Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

Nuovo Codice della Strada: stop dal Senato

Categoria : In evidenza, News, Normative e Leggi

La commissione bilancio ha espresso parere negativo su diversi punti del ddl che risulterebbero a rischio in considerazione della necessaria copertura finanziaria

La norma di chiusura del disegno di legge al comma 2 recita testualmente : “ Dall’attuazione delle disposizioni della presente legge non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica

E’ evidente che con un enunciato di questo tipo il legislatore ha voluto chiarire da subito la necessità di ponderare attentamente la realizzabilità di molti obiettivi programmatici che per quanto validi potrebbero sforare il tetto di spesa ; un limite onnipresente che ha generato un clima da “mani legate”.

  • Sprechi all’italiana

Tanto per cambiare si fanno proclami che vengono drasticamente ridimensionati nel breve periodo perchè i soldi non ci sono e di questi tempi è bene non rischiare.

A tal proposito vi è il sospetto che la questione monetaria costituisca un efficace capro espiatorio . Abbiamo fatto notare più volte come la gestione delle risorse destinate al tema della sicurezza stradale ( proventi delle contravvenzioni e piano nazionale sicurezza stradale) sia affidata a norme poco chiare e farraginose quindi i soldi ci sono ma sono investiti male.

  • I PUNTI INTERESSATI

La commissione al senato si è così espressa : “ la commissione programmazione economica, bilancio,esaminato il disegno di legge in titolo, esprime (………..) ad eccezione dell’articolo 2 , comma 1, lettere d), e), g) ,h), i), l), m) e n),sulle quali il parere è contrario ai sensi dell’articolo 81 della costituzione .” .

d) , e) protezione utenti vulnerabili e progetti di mobilità alternativa: punti questo estremamente articolati perchè prevedono una radicale riprogettazione della circolazione soprattutto in ambito urbano; si vorrebbe incentivare l’utilizzo dei servizi pubblici e della bicicletta garantendo corsie apposite in un contesto privo di pericoli(ostacoli artificiali, supporti cartelloni pubblicitari) situati ai bordi della carreggiata senza escludere una rivalutazione totale delle modalità costruttive delle strade e infrastrutture annesse.

Obiettivo ancor più ambizioso consisterebbe nella creazione di uno “ spazio condiviso ” permettendo la circolazione delle più svariate utenze al suo interno evitando zone ad accesso limitato ; tutto ciò è stato realizzato da altri stati membri introducendo norme severe a tutela di pedoni, ciclomotori e motocicli.

g) Servizi ausiliari alle forze di polizia: si vorrebbero istituire corpi speciali per i compiti più delicati mentre le forze “ ordinarie ” sarebbero affiancate da corpi ausiliari. Questi operatori potranno usufruire di una banca dati unica.

h) Misure specifiche per il rafforzamento dei controlli sulla attività di revisione dei veicoli

i) Disposizioni volte ad assicurare l’efficacia dei controlli nelle aree aperte ad uso pubblico ( porti , aeroporti , ospedali )

l) Introduzione di sistemi telematici collegati direttamente alle banche dati nazionali al fine di verificare il rispetto delle norme di conduzione del veicolo nonché la regolarità dell’assicurazione obbligatoria : è chiaro il riferimento a “scatole nere”, telecamere on board sui mezzi pesanti e dematerializzazione del contrassegno assicurativo.

m) Istituzione di banche dati liberamente consultabili e contenenti dati relativi ai titoli abilitativi alla guida, incidentalità e interventi finanziati con i fondi del piano nazionale sicurezza stradale.

n) Revisione della disciplina sanzionatoria : punto fondamentale nel quale viene affrontato in maniera esaustiva il tema dell’ omicidio stradale così come una rivalutazione del sistema delle contravvenzioni e la necessaria trasparenza nell’utilizzazione dei proventi da queste derivati.

  • AI POSTERI…

Un quadro simile desta non poche preoccupazioni dal momento che i punti più innovativi della riforma sono caduti sotto la scure della commissione e tra questi vi è il punto relativo alla trasparenza delle procedure sull’utilizzo dei fondi per la sicurezza.

Anche mettersi finalmente in regola è stato giudicato costoso…

(di Marcello Pieri)

Lascia un commento