ABS Bosch. Arriva la versione low-cost

Sviluppata per i mercati emergenti dell’Asia, il sistema Bosch riesce comunque a mantenere elevati gli standard di sicurezza. Si chiama “ABS9M light” il nuovo sistema che interviene sulla sola ruota anteriore.

A differenza della versione 9 in uso attualmente sulla stragrande maggioranza dei motoveicoli di recente produzione,  questa sistema “Light” ha a disposizione un unico canale a differenza dei due canali del più raffinato ABS  “Enhanced”La modalità di intervento rimane la medesima, ma si applica sulla sola ruota anteriore. “Il nuovo ABS per la ruota anteriore offre un significativo miglioramento della sicurezza a un costo ridotto” ha dichiarato Gerhard Steiger, Presidente della divisione Chassis Systems Control di Bosch.

 

  • Costi ridotti, ma sicurezza garantita

Perchè l’intervento sul solo anteriore è presto spiegato: oltre alla variabile economica (un solo canale meno componenti), c’è anche un discorso legato alla dinamica della motocicletta. Infatti, in casi di frenate da panico, mentre un eventuale bloccaggio della ruota posteriore riesce ad essere gestito meglio e con maggiori margini di sicurezza, un bloccaggio della ruote anteriore,  rende la situazione più delicata, dove ogni attimo di ritardo nel modulare la frenata può rivelarsi fatale. Il peso si sposta in avanti durante la frenata, così la decelerazione viene effettuata principalmente attraverso la ruota anteriore. Questo spiega perché in molti paesi asiatici  le ruote posteriori dei motocicli con  cilindrata di 250 cc o superiore vengono frenate da un freno a cavo di tipo meccanico. “La regolazione della pressione di frenata sulla ruota anteriore frenata idraulicamente impedisce il bloccaggio e consente di raggiungere la decelerazione massima, aumentando considerevolmente la stabilità”.

 

  • Caratteristiche dell’ ABS 9M Light

L’unità idraulica di questo sistema “entry Level” di Bosch, comprende due valvole di comando, un serbatoio e una pompa. La velocità di riferimento delle ruote viene calcolata dal sistema sulla base delle informazioni provenienti da un sensore posto sulla ruota anteriore.  Sarebbe possibile un controllo della frenata più preciso se sulla ruota posteriore fosse installato un secondo sensore.  A discrezione di ogni costruttore poi, è data la possibilità di integrare un interruttore di attivazione e disattivazione. Il software del nuovo ABS anteriore è stato ottimizzato per il segmento a bassa potenza. Per i motocicli di dimensioni e potenza maggiori, esistono comunque in catalogo i sistemi ABS base e ABS plus, per il controllo “classico” di  entrambe le ruote.  Il top di gamma rimane la versione  “ABS enhanced” che integra la funzione di frenata elettronica combinata eCBS su entrambe le ruote, anche nel caso il conducente frenasse su una sola.

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *