Mercato moto. Per Ducati un 2012 da record

Nonostante la forte crisi di vendite che caratterizza il settore delle due ruote in Italia, Ducati è tra le poche aziende a fare segnare numeri in crescita.

Il merito? Prodotti dall’elevato appeal e forte immagine sui mercati mondiali. Gli USA il mercato di riferimento. + 16% sul fatturato 2011 ed un immatricolato record di 44.102 moto vendute nel 2012, oltre ad + 21% di crescita sul mercato USA. Sono questi gli invidiabili numeri per la casa di Borgo Panigale, che si conferma come uno dei marchi in assoluto più rappresentativi del Made in Italy.

  • Numeri positivi grazie agli USA e paesi del Est

L’ Audi Annual press Conference, l’appuntamento con la stampa in cui vengono presentati i risultati finanziari del 2012, è stata l’occasione per fare il punto sulla situazione Ducati
La Casa bolognese, prosegue la sua fase di crescita e di miglioramento, sia per quanto riguarda le quote di mercato che dei volumi di produzione e di vendita, confermando le aspettative di crescita che fanno del 2012 l’anno record nella storia dell’azienda.

“Ducati ha chiuso il 2012 con un fatturato di 606 milioni di euro, con un incremento del 16% sul risultato 2011 ed un immatricolato record totale di 44.102 moto – a dichiarato un più che soddisfatto Gabriele Del Torchio, AD di Ducati Motor Holding – La nostra crescita è particolarmente efficace e significativa negli USA, che rappresentano oggi il nostro primo mercato, dove abbiamo fatto registrare un + 21% sul 2011, confermando un trend assolutamente positivo che, in questo paese, ha visto incrementare le vendite Ducati consecutivamente negli ultimi trenta mesi”.

Segnali lusinghieri arrivano anche dai Paesi dell’EST  “grazie ad un’attenta politica commerciale rivolta ai nuovi ed emergenti mercati che ci permette di crescere in termini di market share e di profitti.”

Non ci si ferma però a cullarsi sugli allori. Il mercato soffre di contrazioni sempre più marcate, ed è per questo motivo che in Ducati hanno deciso di attaccare presentando nuovi modelli, pur prendendo atto del momento critico:
“Per il 2013 abbiamo una nuova gamma di modelli, tra i quali ricordo la nuova Multistrada, la nuova Hypermotard, l’Hyperstrada e la nuova 1199 Panigale R. Rappresentano l’espressione dell’eccellenza tecnologica e della nostra qualità emozionale, sempre più importante nell’attuale contesto competitivo è perfettamente coniugata all’inconfondibile stile italiano. Ducati è, e continuerà ad essere, un’Azienda orientata al prodotto, con lo sviluppo e l’innovazione come pilastro portante della nostra strategia di crescita.”

3 commenti

  1. ho una ducati da tre anni(è in vendita!!!!) e mi fate vomitare per le ultime vicende, i crucchi che si fregano quello che non hanno preso con le cannonate(una bella schifezza vedere i 4 anelli sotto lo stemma ducati) , il ben servito a preziosi. povera italia, poveri italiani che non hanno più amor propio,

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *