Memorial Spadino: la carica dei 5000!

Erano in 5000, domenica 7 Aprile, a Morgex, nel ricordare il gesto di Pierlucio Tinazzi, alias “Spadino”, l’eroico motociclista che sacrificò la sua vita per aiutare gli altri.

Il memorial Spadino, fortemente voluto dal Coordinamento Motociclisti prima ed oggi dal “rifondato” Coordinamento Italiano Motociclisti (C.I.M.) è un evento difficile da descrivere a quanti non vi hanno mai partecipato: non è un semplice raduno di motociclisti, bensì riconoscimento ad un motociclista virtuoso che rappresenta quei valori positivi che chi vive questa come una passione profonda, sente come suoi, gli appartengono.

  • Ricordato anche dai “motards” francesi

Sono migliaia i “motards” transalpini della FFMC che ogni anno sentono l’esigenza di passare dal tunnel per portare la loro solidarietà ad un motociclista italiano responsabile.

Perché il gesto di solidarietà di Spadino non sia stato vano, è necessario che i tanti, troppi motociclisti che solidali non sono, lo diventino, e sentano questa come una loro battaglia, imparando a dar forza a chi li vuole tutelare.

  • Appello ai media

Ai media quello che chiediamo, invece, è di dare massima visibilità ad un evento rappresenta la “Giornata del motociclista virtuoso” e che i mezzi di comunicazione d’oltralpe valorizzano con il massimo impegno.

 Il Coordinamento Italiano Motociclisti vuole porgere un  caloroso ringraziamento a chi ha partecipato con la propria moto, testimoniando così la propria solidarietà, alla Società del Tunnel del Monte Bianco, alle Autorità intervenute, a MotorAmerica di Quart ed a tutti gli esercizi della Valle d’Aosta con cui abbiamo attivato convenzioni per i nostro sostenitori.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *