Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

Audi-Ducati. Accordo da 860 milioni di Euro

Categoria : In evidenza, News

Era nell’aria da tempo, ma ora è ufficiale. Ducati entra nella galassia Audi dopo l’accordo siglato da 860 milioni di euro.

La cifra dell’accordo, che si discosta dal miliardo di euro di cui si vociferava per una possibile partnership con la casa di Borgo Panigale, esclude eventuali “traslochi” in Germania. Azienda e capacità tecniche rimarranno a Bologna. Dall’accordo, Ducati riceverà una sostanziosa iniezione di capitali che potrà garantire un passo in avanti nel processo di espansione e competitività industriale su scala mondiale soprattutto verso quei mercati (vedi Asia) in forte crescita. Altresì per Audi, dopo Lamborghini e Italdesign, Ducati rappresenta il terzo pilastro industriale, che si inserisce nel completamento di una strategia di espansione sui mercati italiani e non solo.

Di seguito il comunicato ufficiale:

AUDI AG rileva dal Gruppo Investindustrial la Ducati Motor Holding S.p.A., la Casa motociclistica italiana di lunga tradizione che ha sede a Bologna. La transazione sarà completata in tempi brevi una volta autorizzata dalle autorità competenti. Il Consiglio di Sorveglianza di AUDI AG e Volkswagen AG hanno approvato oggi ad Amburgo l’acquisizione. Ducati è conosciuta in tutto il mondo come il Marchio di spicco del mondo motociclistico, con un’eccezionale competenza nello sviluppo motoristico e costruzione leggera.

 

Dopo gli storici Marchi italiani Lamborghini e Italdesign, Ducati costituisce ora il terzo pilastro per AUDI AG in Italia. Un altro tassello della strategia di crescita dell’Azienda va al suo posto. Rupert Stadler, Presidente del Consiglio di Amministrazione AUDI AG, ha dichiarato: “Ducati è conosciuta in tutto il mondo come il marchio Premium fra i costruttori di moto, con una lunga tradizione di moto sportive. Dotata di enorme competenza in motori altamente performanti e nella costruzione leggera, è uno dei costruttori con la miglior redditività nel mondo delle moto.” Gli avanzati sistemi di controllo e di gestione della combustione nei motori Ducati, il carattere sportivo che ne deriva, e la profonda esperienza nella costruzione leggera della Scuderia di Borgo Panigale offrono così un grande potenziale per AUDI AG e il Gruppo Volkswagen.

 

Peter Mosch, Presidente delle Rappresentanze Sindacali di AUDI AG, ha chiarito che i rappresentati dei lavoratori di AUDI AG supporteranno la strategia di sviluppo sostenibile e condiviso dell’Azienda.“Dobbiamo sfruttare le opportunità offerte ad Audi dalla globalizzazione – e questo è proprio quello che stiamo facendo. Tutti in Audi sono entusiasti di poter lavorare con i nuovi colleghi della Ducati” ha concluso Mosch.

 

Ducati è un’Azienda di livello mondiale e ha attività produttive sia presso la Casa Madre a Bologna sia presso il proprio stabilimento in Tailandia. Supporta inoltre una serie di importanti società in mercati strategici. Secondo gli esperti, il mercato motociclistico godrà di un’intensa crescita nei prossimi anni, soprattutto in Asia. Nel 2011, con 1.100 dipendenti  Ducati ha venduto 42.000 moto, ottenendo un fatturato di circa 480 milioni di euro.

 

L’Azienda è stata fondata a Bologna da Adriano e Marcello Ducati nel 1926. Nata come Società Scientifica Radiobrevetti Ducati, all’inizio costruiva componentistica per radio. Il passaggio alla produzione motociclistica avvenne nel 1949.

 

Da molti decenni Ducati è attivamente coinvolta nelle corse con la Divisione Ducati Corse. Le attività sportive sono al momento focalizzate sul team ufficiale Ducati nel Campionato del Mondo Moto GP e nel Campionato Mondiale Superbike, supportando team privati di alto livello. In quest’ultima classe, Ducati ha vinto nelle 21 stagioni disputate, 17 titoli mondiali costruttori e per 14 volte si è aggiudicata il titolo riservato ai piloti.

Commenti (1)

Anche su altri siti molti si stracciano le vesti per la proprietà straniera, io vedo questo passo di Ducati come un fatto molto positivo. Occorre ricordare che da moltissimi (tanti) anni la Ducati non era di proprietà italiana (Texas Pacifi Group prima e Invest Industrial poi) e mi pare che i risultati non siano mancati, anzi!
Certo, rimane l’amaro in bocca nel constatare che in Italia nessuno si sia fatto avanti… in un paese dove si trovano subito vagonate di milioni per acquistare una qualsiasi banca (fosse anche il banco di Maria capo a Vetere) ma dove nessuno vuole più investire nella produzione di beni. Del resto il caso della Moto Morini è sotto gli occhi di tutti, e non aggiungo altro.
In quest’ottica, ma solo in questa, il “caso” Ducati ci dovrebbe far preoccupare.
Tanti auguri alla rossa di Borgo Panigale in ogni caso!

Lascia un commento