Arriva la primavera. Si torna in sella, ma prima….

Con l’arrivo della bella stagione è ora di levare il telo alla nostra amata. Prima però un serie di piccoli controlli per evitare spiacevoli soste in officina.

La forzata pausa invernale ormai è giunta al termine, ma prima di ricominciare a godersi la propria dueruote è opportuno effettuare un minimo di manutenzione, il freddo e l’umidità dell’inverno possono essere dannosi per molte componenti della moto.

  • Motore:

Un cambio d’olio è d’obbligo, soprattutto se non lo si fa da un po’. Un filtro e un paio di litri di lubrificante di buona qualità è il miglior regalo che possiamo fare alla nostra moto. In base al kilometraggio ed all’età possono essere necessari ulteriori interventi come la sostituzione delle candele ed

uno spurgo dell’impianto di raffreddamento, il libretto di U/M ci darà tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno. Lubrifichiamo i cavi dell’acceleratore ed eventualmente della frizione, verifichiamo che siano integri, che scorrano bene e senza indecisioni.

  • Freni:

Una pulizia accurata dei dischi freno ed un controllo dell’usura delle pastiglie è fondamentale. Il liquido dei freni è fortemente igroscopico è quindi opportuno controllarne l’efficienza ed il livello nella vaschetta, se opportuno sostituirlo (andrebbe fatto ogni due anni). Anche in questo caso il libretto di uso e manutenzione ci dirà che tipo di liquido usare (in genere un dot4 va più che bene), controllate anche che non ci siano perdite nell’impianto.

  • Trasmissione:

Prima di ingrassarli con l’apposito spray catena, pignone e corona vanno puliti approfonditamente con del petrolio bianco (un pennello puo’ tornarci utile) e asciugati per bene con un panno morbido. In questo modo avremo la possibilità di controllare l’integrità delle maglie della catena e lo stato d’usura generale del trittico. Controlliamo anche che la tensione della catena sia corretta.

  • Pneumatici:

E’ consigliabile sostituire le gomme una volta l’anno, il freddo e l’umidità dell’inverno possono comprometterne sensibilmente l’aderenza, in ogni caso è importante controllare l’usura del battistrada e che siano alla giusta pressione.

 

Infine un bel lavaggio a fondo non solo donerà alla nostra moto il vecchio splendore, ma ci darà l’opportunità di verificare l’assenza di perdite d’olio e liquidi vari.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *