Sicurezza in moto: la Polizia adotta il D-Air

L’accordo tra Polizia di Stato e Dainese porterà all’utilizzo del sistema airbag per 23 agenti in moto della Questura di Milano.

Il Reparto Motociclisti della Questura di Milano ha scelto Dainese per equipaggiare gli agenti ai quali saranno affidati i delicati incarichi collegati agli eventi.

 

  • Dal Giro d’Italia all’EXPO 2015

Milano sarà, nei prossimi due anni, il palcoscenico di una serie di importanti eventi di livello internazionali, collegati al semestre di presidenza europea, al Meeting dei Capi di Stato e di Governo Asiatici ed europei (ASEM) e, infine, all’EXPO 2015. Garantire la sicurezza e il corretto svolgimento di questi prestigiosi avvenimenti è compito delle Forze dell’Ordine.

Il Reparto Motociclisti della Questura di Milano ha scelto Dainese per equipaggiare gli agenti ai quali saranno affidati i delicati incarichi collegati agli eventi. Per l’occasione Dainese ha realizzato per i 23 agenti coinvolti due divise, una invernale e una estiva particolarmente ventilata. Ambedue le versioni saranno predisposte per l’impiego di D-air Street, di cui all’inizio, saranno dotati stabilmente 4 agenti. D-air è già stato impiegato dalla Polizia in occasione di due Giri D’Italia, un Giro di Lombardia ed è attualmente in uso presso alcuni agenti della scorta del Presidente della Repubblica.

La Polizia di Stato diventa così il primo corpo al mondo ad impiegare D-air® Street, dimostrando con ciò una non comune sensibilità nei confronti della sicurezza.

Un buon modo per tracciare la rotta per il futuro dell’abbigliamento tecnico. Con dispositivi sempre più perfezionati e sicuri. L’unico ostacolo al momento sembra il prezzo (si va dai circa 600 Euro per il solo gilet, ai 1500 della giacca in Gore-tex) dell’equipaggiamento destinato al grande pubblico, ma è un fattore che nel medio periodo è destinato ad azzerarsi, crediamo.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *