Roma, motoveicoli Euro 1. Provvedimenti più leggeri per le due ruote, firmata l’Ordinanza

Il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, con un ordinanza firmata in data 25 Ottobre, alleggerisce i provvedimenti riguardo il blocco della circolazione per i veicoli Euro 1. Soddisfazione della FMI.

Dopo le proteste dell’Associazione Motociclisti, l’ Ordinanza del 25.10.2012, modifica la precedente disposizione sulla circolazione dei motoveicoli “Euro 1” all’interno della Zona a Traffico Limitato denominata “Anello Ferroviario”. Ma dal prossimo anno il divieto sarà permanente, si spera in un ulteriore proroga. Intanto si aspettano decisioni ufficiali sulle moto di interesse storico.

  •  I punti della nuova ordinanza

 -Fermo permanente, a partire dal 1 novembre 2012, per ciclomotori e motoveicoli 2 tempi Euro 1 all’interno  dell’Anello Ferroviario.

 -Fermo stagionale, dal 1 novembre 2012 al 31 marzo 2013, dal lunedì al venerdì, per ciclomotori e motoveicoli 4 tempi Euro 1   all’interno dell’Anello Ferroviario, con accesso e circolazione comunque consentiti ai residenti.

 -I motoveicoli Euro 1, 4 tempi, potranno riprendere a circolare entro il perimetro dell’Anello Ferroviario  dal 1 aprile al 31 ottobre 2013.
Il 1 novembre 2013 il blocco diventerà permanente.

 -I motoveicoli di interesse storico e collezionistico, quindi iscritti ad un Registro Storico, potranno continuare a circolare.

“Siamo molto lieti di questa notizia – ha commentato Paolo Sesti, Presidente della Federazione Motociclistica Italiana – e desidero ringraziare sentitamente il Sindaco Alemanno e l’Assessore all’Ambiente, Marco Visconti, per la sensibilità dimostrata nei confronti degli utenti a due ruote, dopo il nostro “appello” lanciato lo scorso 18 ottobre insieme ad Ancma e Coordinamento Motociclisti, e dopo la mia lettera del 25 ottobre”. 

La Federazione Motociclistica Italiana auspica ora che, ferme restando le esigenze di ridurre l’inquinamento ambientale (rispetto al quale motocicli e ciclomotori non sembrano peraltro essere troppo responsabili, o comunque non determinanti), l’Amministrazione Capitolina, chiamata a governare una realtà fortemente congestionata dal traffico cittadino, voglia ulteriormente incentivare l’utilizzo delle due ruote a motore.

1 Commento

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *