Sicurtest: Li-On Battery. Energia alternativa

Leggere, non inquinano, rapide nel caricarsi ed estremamente versatili. Sono le qualità delle nuove batterie agli ioni di Litio Li-On Battery.

Direttamente dal mondo racing, grazie a RMS, sbarca sul mercato una nuova generazione di batterie per moto. Sono le rivoluzionarie Li-On Battery, gli accumulatori ai polimeri di Litio che offrono, rispetto alle comuni batterie al piombo, una serie di vantaggi a cui difficilmente si potrà rinunciare nel prossimo futuro. Scopriamo quali:
  • Come sono fatte

Una batteria agli ioni di litio è costituita da un elettrodo positivo, realizzato in litio, collegato a elettrodo negativo in carbonio. La ricarica avviene respingendo gli ioni (atomi elettricamente carichi) dal catodo di litio verso l'anodo di carbonio, e il loro successivo rilascio genera la corrente necessaria all’ alimentazione dei dispositivi. La carica e la “scarica” sono entrambe reazioni chimiche.
  • Più leggere e pulite

Grazie alla nuova tecnologia agli ioni di Litio, la stessa (per intenderci) che ritroviamo sulle batterie di pc portatili, smartphone e tablet, le Li-On Battery risultano molto più leggere dei tradizionali accumulatori; inoltre, non necessitando di acidi o gel vari al loro interno, risultano prive di manutenzione, oltre che più semplici e sicure nell'essere maneggiate. In pratica ci si ritrova in mano una "scatoletta" di dimensioni e peso ridottissimi.

  • Ricarica rapida e sottocontrollo

La ricarica avviene in tempi brevissimi. Bastano, un normale caricabatterie per moto/auto, e poco più di 5 minuti e la batteria è pronta per essere installata; inoltre, è sempre possibile verificarne il livello di energia, semplicemente utilizzando il tasto di "check" e leggendo le informazioni derivanti da una serie di led posti sulla parte superiore.    
  • Installazione semplice e modulare

Pur di dimensioni ridotte rispetto alle batterie di serie, l'installazione a bordo risulta agevole, grazie ad attacchi standard e comuni ad ogni moto e a i pratici spessori in neoprene forniti in dotazione, che consentono il collocamento sulla moto senza bisogno di realizzare alloggiamenti ad hoc.
  • Stipaggio invernale: totale relax

Qualora si lasci la moto chiusa in garage nei mesi invernali, accertarsi che la batteria sia in un luogo non troppo caldo e semplicemente che rimanga ad un livello di carica non inferiore al 70% della capacità totale per evitare una prematura ossidazione degli elettrodi; per il resto, la Li-On Battery, non necessita di particolari accorgimenti in quanto il tempo di scarica  è di circa un anno, rispetto ai 6 mesi delle tradizionali al piombo (e' bene comunque operare con una ricarica di ripristino ogni 180 giorni).

Conclusioni finali e prezzo

In sintesi la nuova Li-On Battery ci ha letteralmente sorpreso: abbiamo utilizzato la LTZ7S, un prodotto che può essere utilizzato tranquillamente su uno scooter di 125 cc, e siamo rimasti impressionati dalla leggerezza e dal migliore spunto all'avviamento. L'installazione è risultata semplice e rapida, e dopo una breve ricarica, con il check che ci indicava "Full", dopo una leggera spruzzata di spray protettivo sui morsetti, l'abbiamo montata tranquillamente nel vano dello scooter, utilizzando gli spessori in dotazione. Li-on Battery supporta sino a 2000 cicli di ricarica contro i 150-300 dei normali accumulatori, e per ogni operazione la spesa è di 10 cent di euro. Il prezzo del modello da noi testato è di 95 Euro, un po' elevato rispetto ad altri prodotti aftermarket, ma  giustificato dai tanti vantaggi e nella maggiore durata (grazie anche ad un effetto memoria nullo), che riesce a garantire la tecnologia agli ioni di Litio. Una tecnologia destinata a soppiantare ben presto le vecchie batterie al piombo... con benefici anche sul prezzo finale! Le Li-On Battery sono disponibili per la gran parte delle moto di oggi e di ieri. Per ulteriori informazioni: www.rms.it o www.lionbattery.it

Yamaha per “Ospedale Amico”. All’asta la TZ 250 firmata Cadalora e Agostini

La casa di Iwata insieme all'associazione "Nostra Famiglia" per raccogliere fondi da devolvere al progetto "Ospedale Amico".

La moto, donata dal noto collezionista emiliano Pierluigi Poggi, proprietario della Collezione Moto Poggi COMP, ed autografata dai celebri Campioni Luca Cadalora a Giacomo Agostini, verrà battuta all'asta, ed il ricavato verrà devoluto per supportare il progetto "Ospedale Amico". (altro…)

Patente di guida A2. Chiarimenti dal Ministero dei Trasporti sulla potenza massima della moto

La patente di guida A2,  abilita alla guida di motocicli di potenza non superiore a 35 kW, e se depotenziati, purchè derivino da veicoli che non superino i 70KW e 0,2 di rapporto Peso\potenza (altro…)

Motori, Supersport: Antonelli, una vita spezzata troppo presto

Andrea Antonelli , dopo il brutto ’incidente avvenuto al secondo giro sul tracciato di Mosca, non ce l’ha fatta. Sicurezza trascurata o episodio sfortunato? Ma il motociclismo è anche questo...!

Ore 14.08. Mosca. Classe Supersport. Secondo giro. La caduta. L’impatto. Il corpo che rotola sull’asfalto. Il nuvolone d’acqua alzato dalle moto che appena permette la visuale dell’incidente. Un brivido. La memoria che corre a quel 23 ottobre 2011, a Marco Simoncelli. Il medesimo, triste epilogo. Ed è così che Andrea Antonelli se ne è andato, portato via da un tragico e crudele destino che lo ha rubato a quello sport che amava, a quella passione che era diventata il suo mestiere. (altro…)

MotoGP 2013, Gran Premio di Laguna Seca: da Valentino a Marquez… lo scettro passa di mano?

Marquez dominatore della Laguna davanti alla sorpresa Bradl e ad un Valentino rassegnato ma contento. Pedrosa (5°) e Lorenzo (6°) limitano i danni.

Nove gare su diciotto sono andate. I giochi per il titolo mondiale sono ancora apertissimi. E si preannuncia una battaglia straordinaria. Questo è lo scenario con il quale si chiude la prima parte del campionato MotoGP 2013 segnata dalla fine del Gran Premio della Laguna. (altro…)

ABS Bosch versione off-road: terreni sicuri

Abbiamo testato l'ABS  sviluppato per l' off-road; lì, dove i vecchi sistemi segnavano il passo, il nuovo prodotto Bosch garantisce maggior sicurezza, in ogni condizione di terreno Dove un sistema concepito per le strade asfaltate perde totalmente di efficacia, arriva il nuovo ABS della casa tedesca: con la nuova versione Enduro presentata da Bosch, cade anche l'ultima barriera alla diffusione totale dell'antibloccaggio. (altro…)

Stivali Stylmartin VIPER MX: “tassello” per ogni occasione

Interessante proposta di StylMartin, per gli amanti dell'Off-road. Il Viper MX si propone come valida scelta tanto per il neofita quanto per il praticante più assiduo.

Uno stivale a 360°, con caratteristiche che lo rendono un prezioso alleato sia per chi pratica cross, che per gli enduristi domenicali, che cercano sicurezza, efficacia, al giusto prezzo. (altro…)

Protezioni Dainese: Sicurezza… spaziale!

Docenti del MIT di Boston e Dainese, insieme per progettare nuove tute per gli astronauti. Il programma ha già superato la selezione della NASA

Prosegue la collaborazione tra il Massachusets Institute of Technology e Dainese per rendere più sicura l’attività degli astronauti nel corso delle attività operative e di addestramento. La tuta spaziale attuale è progettata per garantire la sopravvivenza dell’astronauta in un ambiente estremamente ostile come lo spazio aperto ed è, a tutti gli effetti, una vera e propria astronave in miniatura. Questo straordinario risultato ha tuttavia un prezzo, rappresentato da una serie di compromessi sull’ergonomia della tuta la cui struttura, molto rigida, ha provocato in alcuni casi traumi al corpo degli astronauti. (altro…)

La differenza tra moto e scooter

Fino a pochi anni fa il problema nemmeno si poneva, distinguere una moto da uno scooter era esercizio facile, alla portata praticamente di tutti. Troppo diverse le forme dei due mezzi per non riconoscerli anche con una rapida occhiata, anche senza essere appassionati delle due ruote. Poi, complice il cambiamento del mercato e, conseguentemente, delle strategie di marketing delle Case motociclistiche, sono arrivati prodotti dall’incerta definizione. Se uno Yamaha T-Max, pur con prestazioni molto vicine e in alcuni casi addirittura superiori a quelle di tante moto, si può ancora incasellare con facilità alla voce scooter, il Gilera GP 800, con la sua trasmissione finale a catena e il tunnel centrale praticamente inesistente, è già più difficile da inserire nei ranghi. Il compito diventa ancora più arduo, per non dire impossibile, quando si parla dell’Honda Integra, che, già nelle sue generalità, evidenzia la volontà di “integrare” due mondi che più diversi non si può. (altro…)

Casco Givi X.09 JET: più sicurezza in due mosse

Desiderate un casco integrale, ma le finanze non lo consentono? Givi dà la possibilità di "dilazionarvi" il casco. Come? Acquistando un Jet che, nel tempo, potrete rendere Integrale.

L'X.09, rappresenta un evoluzione intelligente del normale casco Jet. Un'evoluzione vantaggiosa per l’utente, in questo momento delicato del mercato. Si parte con il casco “aperto” e in un secondo momento lo si trasforma in integrale acquistando, qualora se ne senta la necessità, degli appositi accessori dedicati. (altro…)
  • Pagina 1 di 113
  • 1
  • 2