Guida contromano: il Corpo Forestale da il “buon esempio” ai motociclisti

Predicare bene e razzolare male. Prassi che accomuna molti nel Bel Paese. Ma quando a “razzolare” sono gli integerrimi tutori dell’ordine, vessatori di tanti malcapitati centauri… 

Il “contrappasso dantesco”, è quella legge non scritta, che colpisce i rei mediante il contrario della loro colpa. In pratica, chi provoca un danno, quel danno gli si ritorce contro.

E’ quanto è successo agli agenti del Corpo Forestale dello stato, da tempo sotto il mirino delle Associazioni dei motociclisti, per le tante, troppe, (ed a volte assurde) modalità con le quali vengono vessati i malcapitati centauri: auto civetta, telecamere a bordo e andature a passo d’uomo (per poi essere superati e multare il malcapitato). Questo comportamento, è stato più volte denunciato anche attraverso una lettera aperta con cui si è cercato di mettere in evidenza un modo di agire, quanto meno, da accanimento.

  • Pizzicati in flagrante

Sul passo della Callia, in provincia di Arezzo, un video inchioda il comportamento irresponsabile di un’auto della Forestale, mentre si esibisce in “graziose” traiettorie contromano. Il tutto pizzicato dalle telecamere di un motociclista. Quando si dice “chi la fa l’aspetti”…

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *