Legge di stabilità: ignorata la sicurezza dei motociclistiLegge di stabilità: ignorata la sicurezza dei motociclisti Ci si attendeva uno stanziamento ma invece nessuna agevolazione per chi acquista paraschiena ed air bag Nella legge di Stabilità approvata dal Senato non ci sarà alcuno stanziamento a favore della sicurezza deigli utenti su due ruote. Infatti, del previsto stanziamento di circa 2,5 milioni di Euro volto a favorire l'acquisto di sistemi protettivi, non se ne è fatto più nulla....

Leggi tutto

Brigade: nel futuro una moto-drone poliziottoBrigade: nel futuro una moto-drone poliziotto In un prossimo futuro l'attività di polizia potrebbe essere quello di moto-droni autonomi che possono occuparsi delle piccole infrazioni a CdS Mentre in campo auto procede senza sosta lo sviluppo di veicoli dotati di guida autonoma, tra le due ruote è una tecnologia ancora da divenire. Anche perchè, non crediamo se ne senta la necessità, considerando le diverse esigenze di...

Leggi tutto

Fuoristrada e CdS: in Abruzzo tolto il blocco per l'off-roadFuoristrada e CdS: in Abruzzo tolto il blocco per l'off-road Modificata la norma che proibiva l'attività in fuoristrada: "Un successo per lo sviluppo e diffusione del motociclismo" La Federazione Motociclistica Italiana, in audizione presso la III^ Commissione della Regione Abruzzo - Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive, ha sostenuto con forza l’approvazione di un emendamento molto importante per l’attività motociclistica...

Leggi tutto

Visiera appannata: 5 modi per risolvere il problema Durante l'inverno, con il freddo o in condizioni di forte umidità, l'appannamento della visiera può essere un problema non da poco. Vediamo come agire per risolverlo Avere sempre ben chiaro cosa si ha davanti è la regola principale per capire perfettamente le situazioni che si pongono e che potrebbero causare qualche problema. Questo vale quando si va a piedi, figuriamoci se...

Leggi tutto

Assicurazione moto: costo medio non cala, i sinistri siAssicurazione moto: costo medio non cala, i sinistri si Motociclisti sempre più attenti, ma la RC sostanzialmente non varia : è circa 550 euro l'anno su scala nazionale. Moto usate sempre più anziane E' il dato che emerge da una rilevazione su scala nazionale effettuata dall'osservatorio Segugio.it in un arco temporale di 5 anni. Dal 2011 ad oggi, il numero di motociclisti che dichiara di non avere avuto nessun sinistro segna un...

Leggi tutto

Parcheggiare la moto: 6 consigli pratici per non fare danniParcheggiare la moto: 6 consigli pratici per non fare danni Lasciare la moto sul cavalletto, per quanto posssa sembrare banale, può essere spesso fonte di brutte sorprese Finito il giretto domenicale, o fatta una semplice sosta in autogrill, la prima cosa che si fa dopo aver spento il motore - come ovvio- è quello di posizionare la stmpalle laterale o centrale per mettere al sicuro la nostra moto. Ma un'operazione così semplice, può,...

Leggi tutto

Michelin e la MotoGP raccontata dai protagonisti che hanno fatto la storiaMichelin e la MotoGP raccontata dai protagonisti che hanno fatto la storia Loris Capirossi, Valentino Rossi, Maverick Vinales e Carmelo Ezpeleta, i quattro protagonisti nel racconto dell'attore australiano Eric Bana a Phillip Island Com'è il mondo delle corse visto dagli occhi di un appassionato? Quali curiosità ed aneddoti si celano dietro l'ipertecnologico e professionistico pianeta della MotoGP™. Se l’è chiesto l'attore australiano Eric Bana...

Leggi tutto

Dainese: arriva l'ultima generazione di AirBag per motociclistiDainese: arriva l'ultima generazione di AirBag per motociclisti Il Gruppo Dainese ha presentato all'ultimo EICMA la sua nuova generazione di protezioni per i segmenti sport, sport-touring e urban Le nuove giacche Misano D-air, Cyclone D-air e Continental D-air integrano il nuovo sistema airbag D-air nella configurazione stand-alone, che non necessita di alcun kit di sensori da installare sul veicolo, rendendo finalmente disponibile la...

Leggi tutto

BMW ConnectRide: connettività al passo con la sicurezzaBMW ConnectRide: connettività al passo con la sicurezza Da Monaco una tecnologia derivata dal mondo auto. Lo smartphone sempre più protagonista per aiutare a viaggiare sicuri Il nostro presente è fatto di un alto livello di digitalizzazione e connettività. L’industria dei motoveicoli ha ormai da tempo risposto a questa esigenza con numerose innovazioni, tutti sistemi derivati dal mondo dell'auto. Infatti, la Divisione Auto BMW...

Leggi tutto

Continental MultiViu Compact: sicurezza sotto controlloContinental MultiViu Compact: sicurezza sotto controllo Tramite l'eCall trasmette il luogo esatto di un  incidente via GPS, fornendo inoltre avvisi di collisione e cambi di corsia I display di Continental con tecnologia TFT, come il MultiViu Compact mostrato in anteprima ad EICMA, possono fornire qualunque informazione potenzialmente utile ad un motociclista: velocità, navigazione, temperatura esterna, con la possibilità di gestire...

Leggi tutto

MotoGP 2013, GP della Repubblica Ceca: a Brno senza pronostici!

Categoria : Blog, In evidenza, News

Chiuso il capitolo America, ora tutti in Repubblica Ceca. Trama e i protagonisti sono gli stessi ma cambia lo scenario: Brno è una pista Honda o Yamaha?

Un po’ scombussolati ed assonnati, forse perché solo cinque giorni fa la nostra cena europea corrispondeva al loro pranzo statunitense, i piloti della MotoGP giungono a Brno dopo la trasferta americana. Così si sono presentati alla classica conferenza stampa del Giovedì pomeriggio: stanchi, ma entusiasti di correre anche questo weekend, incuriositi l’uno dall’altro mentre si guardavano cercando di scrutare l’opinione dell’avversario, il pensiero che non si confessa ai giornalisti, il segreto per vincere!

  • I piloti Yamaha pensano che…

Chi questo segreto lo custodisce dal lontano 18 Agosto di diciassette anni fa, giorno del primo dei suoi tanti trionfi, è Valentino Rossi: “Qui ho conquistato la prima vittoria mondiale nel 1996, non la dimentico […] Essere alla mia 18.ma presenza ininterrotta a Brno è una cosa che mi rende molto orgoglioso “. I piloti Yamaha hanno svolto qualche settimana fa dei test su questo tracciato ma le temperature erano nettamente più alte; per l’occasione i piloti hanno provato il famigerato cambio seamless: “Nei test qui abbiamo lavorato molto sul seamless, il nuovo cambio. Io e Jorge lo chiediamo ogni mattina ai giapponesi, ma per ora niente! Ma attenzione perché da fuori non si vede e non si sente… (ride) A parte gli scherzi, giuro che qui non ce l’abbiamo. […] Nei test qui abbiamo lavorato un po’ sul setting, ma sarà forse un vantaggio solo in prova.”

Valentino mira a partire nella top five , in modo da non dover affannarsi, eventualmente, per una non necessaria rimonta. Anche l’altro pilota Yamaha, Jorge Lorenzo, scherza sul nuovo pezzo così tanto bramato: “abbiamo bisogno di avere il seamless? Spererei di no, visto che non lo abbiamo…”. Il maiorchino ha anche spiegato come la configurazione della pista, questa volta potrebbe essere più favorevole per la moto della casa di Iwata: “Brno è un circuito senza curve in prima marcia che per noi è un bene. Ci sono molte chicane e cambi di direzione […] Non siamo i favoriti in questo periodo, qui forse andrà meglio sia per il mio stile di guida e sia per la Yamaha.” La casa di Iwata crede che qui i suoi piloti potrebbero riuscire, per la conformazione della pista, a gestire meglio le gomme e quindi limitare i problemi di inizio gara di Rossi e quelli di fine gara di Lorenzo. Il circuito fu più volte modificato per adattarlo alle sempre più esigenti norme di sicurezza e alle più elevate prestazioni in pista. L’ultima riduzione del tracciato fu attuata nel 1986, il motomondiale vi corse regolarmente dall’anno seguente con una sola interruzione nel 1992.

  • Marc e Dani… La sorpresa che non c’è!

L’edizione 2012 L’anno fu vinta da Dani Pedrosa, pilota Honda, a conferma che sebbene le Yamaha possano sembrare avvantaggiate in questo circuito nulla è da darsi per scontato sino a domenica. E poi c’è quello “spagnolino” che l’anno scorso vinse qui solo con una moto2, che su questo tracciato con una MotoGP non ci ha mai corso, che rileggendo le righe appena scritte sembrerebbe lo sfavorito se non fosse che si chiama Marquez! Ma lui, con la sua solita umiltà ha dichiarato: “Qui ho un buon feeling e l’anno scorso ho vinto. Certo, quest’anno sarà diverso, ma vedremo.” L’effetto sorpresa a Marc non riesce più molto bene, ci stupiremmo molto di più se arrancasse prestazioni mediocri piuttosto che vederlo là in cima alla classifica a condurre le prove libere… e non solo quelle!

( a cura di Elena Crepaldi)

Lascia un commento