Metzeler Sportec Klassik: dedicata al mondo vintage

In occasione dell’INTERMOT di Colonia, Metzeler ha presentato il nuovo pneumatico dedicato alle moto costruite a partire dagli anni ’70

SPORTEC Klassik è il nuovo pneumatico dedicato al segmento Classic e destinato ai proprietari di motociclette costruite a partire dagli anni ‘70, utenza questa verso la quale la casa dell’elefantino ha sempre mostrato una grande attenzione come dimostra l’attuale gamma Vintage e Classic costituita da prodotti come Perfect ME 11, Perfect ME 77, ME 22, Block C e LASERTEC.

  • Vintage d’avanguardia

Vincolate ad una tecnologia che, anche se tuttora valida, non ha potuto beneficiare appieno della rapida evoluzione dell’ultimo decennio, queste motociclette spesso si trovano in una posizione di svantaggio rispetto ai più moderni motocicli dotati dei più sofisticati sistemi di sicurezza e di pneumatici all’avanguardia.  Le gomme presentano molte volte misure ormai poco utilizzate nelle nuove moto stradali e da turismo e per questo motivo vengono spesso trascurate nella progettazione di nuove gomme da parte dei costruttori di pneumatici. Negli ultimi anni si è potuto notare un ritorno in auge delle motociclette di quegli anni con un trend in costante crescita. Le motociclette degli ultimi 30 anni del secolo scorso rivivono grazie ad interventi di restauro o di customizzazione dando così luogo alla corrente Vintage, già molto forte anche nel mondo del design e dell’abbigliamento. Con il nuovo Sportec Klassik, il brand di origini tedesche ha ripreso lo stile del glorioso ME1 CompK, primo pneumatico a tecnologia “bias belted” (MBS) lanciato da Metzeler a metà degli anni ’80 e diventato un successo tra i possessori di moto sportive  di quel periodo.

  • Aderenza e consumi migliorati grazie al nuovo battistrada

A livello di mescole il Centro Ricerca e Sviluppo del brand tedesco ha lavorato molto in questi anni per elaborare formulazioni chimiche sempre più avanzate che garantissero trazione e sicurezza su bagnato e strade sporche, come testimoniato, ad esempio, anche dal successo ottenuto dall’ultimo nato in casa, lo Sportec M7 RR. Gli stessi sviluppi messi in campo per il nuovo prodotto supersportivo hanno permesso di progettare la mescola che permette allo Sportec Klassik di raggiungere ottimi risultati sul bagnato, senza eccedere nell’utilizzo di scanalature e mantenendo un disegno con un rapporto pieni-vuoti molto elevato. Il disegno del battistrada del Klassik si presenta molto robusto,con un’elevata quantità di mescola a contatto con la strada, sia su rettilineo che in fase di piega. Questo non solo offre vantaggi in termini di chilometraggio, stabilità e tenuta di strada, ma fa sì che tutte queste qualità permangano anche con il passare dei chilometri e con il progressivo usurarsi dello pneumatico. Il naturale processo di consumo del battistrada risulterà più omogeneo, senza causare irregolarità nel profilo e nell’area di impronta. In questo modo, tutti i vantaggi del disegno permangono lungo tutto il ciclo di vita del prodotto. Questi accorgimenti hanno permesso di ottenere un elevato chilometraggio senza ricorrere a profili eccessivamente appiattiti che avrebbero penalizzato la maneggevolezza.

Pricnipali modelli a cui il Klassik si rivolge

 

Misure disponibili

 

 

 

 

 

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *