Il primo casco “Reality Augmented”: in autunno negli States

Si chiama Skully AR-1 e grazie ad una sistema di microcamera e display offre la possibilità di una visuale a 360°.

I primo prototipo del casco Skully AR -1 ha vinto il “SXSW Accelerator Award” nella categoria tecnologia indossabile, lo scorso mese di marzo . Da allora, a quanto sembra, sono state decine di migliaia di richieste arrivate al suo ideatore, Marcus Weller. Al momento dunque, prima del definitivo lancio, il prodotto è impegnato in una serie di test, atti a definirne la completa fattibilità, ed eventualmente, apportare delle migliorie, prima del lancio previsto il prossimo autunno.

  • Come funziona

Il concetto di Reality Augmented (letteralmente, realtà aumentata), è quello di poter offrire il miglior supporto possibile nel recepire le informazioni che arrivan0 dall’ esterno. Il casco, nella sua vesta classica, spesso pone dei limiti alla visuale periferica. Grazie ad un sistema che sfrutta la presenza di una microfotocamera piazzata sulla sommità della calotta, si riesce ad avere una visione completa della strada, anche per ciò che succede dietro al pilota: la microcamera, infatti, integrata ad un display che proietta le immagini sulla zona laterale della visiera, opera riuscendo a ruotare fino a 180°. L’impianto opera fino ha una a 9 ore, grazie a batterie ricaricabili al litio, ed è in grado, tramite controllo vocale di fornire diversi servizi, quali ad esempio il navigatore.

  • In autunno negli Stati Uniti, poi l’Europa

Il prodotto al momento sta superando gli ultimi collaudi prima della definitiva entrata in commercio nell’autunno. Il prezzo, secondo quanto dichiarato dallo stesso Marcus Weller, CEO e produttore del casco Skully AR-1, varia dai 1000 ai 2000 dollari, da circa 750 ai 1500 euro. C’è da aggiungere che se le vendite manterranno le premesse avuta già dalle tante richieste, per l’AR-1 è previsto un futuro anche in Europa.

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *