Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

MotoGP 2013, Gran premio di Assen: tempo di esami

Categoria : Blog, News

La Motogp approda nella terra dei tulipani, ma cosa riserverà weekend olandese?  Rispetto alla scorsa edizione è tutto cambiato, vietati i pronostici!!

Domani, quella un tempo conosciuta come l’Università delle due ruote, aprirà i battenti, con molti dei suoi “studenti” che hanno cambiato divisa, alcuni si sono ritirati, altri invece appena iscritti.

Il tracciato di Assen vede come suo ultimo vincitore Casey Stoner ,inutile rimarcare l’impossibilità di un bis quest’anno del pilota australiano ormai ritiratosi dalla scuola della Motogp. Sul podio, accanto a Casey, nel 2012 vi erano Dani Pedrosa ( 2° classificato ) e Andrea Dovizioso ( 3° classificato )  all’epoca in sella ad una Yamaha clienti. Cambio di casacca anche per Valentino Rossi di ritorno con la Yamaha.

  • Il pilota italiano qui ha trionfato ben sette volte…

…ultima delle quali nel 2009 quando festeggiò anche il suo centesimo Gran Premio vinto . Statistiche alla mano il Dottore batte tutti: tra gli altri top riders Lorenzo è a quota quattro successi, Marquez  a tre, mentre Pedrosa salì sul gradino centrale del podio una sola volta. Studente ammonito dalla FIM con un bel sette in condotta è invece Alvaro Bautista. Il pilota spagnolo, si presenta al Gp d’Olanda, da sorvegliato speciale.

 

Cosa ci si può quindi aspettare da questo weekend?

Si può auspicare un Lorenzo alla ricerca di punti preziosi per il mondiale;un Pedrosa assetato di riscatto;un Marquez che esplora all’insegna di quello che sembra essere il suo motto quest’anno “Sto imparando,ogni risultato va bene” e un Valentino… semplicemente alla ricerca della tanto agognata vittoria.

Chi invece probabilmente spera che l’Olanda si mantenga fedele alla sua tipica pioggerellina è Andrea Dovizioso. Se, da come sembra, qualche risultato si può ben azzardare in caso di asfalto bagnato, sull’asciutto i problemi riscontrati già l’anno scorso da Rossi non hanno ancora trovato soluzione. Tra l’altro Andrea non può neanche contare sui riferimenti del suo predecessore, in quanto, nel 2012, Valentino tagliò il traguardo in tredicesima posizione, causa sosta ai box per il cambio di una gomma difettosa. In altre parole il Gran Premio di Assen rappresenta la fine del primo trimestre di gare e, come in ogni classe che si rispetti, ci sono i soliti “secchioni del gruppo” (leggi Pedrosa, Lorenzo, Marquez) che hanno superato tutti gli esami,ci sono poi gli studenti come Rossi o Cruchtlow che sono stati rimandati per un andamento scolastico altalenante, e infine i probabili bocciati che arrancano prestazioni non soddisfacenti per le loro potenzialità nascoste.

Il tracciato: Assen, un circuito storico!

La carta d’identità del “Van Drenthe”: per conoscerlo meglio, per apprezzarne il fascino e per scoprirne la storia.

28 km , 7705 m , 4552 m . No, non stiamo dando i numeri anche se, qualora li giocaste al lotto e vinceste potreste condividerne con SICURMOTO la vincita!! 28 km era la lunghezza originaria del primo circuito di Assen risalente al 1925 quando ancora si correva per strade di campagna. 7705 m è invece la ridotta dimensione del medesimo circuito quando nel 1955 si decise per questioni di sicurezza di limitare il tracciato e di renderlo chiuso al traffico quotidiano. Ma siccome la prima parte della pista venne ancora considerata troppo veloce per gli standard di sicurezza allora si decise nel 2006 di accorciarla ulteriormente. E così si arriva a quei 4552 metri solcati dalle velocissime Motogp, che correranno in questo circuito proprio questo weekend .Il problema per antonomasia dell’Olanda è rappresentato dalle condizioni atmosferiche. Infatti il circuito presenta spesso nei weekend di gara tratti di pista umidi o bagnati alternati a tratti asciutti a causa delle piogge che costantemente accompagnano il Motomondiale in questo suo appuntamento. Proprio per l’instabilità meteorologica sarà quindi ardua la scelta delle gomme. La valutazione dello pneumatico è fondamentale sia in vista della qualifica sia a maggior ragione della gara. La Bridgestone probabilmente porterà gomme con mescola asimmetrica visto che l’Università delle due ruote consta di 11 curve a sinistra contro le sole 6 a destra. Non altrettanto complicata si presenta invece la pista per quanto riguarda frenate e staccate. Infatti il circuito mostra tratti con curvoni  veloci e frenate poco impegnative. Assen, in seguito alle modifiche apportate negli anni-a detta dei piloti- è diventato meno spettacolare, ha perso parte del suo fascino poiché è stata eliminata la parte più guidata del vecchio tracciato rendendolo molto meno coinvolgente. Uno dei pochi legami con il passato è il mantenimento del sabato come giorno di gara. Questa scelta ha origini religiose legate al culto olandese calvinista sul quale poi si innestò una sorta di tradizione che continua ancora oggi, a differenza di ciò che accade per la Superbike, nella cui categoria si corre di domenica. Assen è il tipico circuito con un suo perché, un suo vissuto, una sua particolare usanza, una storia da raccontare. A questo circuito manca proprio solo l’inserimento in un qualche libro di storia e, vista la sua vetusta età e gli importanti fatti che lo hanno coinvolto potrebbe facilmente entrare a farvi parte. Noi speriamo però che una pagina di quel libro possa essere scritta tra qualche giorno, sabato pomeriggio, alle 14.

 ( A cura di Elena Crepaldi)

 

 

Commenti (1)

Grande Elenaaaaaa!!!!!!

Lascia un commento