Mercato moto: segnali positivi in casa Suzuki

Numeri in segno positivo per Suzuki nell’anno 2013-2014. La nuova V-Strom suona la carica sul mercato europeo.

Dopo sei anni di sofferenze, l’utile consolidato di Suzuki torna a registrare segni positivi sul mercato moto.  

  • Buone prospettive anche i Italia

Stando ai numeri rilasciati dalla Casa di Hamamatsu, il fatturato consolidato globale, vale un + 36,3 miliardi di Yen (+15,8% pari a 269 milioni di Euro) per un totale complessivo di 266,6 miliardi di Yen (2 miliardi di Euro) rispetto all’esercizio dell’anno fiscale precedente. Tra i motivi principali di queste performance, il favorevole tasso di cambio Euro\Yen e il lancio in Europa della nuova V-Strom 1000 ABS, la nuova crossover bicilindrica, arrivata rinnovata ad inizio 2014 sui mercati, e già molto apprezzata dagli utenti. In Italia piazza un buon 5o posto tra le moto più vendute nei primi 4 mesi dell’anno con quasi 400 unità. Più in generale, l’utile operativo consolidato – che nell’esercizio fiscale precedente subiva una perdita di 88 milioni di Euro, grazia ad un aumento di 100 milioni 741.000 Euro, fa registrare, dopo sei anni, un segno positivo, grazie soprattutto all’incremento dei numeri di vendita di motocicli di grossa cilindrata.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *