Sistemi di frenata: con ABS e CBS il 20% in meno di incidenti

Secondo uno studio realizzato dal Royal Automobile Club de Catalunia, ABS e CBS riducono del 20% il rischio di incidenti per le due ruote.

Uno degli obiettivi di questa indagine, realizzata in collaborazione con Germania, Italia e Slovenia, è stato quello di analizzare l’efficacia di tali sistemi di sicurezza stradale per moto e scooter di piccola cilindrata.

  • ABS o CBS? Mai più senza!

L’Europa ha un piano per l’introduzione dell’ABS obbligatorio per questo segmento delle due ruote nei prossimi anni , questi studi vengono per ciò utilizzati per sostenere il processo legislativo dell’iniziativa.

L’indagine ha confermato, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che le moto dotate di freni tradizionali sono inferiori in sicurezza a quelle equipaggiate con la frenata integrale CBS o sistemi ABS.

Attualmente il sistema CBS (Combinated Brake System)  è ormai utilizzato nella maggior parte delle moto e degli scooter. Grazie ad una valvola di controllo, la frenata viene ripartita su entrambe le ruote, anche pinzando su un unico freno. Il carico della frenata, ripartito in maniera uniforme sul freno anteriore e posteriore, garantisce una riduzione sensibile degli spazi di arresto oltre a garantire maggiore stabilità al mezzo.

Un sistema più avanzato e costoso è il sistema di frenatura antibloccaggio ( ABS ) che utilizza sensori per rilevare lo slittamento delle ruote in frenata,  modulando poi la forza necessaria a fermarsi , garantendo sempre la massima stabilità sul bagnato oltre a ridurre la distanza di frenata in condizioni di asfalto asciutto.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *