Novità patente 2014: nuova patente, nuova stangata

Come riportato da Sicurauto.it (qui), con l’introduzione delle nuove procedure di rinnovo, scattano una serie di oneri con relativo aggravio di 16 euro per ogni utente.

Sulla base delle direttive diramate dall’Unione Europea, dal 10 Gennaio 2014, con il rinnovo della patente non si avrà più il tagliandino di convalida da apporre, ma un duplicato del documento di guida.

 

  • 16 euro in più di spesa

Date le nuove modalità, il costo per ogni rinnovo vedrà un incremento di 16 euro, passando dai 9 euro previsti ad oggi, ai 25 euro calcolati in base alle nuove procedure.. Ciò è dovuto ad una nuova imposta di bollo, da versare come se si richiedesse un duplicato. A questo sono da aggiungere le spese di recapito (quindi avremo 25 euro + spese di spedizione).

Con la direttiva,tutte le patenti avranno un formato sul modello europeo stile “carta di credito”, con maggior attenzione alla sicurezza dei dati e privi di qualunque adesivo apposto.

  • Stesse procedure per il rinnovo

Cambiano poco le modalità di rinnovo rispetto al passato. Ci si dovrà sempre recare dal medico per la visita di idoneità, con seguente rilascio di un documento elettronico provvisorio che consentirà la guida nel solo territorio italiano per 60 giorni. La nuova patente, dovrebbe poi essere recapitata entro 2 settimane, al domicilio dell’interessato.

Invariati anche i tempi in base all’età, per rinnovare il documento: ogni 10 anni fino a 50 anni d’età; tra 50 e 70 anni d’età, ogni  5 anni, per poi arrivare a intervalli di 3 anni per gli chi ha compiuto 70 anni ed infine 2 anni per chi ha più di 80 anni.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *