Tempo di vacanza: tutti in moto, ma sempre con prudenza

L’estate è il miglior periodo per macinare tanti chilometri. Per questo, però, luglio e agosto sono i mesi più insidiosi per chi va su due ruote.

Come conferma l’ISTAT, luglio e agosto è il periodo dell’anno in cui si verifica il maggior numero di incidenti che vedono coinvolti gli utenti su due ruote. Complici un maggior numero di due ruote sulle strade, condizioni del manto stradale a cui si associa la disattenzione di alcuni automobilisti.

  • Stiamo migliorando, ma non basta

Nonostante il trend negativo che riguarda i mesi caldi, gli stessi dati Istat del 2012,mettono in luce una più attenta linea di comportamento dei centauri. Dal 2011 al 2012, infatti, si è registrato un calo del tasso di incidenti, che interessano le due ruote, del -13,7% mentre dal 2007 al 2012 la diminuzione arriva addirittura al -29%. Alla guida, comunque, bisogna tenere sempre gli occhi ben aperti e fare attenzione alle insidie che le strade riservano spesso ai centauri.

  • Un messaggio dalle Case

Dopo la campagna “Occhio alle 2 Ruote”, Confindustria Ancma (l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) realizza uno spot nel quale per la prima volta i produttori si espongono in prima persona suggerendo ai motociclisti utili  consigli per viaggiare in sicurezza.

Il filmato sarà sul web e sui principali social network, e sarà visibile e scaricabile dai vari siti delle Case e dell’ ANCMA (www.ancma.it, www.eicma.it). Si tratta di un video in cui i costruttori di moto e scooter si rivolgono direttamente ai milioni di appassionati, dando loro brevi ma utili consigli per affrontare in tutta sicurezza le strade dell’estate.

Un messaggio chiaro che introduce un insieme di regole fatte di suggerimenti e preziosi accorgimenti, distillati dai rappresentanti di diverse case costruttrici che, prima di essere manager, sono soprattutto motociclisti: Bimota, BMW Motorrad, Harley-Davidson, Honda, Kawasaki, KTM, Moto Morini, MV Agusta, Peugeot, Quadro Vehicles, SYM, Triumph, Yamaha.

  • Regole preziose e basilari per vivere la moto in sicurezza

Sono 14 i suggerimenti dati dai vari costruttori aderenti a Confindustria ANCMA per una vacanza sicura sulle due ruote: dal controllo regolare del mezzo (con la pressione delle gomme, da misurare almeno una volta al mese e rigorosamente a freddo), alla verifica prima di un viaggio di tutti i liquidi e dei freni.

Il casco, quello della misura giusta, deve essere ben allacciato. Ancora, sempre i guanti e un giubbotto adeguato.

Quando il viaggio è molto lungo mettere anche stivali, pantaloni con protezioni e paraschiena. Imparare poi a valutare il comportamento della moto con il passeggero a bordo o anche con le valigie ben cariche. Ricordarsi di utilizzare sempre le frecce, osservare la condizione della strada che si percorre e con manto stradale bagnato o rovinato, evitare le frenate repentine e manovre azzardate.

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *