Il casco integrale. Come scegliere quello giusto?Il casco integrale. Come scegliere quello giusto? Abbiamo suddiviso la scelta del casco integrale in base alle caratteristiche principali, così faremo l’acquisto perfetto in sicurezza e comodità. Il casco è il principale dispositivo di protezione da indossare quando si guida una moto. La scelta all’acquisto non è semplicissima visto un mercato saturo di modelli, più o meno differenti tra loro, che rischiano di portarci...

Leggi tutto

Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Patente moto: nuove regole per la pratica

Categoria : In evidenza, News, Normative e Leggi

In una recente circolare del Ministero dei Trasporti vengono spiegate le nuove regole per l’esame pratico. Arriva il “superamento dell’ostacolo”

Con l’introduzione delle nuove patenti per i motociclisti (o aspiranti tali), arrivano anche le nuove regole per lo svolgimento dell’esame. Le novità più consistenti arrivano dalla prova pratica con l’introduzione del “superamento dell’ostacolo”. Non si fa accenno invece alla classica (e temuta) “prova dell’otto”, che a quanto sembra viene mandata in soffitta.

  • Prove pratiche e superficie minima

Al fine di garantire il corretto svolgimento del test pratico, ogni zona predisposta allo scopo dovrà possedere dei requisiti minimi di spazio. Nella nuova normativa si fa riferimento “alla superficie destinata ai percorsi di ciascuna prova [...] per le patenti di categoria A1, A2 ed A, anche speciali, è incrementata di un’ulteriore superficie minima, stimata in relazione alla velocità di percorrenza”. In poche parole, l’area destinata alle singole prove dovrà avere degli spazi minimi adeguati alla velocità richiesta per ogni singolo test.

Le dimensioni minime di ciascun percorso  debbono essere incrementate degli spazi necessari per effettuare in sicurezza la stessa. Di seguito si riportano le superfici minime aggiuntive che debbono essere garantite per ogni tipologia di percorso.

1. PROVE DI EQUILIBRIO A VELOCITÀ RIDOTTA

Sulla parte esterna della circonferenza, definita dai coni disposti a raggiera, deve essere assicurata una superficie minima aggiuntiva, formante una corona circolare dello spessore  di almeno 2,50 metri.

2. PASSAGGIO IN CORRIDOIO STRETTO

Il corridoio deve essere prolungato, in senso longitudinale, di almeno 16 metri, in modo da avere una superficie minima aggiuntiva per consentire l’arresto in sicurezza del veicolo.

3. SUPERAMENTO OSTACOLO

Nell’ipotesi che la prova venga effettuata a velocità di 50 km/h, deve essere prevista una superficie minima aggiuntiva costituita da una circonferenza di diametro di almeno 17,5 metri.
Nell’ipotesi, invece, che la velocità di prova sia di 30 km/h, il diametro della circonferenza deve essere di almeno  8,5 metri, fermo restando il relativo centro.

4. PROVE DI FRENATA

Il corridoio deve essere prolungato in senso longitudinale, oltre gli ultimi due birilli, di almeno 30  metri nell’ipotesi che la prova venga effettuata a 50 km/h, o di almeno 15 metri, se la prova è effettuata a 30 km/h, in modo da avere una superficie minima aggiuntiva per consentire l’eventuale arresto in emergenza del veicolo.

  • Le prove per il candidato

Durante l’esame di pratica il candidato dovrà cimentarsi in sei diverse prove. Si và dalla verifica della “Capacità del conducente di prepararsi alla guida sicura” (indossando abbigliamento protettivo ed idoneo alla guida della moto) e verifiche preliminari del mezzo (controllo olio, luci, clacson frecce..), alla fase di “Manovre” per saggiarne la destrezza nel superare un ostacolo, fare lo slalom, e prove di frenata

Inoltre, mettere il motociclo sul cavalletto e toglierlo dal cavalletto senza l’aiuto del motore, camminando a fianco del veicolo;  parcheggiare il motociclo sul cavalletto;(sconsigliabile quindi  l’uso di mezzi con solo cavalletto centrale)

In ultimo, la prova di comportamento nel traffico. A tale scopo , il candidato dovrà cimentarsi nei seguenti punti:
a) partenza da fermo: da un parcheggio, dopo un arresto nel traffico, uscendo da una strada secondaria;
b) guida su strada rettilinea: comportamento nei confronti dei veicoli che provengono dalla direzione opposta, anche in caso di spazio limitato;
c) guida in curva;
d) incroci: affrontare e superare incroci e raccordi;
e) cambiamento di direzione: svolta a destra ed a sinistra; cambiamento di corsia;
f) ingresso/uscita dall’autostrada (o eventuali strade ad essa assimilabili): ingresso mediante corsia di accelerazione; uscita mediante corsia di decelerazione;
g) sorpasso/superamento: sorpasso di altri veicoli (se possibile); superamento di ostacoli (ad esempio vetture posteggiate); essere oggetto di sorpasso da parte di altri veicoli (se del caso);
h) elementi e caratteristiche stradali speciali (se del caso): rotonde; passaggi a livello; fermate di autobus/tram; attraversamenti pedonali; guida su lunghe salite/discese; gallerie;
i) rispetto delle necessarie precauzioni nello scendere dal veicolo.

 

Commenti (6)

Fatto settimana scorsa, è una vera cavolata.

Provato la scorsa settimana, a 30 kmh è facile, ma quando le norme imporranno l’evitamento ostacolo a 50kmh sarà pericoloso. Link al video http://www.facebook.com/photo.php?v=10200493113468536&set=vb.1178445661&type=2&theater

Moto a quattro ruote più larghe e completamente automatiche sarebbero molto più sicure; basta che un’ auto e le tocchi appena mentre sono entrambi in movimento e cadono. Chiediamo al governo di Sinistra che faccia questo sarebbe sacrosanto

Quando sarà possibile a Pescara.. prima che mi scada il foglio rosa?…

si ??? bravi ! e la prova in autostrada ancora nulla ? la prova di guida e frenata sul bagnato nulla ?? eh ?? continuiamo con questi esami farsa sempre in nome dei soldi e sulla pelle della gente che prende una moto e crede di saperla guidare ! ci vogliono esami seri, e non parlo solo di moto, anche per l’auto !

Fatta ieri! Dato ke ero solo in possesso della A minuscola, superamento di un ostacolo dopo aver raggiunto una velocita tra 50 e 60, scalate alla seconda e superamento all ultimo momento! Cmq il temuto 8 ancora attualissimmo! :-(

Lascia un commento