Obbligo catene da neve. Fine di un’ingiustizia? Parrebbe di si

Con una lettera della Polizia Stradale inviata alla FMI in risposta ai numerosi solleciti di quest’ultima al Ministero dei trasporti, si specifica che l’obbligo non riguarda i motoveicoli e coclomotori.

A sciogliere i dubbi e gli equivoci scaturiti da una norma del CdS che di fatto imponeva anche a moto e motorini l’obbligo di catene a bordo (!!), il Ministero dei trasporti, d’intesa con la Polizia Stradale, ha preparato una direttiva indirizzata agli enti concessionari delle strade. Nella Direttiva si specifica che, sia i motoveicoli che i ciclomotori non sono soggetti a nessun obbligo in questo caso.  Nel frattempo è da sottolineare che ad oggi la norma incriminata non ha subito ancora modifiche, ma per il momento è certo che i motociclisti, da questo punto di vista, possano dormire sonni tranquilli… 

  • Tutto è bene ciò che finisce bene, per il momento

“Abbiamo sempre tenuto monitorato il problema – commenta il Presidente della FMI, Paolo Sesti – e la lettera ricevuta dalla Polizia Stradale ci conforta e conferma che la nostra posizione è corretta. Nella speranza che il problema venga definitivamente risolto nei tempi più brevi possibili, ritengo doveroso ringraziare ufficialmente tutte le persone che abbiamo coinvolto, all’interno dei due Enti citati, che ci hanno dato ascolto e hanno agevolato una soluzione positiva”.

Come dire… anche per quest’anno il problema pare essere risolto (come lo scorso anno del resto), speriamo si arrivi presto ad un testo definitivo del CdS, onde evitare che la storia si ripeta anche il prossimo inverno.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *