Il casco integrale. Come scegliere quello giusto?Il casco integrale. Come scegliere quello giusto? Abbiamo suddiviso la scelta del casco integrale in base alle caratteristiche principali, così faremo l’acquisto perfetto in sicurezza e comodità. Il casco è il principale dispositivo di protezione da indossare quando si guida una moto. La scelta all’acquisto non è semplicissima visto un mercato saturo di modelli, più o meno differenti tra loro, che rischiano di portarci...

Leggi tutto

Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Termocoperte: costruzione e loro impiego

Categoria : Blog, Sistemi di sicurezza passivi, Tecnologia

Parlare di termocoperte sembrerà a molti un argomento forse superfluo e che riguardi solo pochi utenti a due ruote,  magari solo quelli che in moto ci vanno, e corrono, per professione nei week end di gara negli autodromi. In parte è vero ma… solo in parte.

Quella delle termocoperte è ormai una tecnologia a portata di molte tasche e che quindi può essere sfruttata tranquillamente da tutti coloro che nei week end, soprattutto durante i mesi freddi, amano partecipare alle varie giornate dedicate ai turni di prove libere, soprattutto se si utilizzano gomme racing.

Scopo delle termocoperte è quello di riscaldare la mescola dello pneumatico, tramite una resistenza elettrica annegata in un tessuto coibentante, affinchè esso possa garantire, fin dai primi metri, un’aderenza e una sicurezza ottimale. Senza per questo comprometterne la struttura stessa dello pneumatico.

Tra una “termo” e l’altra possono esserci molte differenza, ma noi ci focalizzeremo ora su due aspetti che devono interessare di più l’utilizzatore:

  • Materiali usati;
  • Tecnologia/know-how impiegata in progettazione e produzione;

Questi sono i fattori principali che determinano  le prestazioni e il ciclo di vita (durata nel tempo) del prodotto.

  • Materiali adottati e tecnologia

I vari produttori usano elementi riscaldanti diversi, storicamente si sono usate resistenze metalliche (base rame) ma di recente, si stanno diffondendo materiali come il carbonio che garantiscono maggiore affidabilità abbinate ad una minore richiesta di energia.

  • Come funziona?

A contatto col pneumatico vi é un tessuto in poliestere traspirante, una specie di sandwich costituito da 5 strati di materiale, su cui vengono posati filamenti in carbonio attraverso i quali passa la corrente elettrica. Sopra un tessuto in poliestere quindi uno strato in tessuto termico (per limitare la dispersione del calore), infine il tessuto esterno in poliuretano idro-repellente.

Per un corretto riscaldamento dello pneumatico è fondamentale che la resistenza produca calore uniformemente sulla sua lunghezza e che sia disposta uniformemente sulla superficie coprente la gomma, e che non esistano parti di pneumatico non coperte. L’uso di materiali estremamente flessibili (filamento in carbonio e Nomex) consente di realizzare termocoperte che si avvolgono perfettamente intorno allo pneumatico in ogni suo punto. Le realizzazioni più raffinate, al giorno d’oggi, utilizzano una costruzione che permette il riscaldamento anche del cerchio.  Infatti, il cerchio, in genere più freddo, sottrae calore alla gomma. Una volta riscaldato anche esso consente di poter mantenere in temperatura la gomma anche molti minuti dopo aver sfilata la termocoperta dalla ruota.

  • Modalità di riscaldamento

Una termocoperta “standard” viene tarata a 80° C e occorrono quindi circa 50-60 minuti per portare lo pneumatico, in modo uniforme, alla temperatura richiesta. Per evitare che si surriscaldi troppo all’interno vi é un sensore che funziona da termostato: interrompe il riscaldamento alla temperatura impostata e la riattiva se questa cala. Ricordiamo che una buona termocoperta è quella in grado di riscaldare lo pneumatico in modo uniforme, per tutta la sua larghezza.

  • Consigli

In conclusione possiamo consigliare di valutare (oltre al proprio budget di spesa) anche a fattori quali le prestazioni tecniche e la durata nel tempo del prodotto; a fronte di una spesa pù alta in partenza (ma non troppo) rispetto all’acquisto di un prodotto a buon mercato, si può avere una soluzione valida e che garantisca prestazioni costanti nel tempo e nettamente migliori. Una volta fatta la spesa per la pista può essere utile utilizzarle anche prima di una uscita domenicale, quando magari nei primi metri percorsi le gomme non sono in grado di fornire l’ottimale aderenza a freddo, creando così un rischio in caso di brusche frenate.  Si tenga presente che l’uso della termo è chiaramente più importante nei mesi freddi.

Commenti (1)

[...] dichiara che questa scelta, abbinata alle nuove mescole, migliori sensibilmente la capacità di riscaldamento della gomma offrendo così un’elevato grip in inserimento e in uscita di curva già dai primi giri. Nella [...]

Lascia un commento