Nuove Bridgestone Battlax Racing R10

Inizia la stagione motociclistica e Bridgestone arriva già con le prime novità. Il fornitore ufficiale della MotoGp per la primavera 2011 lancia sul mercato il nuovo Battlax Racing R10. Uno pneumatico sicuramente iperperformante, in strada e in pista, che rappresenta l’evoluzione del BT003.

Il nuovo pneumatico promette migliori prestazioni, tempi sul giro ancora più veloci e angoli di piega maggiori rispetto al suo antenato grazie ad importanti novità come una nuova carcassa, una nuova mescola e un disegno del battistrada innovativo.

Prestazioni che, se ben utilizzate, si traducono in una maggiore sicurezza su strada.

  • Cosa cambia

La prima cosa che possiamo notare è il cambiamento del disegno del battistrada, la casa dichiara che questa scelta, abbinata alle nuove mescole, migliori sensibilmente la capacità di riscaldamento della gomma offrendo così un’elevato grip in inserimento e in uscita di curva già dai primi giri. Nella fattispecie sono state introdotte delle scolpiture tridimensionali, adottato un nuovo profilo e l’allineamento delle scolpiture che permettono un maggior angolo di piega. Andando un po’ più a fondo scopriamo che le mescole e la carcassa sono completamente nuove, sempre per massimizzare performance e facilità di riscaldamento.

  • Mescole e misure

All’anteriore sarà disonibile solo la mescola media “TYPE3” nella sola misura 120/70ZR17M/C (58W). Al posteriore potremmo scegliere tra due misure: 180/55ZR17M/C (73W) e 190/55ZR17M/C (75W). Questa volta disponibili in due mescole differenti, medium “TYPE3” e Hard “TYPE2” per i climi più caldi. Interessante lo schema fornito da Bridgestone per aiutare l’acquirente nella scelta. Bridgestone promette di soddisfare una vasta gamma di esigenze, dal touring al racing sia per piccole che per grosse cilindrate. Onestamente su quest’ultima frase non ci troviamo molto in accordo, le misure soprattutto delle gomme posteriori sono tipiche di moto di grossa cilindrata. Inoltre dalla descrizione ci sembra un pneumatico decisamente performante quindi poco duraturo per il touring.

  • E Valentino che fine a fatto?

Neanche un mese fa abbiamo scritto che Valentino Rossi sarebbe diventato consulente Bridgestone per lo sviluppo dei pneumatici stradali, oggi riceviamo un comunicato con le prime novità e nemmeno un accenno al grande campione. Ci sorprende non vedere neanche una foto di Valentino durante i test. Comincia ad avvalorarsi la nostra tesi che sia stato un accordo più commerciale che tecnico, anche se lo sviluppo di uno pneumatico richiede mesi e mesi, pertanto è probabile che questo nuovo modello sia stato sviluppato prima ancora dell’accordo.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *