Mercato moto: -18,8%, a Novembre la musica non cambia

Novembre segna -18,8%; tuttavia, da una lettura delle immatricolazioni, il decremento risulta pari al -4,7%, ma grazie a Poste Italiane.

Il confronto con i dati degli ultimi mesi evidenzia un apparente andamento positivo degli scooter con 5.010 unità pari al +0,8%, ma ancora una volta – al netto della commessa per le Poste – il dato risulta essere di 4.006 scooter e un -19,4%, mentre il segmento moto subisce una battuta d’arresto con 1.772 pezzi e un decremento del -17,5%.

  • Scooter: “cinquantini” a picco, reggono i 125cc

Non si modifica anche la tendenza dei “cinquantini” che con 1.427 registrazioni ribadiscono una flessione pari al -29,5%. Novembre vale in media il 3,4% sul totale immatricolato dell’anno.

Da gennaio a novembre sono stati immatricolati 149.923 veicoli, in discesa del -19,8% (senza tener conto degli scooter immatricolati da Poste Italiane nel 2012) rispetto agli stessi mesi dell’anno scorso. Gli scooter realizzano 98.730 unità, con una flessione del -23,4%. Le moto totalizzano 51.193 vendite con un calo pari al -11,5%.

A livello di cilindrate resistono meglio della media del mercato gli scooter di 125cc con 31.978 vendite (sempre influenzate dagli oltre 1.000 scooter di novembre per le Poste), che significa un -21,4%, e i 150-200cc con 24.206 unità con un -18,7%. In caduta libera i 250cc con solo 3.436 pezzi e un -54,2%. Si consolida in quota il segmento più importante dei 300-500cc con 31.169 pezzi pari al -17,4%. In crisi i maxi scooter oltre 500cc con 7.941 unità, pari al -40,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

  • Moto: maxi le più vendute, salgono le 300. Buio pesto per medie e 125

Nelle moto andamenti differenziati: il segmento principale delle maxi oltre 1000cc con 5.535 vendite segna un -6,7%, seguono in termini di importanza le 800-1000cc con 12.729 pezzi e un -11,1%. Le cilindrate intermedie 650-750cc con 9.902 unità registrano un -22%, mentre si riducono ancora le 600cc con 1.981 moto e un -37,4%. Vivace il segmento delle 300 a 500cc con 5.078 pezzi e un +22%; contenuto il calo delle 150-250cc con 2086 vendite e un -7,4%. Infine le 125cc con 3.882 consegne pari al -16,1%.

  • Maxi enduro e crossover dettano legge

Anche nei segmenti ci sono significative differenze: le enduro stradali con 16.816 pezzi pur in flessione del -4,2% si confermano come le preferite; seguono le naked con 15.080 vendite e un -18%, al terzo posto le custom pari a 5.777 moto e un -7,3%; a seguire le moto da turismo con 4.828 veicoli pari al -12,5%, le sportive con 4.308 unità che si traduce in un -20,2%, e infine le supermotard con 3.211 moto in flessione contenuta del -3,5%.

Il totale complessivo delle 2 ruote a motore (immatricolazioni + 50cc) nei primi 11 mesi del 2013 ammonta a 180.163 veicoli, pari al -23% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (sempre escludendo i veicoli delle Poste del 2012).

Fonte| ANCMA

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *