Nuova KTM SuperAdventure 1290: miss sicurezza

La nuova adventure bike austriaca offre la più lunga lista di dispositivi elettronici per un netto incremento della sicurezza attiva

Presentata al recente Intermot di Colonia, la Super Adventure, la nuova gran turismo di casa KTM, si presenta come una delle moto meglio dotate sul fronte della sicurezza attiva. Oltre a caratteristiche tecniche, che ne fanno (probabilmente) il nuovo punto di riferimento nella categoria dei mezzi ADV, la Super Adventure, offre un tale dispiego di equipaggiamenti elettronici di aiuto al pilota, che ne fanno una delle moto (se non la moto) più sicura attualmente presente sul mercato.

  • Tutto (o quasi) sotto controllo

Un motore bicilindrico da 1301cc di cilindrata, per una potenza dichiarata di 160 CV, pongono la nuova KTM ai vertici della categoria in fatto di prestazioni pure. Ma quello che ci preme qui sottolineare, è come i tecnici austriaci non abbiamo sottovalutato il discorso legato alla sicurezza attiva. Infatti, oltre ad ABS, TC e Cruise Control, a bordo troviamo anche il nuovo sistema Bosch MSC che, in concerto con l’ABS, controlla gli slittamenti a freni tirati in curva, nuove sospensioni WP semiattive oltre a sensori che misurano le pressioni degli pneumatici e dispositivo anti-wheele. Una dotazione di primo livello che offre al pilota tutto il necessario per guidare in quello che potremmo definire un vero e proprio involucro di sicurezza. Attenzione però, questi dispositivi, pur garantendoci nuovi standard di sicurezza applicata alla due ruote, nulla possono fare a fronte di atteggiamenti errati o guida troppo …disinvolta. Elettronica va bene quindi, ma occhi e testa sempre ben aperti!

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *