L’Italia su due ruote. Centauri appassionati, attenti alla sicurezza e solidali tra loro.

Il 78% del campione sostiene di prestare soccorso senza diffidenze ad un altro centauro in difficoltà e il 69% predilige una guida sicura

E’ il quadro che emerge da un indagine condotta dal Centro Studi di Direct Line, compagnia assicurativa on line, dove si evidenzia come siano le donne (84%) più che gli uomini (61%) a porre in cima alle priorità la sicurezza stradale. Fattore sicurezza che (c’era da aspettarselo) prende piede con l’età: a fronte di un dato medio del 69% di coloro i quali prediligono un ostile improntato sulla sicurezza, notiamo come  tra i 35 ed i 45 anni la percentuale aumenti al 76%, salendo all’83% per gli over45.

  • Più spericolati sotto i 25 anni, ma crescendo si diventa più “vanitosi”

Se i più maturi preferiscono essere prudenti alla guida, gli under25 prediligono invece la ricerca del brivido della velocità (27%) e la cura attenta dei particolari della moto (26%), mentre i 25-35enni risultano i più ‘vanitosi’ concentrando la propria attenzione soprattutto su accessori e abbigliamento da vero ‘biker’ (20%).

Stress da traffico, caro benzina, problemi di parcheggio, sulla base a queste problematiche, sono sempre più gli italiani che decidono di passare alle due ruote per gli spostamenti. Quasi 20% degli italiani, infatti, va regolarmente in moto.

  • Solidarietà tra centauri

Dallo studio emerge un dato molto confortante per no motociclisti. Infatti il 78% degli intervistati, dichiara di non farsi troppi problemi quando vede un “fratello” centauro in difficoltà. La passione delle due ruote appassiona, ed accomuna e questo porta ad essere più predisposti verso gli altri a dare una mano in caso di difficoltà.

Questo è un fattore che notano anche gli automobilisti. Infatti il 62% dichiara di notare negli amanti delle due ruote un legame speciale che li rende un vero gruppo unito. Solo il 22% del campione è convinto che questo atteggiamento non sia una prerogativa del mondo delle due ruote, ma che esista anche tra automobilisti.

  •  I più attenti alla cura della moto? Fiorentini e milanesi. A Palermo più accorti al look!

Dallo studio di Direct Line emerge anche un interessante spaccato regionale: fiorentini (25%) e milanesi (24%) sono quelli che dedicano più cura ai particolari della moto, i bolognesi (33%) sono i maggiori amanti delle modifiche al motore, mentre romani (83%) e cagliaritani (82%) risultano i più attenti alla sicurezza. Spericolati veronesi (50%), bresciani (22%) e torinesi (20%), fan del brivido e della velocità, mentre i più vanitosi in sella, maniaci di accessori e abbigliamento, risultano essere i palermitani (11%).

 

2 commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *