Mercato moto: nel 2013 perso il 27,3%. Regge l’usato, vale tre volte il nuovo

Con un -4,2% nel mese di dicembre, il mercato delle due ruote fa registrare il 17/o calo consecutivo. In discesa anche l’usato, ma ora vale 3 volte più del nuovo.

L’anno appena trascorso, ha fatto registrare l’ennesimo bagno di sangue per il mercato delle due ruote che lascia per strada nel 2013 un -27,3%. Scooter e 50cc hanno fatto registrare rispettivamente a dicembre un -10,1% e -15,4% ; in controtendenza le “ruote alte” che assestano un incoraggiante +6,5% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Un dato che però da solo non basta a spazzare via le nubi sul settore, come confermato dallo stesso Corrado Capelli, presidente di ANCMA: “È ancora presto per parlare di una vera ripartenza del mercato, ma dobbiamo considerare in modo cautamente favorevole i miglioramenti registrati”; ed ha poi aggiunto: ”La legge di stabilità è piuttosto deludente e se non si incide concretamente sul cuneo fiscale la ripresa sarà ancora lenta e contradditoria.”

  • Cala anche l’usato, ma ora vale più di tre volte i numeri del nuovo

Dal 2009 ad oggi il mercato ha perso poco meno di 250.000 pezzi, passando dai 400.000 ai 155.000 attuali. A reggere è però l’usato che, pur facendo registrare anche esso un ribasso di 100.000 passaggi di proprietà negli ultimi due anni, vale più di tre volte il nuovo.  Se agli inizi degli anni 2000, il rapporto era di 10 moto\scooter nuove a fronte di 5 usate, oggi per ogni nuova immatricolazione avvengono 3,2 passaggi di proprietà.

  • Crescono le radiazioni

In lento ma costante aumento i numeri di chi preferisce radiare la propria moto. Il 40% in più negli ultimi 3 anni. Con la stringente morsa della crisi, sono sempre più gli italiani che preferiscono tenersi chiusa la moto in garage o utiilzzarla in aree ad hoc (autodromi o crossodromi), piuttosto che sottostare ad inique imposizioni fiscali ed assicurative.

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *