborazione riguarda il campione di Tavullia in qualità di pilota professionista, ne il suo team ne gli altri sponsor del campione sono stati coinvolti. Takashi Tomioka, Senior Vice President Sales & Marketing di Bridgestone Europe, ha dichiarato: “Valentino Rossi è un grande ambasciatore per il nostro Gruppo. Grazie ai suggerimenti del più grande pilota di motociclismo di tutti i tempi, garantiremo i migliori nuovi pneumatici Battlax per le moto stradali”.

  • Sorge un dubbio

Sempre dal comunicato traspare anche un aspetto sociale di questo accordo, pare che “Valentino Rossi e Bridgestone lavoreranno insieme per promuovere la passione per il motociclismo agli utenti finali e agli appassionati di tutta Europa”. Onestamente questa frase insospettisce un po’ chi scrive, un pilota impegnato in una stagione in MotoGP ha già una agenda ricca di appuntamenti, come potrebbe trovare il tempo di effettuare anche degli accurati e meticolosi test extra MotoGP? La frase sopra citata mette la pulce nell’orecchio in quanto alla possibilità che sia un accordo più commerciale che tecnico, quante gomme in più venderà Bridgestone potendo pubblicizzare che sono state sviluppate da un pilota del calibro di Valentino? Vedremo.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *