Mercato moto, agosto di sofferenza: -16,5%, attesa per EICMA

Le immatricolazioni ad agosto sono scese a 7.210 unità, pari al -16,5% rispetto allo stesso periodo del 2013.

Le moto hanno un andamento meno negativo con 2.076 veicoli e un -13,5%, mentre gli scooter si fermano a 5.134 pezzi con una contrazione del -17,6%.
“Siamo convinti che con misure a favore del credito e aumentando la competitività del Paese e gli investimenti si potrà sperare nella ripresa.”afferma Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) – “ Nel frattempo le aziende del settore annunciano rilevanti novità che saranno presentate in anteprima ad EICMA. L’edizione del centenario non mancherà di suscitare l’entusiasmo degli appassionati e di riproporre all’attenzione di tutti il dinamismo di un’industria che vive di innovazione.”

Da gennaio ad agosto l’immatricolato registra 122.152 veicoli e un +1,4%, di cui 77.700 scooter sulle stesse quantità dell’anno scorso, e 44.453 moto pari al +4,1%.
I “cinquantini” si fermano a 19.564 unità, dunque -16,6%.

  • I numeri per cilindrata

Lo scenario per cilindrata conferma l’importanza dei due segmenti principali degli scooter: i 300-500cc con 25.870 unità pari al +2,8% e i 125cc con 25.009 pezzi e un + 4,1%. Arretrano i 150-200cc con 17.211 vendite e un -8%, mentre sono in deciso recupero i 250cc che realizzano 3.340 veicoli e un +13,6%. Perdono volumi i maxiscooter oltre 500cc, che con 6.269 pezzi segnano un -9%.

Situazione più articolata nelle moto, dove quelle superiori ai 1000cc continuano ad avere successo con 15.215 unità, pari al +15,1%, seguite dalle 800-1000 cc con 11.125 pezzi e un +5,5%. Anche 650-750cc, con 9.124 moto aumentano del +4,7%, mentre le 600cc, con solo 611 vendite, toccano un record negativo del -64,9%. Molto dinamiche le 300-500cc con 4.332 pezzi, che in termini percentuali vale un +13,9%; le 150-250cc, con 1.495 moto, diminuiscono del -7,2%. Infine le 125cc, con 2.551 immatricolazioni, perdono in modo significativo un -16,9%.
A livello di segmenti si evidenzia l’affermarsi delle naked con 15.174 pezzi e un’impennata del +19,5%, seguono in ordine di importanza le enduro, con 14.796 unità e un +6,3%; a distanza troviamo le custom, con 4.818 moto, stabili rispetto all’anno scorso, mentre le moto da turismo con 3.898 vendite scendono del -6,4%. Più deciso l’andamento negativo delle sportive, con 2.677 unità, e un -26%; infine le supermotard, con 2.180 moto, scontano un -15,6%.
Complessivamente nei primi 8 mesi dell’anno sono stati venduti 141.716 veicoli a due ruote (immatricolazioni + 50cc) con una leggera flessione del -1,5%.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *