Bollo moto storiche, si tenta l’ultima carta per cambiare la legge

Tre senatori (di PD, FI e Lega) scendono in campo per  far rivedere la norma della Legge di Stabilità che abolisce il bollo agevolato per i veicoli ventennali

Tre diversi senatori, Ludovigo Sonego del PD, Anna Bonfrisco di Forza Italia e Paolo Tosato della Lega Nord stanno giocando le ultime carte per tentare di riportare sui propri passi il Governo, in merito alla questione del bollo agevolato per le moto storiche.

  • “Governo pronto a rivedere la posizione sul bollo”

I tre, guidati dall’Asi (Automotoclub Storico Italiano), cercano in ogni modo di trovare una soluzione ad una norma che, di fatto, sta mettendo in ginocchio il settore delle moto storiche, pesantemente danneggiato da una scelta di tassazione che “dovrebbe” portare nelle casse dell’erario una cifra che, secondo le previsioni più ottimistiche, si aggirerebbe attorno ai 78 milioni di euro” Non solo non si ricaveranno questi soldi- afferma Ludovigo Sonego del PD –  ma si sta mettendo in discussione un patrimonio di storia e cultura. Io e i colleghi siamo al lavoro per ottenere la cancellazione di questa norma. Ora speriamo che il diavolo non ci metta la coda, ma io sono fiducioso”.

A detta della senatrice Bonfrisco (FI), il Governo ski è detto “pronto a rivedere la posizione sul bollo” con una presa di revisione della normativa entro il 30 giugno e  trovare soluzioni alternative.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *