MotoGP 2013, GP di San Marino: tanti sogni in quel di Misano

Motori e piadine … Sei a Misano! E’ arrivato il secondo Gran Premio di casa e con esso le mille speranze, le aspettative che i tifosi nutrono verso i nostri piloti

Arrivano a Misano colmi di aspettazioni i piloti della MotoGP, chi per la rincorsa ad un titolo mondiale, chi per far bella figura davanti ai compaesani. Così si apre il week end motoristico della riviera romagnola , 13° appuntamento nel calendario motomondiale.

  • Yamahisti ottimisti

Dopo essersi classificato quarto per la terza volta consecutiva siamo sicuri che Valentino, se potesse, aggiungerebbe un altro gradino al podio mondiale! Nell’attesa che questa nostra bizzarra proposta trovi approvazione però l’italiano ha dovuto accontentarsi solo della medaglia di legno negli ultimi tre gran premi. Oggi però arriva a Misano con uno spirito positivo in vista della gara di Domenica, memore sia dei successi in Yamaha del 2008 e nel 2009, sia dello stupefacente secondo posto ottenuto l’anno scorso su Ducati. Altrettanto ottimismo proviene dall’altro lato del box Yamaha da parte di Jorge Lorenzo il quale dichiara: “Mi sento di nuovo forte come ero al Montmelò e al Mugello prima dell’incidente […]Il mio obiettivo è di lottare per la vittoria ancora una volta e pensare gara per gara“.

  • Tutto da rifare sul fronte Honda

Negli ultimi cinque anni la Honda ha vinto a Misano solo una volta, con Dani Pedrosa nel 2010. Le carte in tavola quest’anno sono però cambiate: la Honda è tecnicamente superiore alle Yamaha e soprattutto c’è quel nuovo arrivato che comanda la classifica mondiale e che ha trionfato nelle ultime due edizioni su questo tracciato in Moto2. Marc si presenta a questo Gran Premio dichiarando: “Mi sento molto meglio dopo l’incidente di Silverstone […]e spero di essere quasi al 100% per questo fine settimana. Il circuito di Misano ha molte frenate ed è una pista più piccola e più lenta di tante altre: sarà interessante guidare la mia moto lì“. Il compagno di box Dani Pedrosa non ha invece bei recenti ricordi di questo tracciato, steso l’anno scorso da Barberà nei primi giri di gara. Dopo il disastro dell’edizione 2012 però Dani si presenta fiducioso: “Misano è una pista difficile e il grip è sempre una sfida. Cercherò di ridurre i punti di svantaggio da Marc Marquez nel Mondiale”.

  • Ducati: Casa dolce casa

E’ un ritorno dolce quello della casa di Borgo Panigale a Misano : l’ottimo risultato di Valentino lo scorso anno porta morale in Ducati e il recente test privato svolto su questo tracciato mostra un vantaggio per i piloti che partiranno già con un set-up di base definito e la prospettiva di poter essere competitivi in gara. Le aspettative del pilota italiano sono elevate e altrettanto lo sono quelle dei tifosi, sempre molto presenti nei circuiti italiani. Il caloroso tifo e il coinvolgimento dei fans nell’invasione di pista rende l’atmosfera del Gran Premio di Misano carica di sentimento, magia, passione per uno sport che emoziona e fa emozionare …  d’altronde, per dirla alla Dovizioso…” Misano è sempre Misano!”

( a cura di Elena Crepaldi)

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *