Motociclista si fa fotografare 53 volte dall’autovelox: per divertimento

Moto sequestrata, patente sospesa, e condotto in prigione poichè guidava perennemente sotto l’effetto di stupefacenti

Teatro del singolare episiodio la regione dell’Aube, in Francia, dovo un motociclista 42enne ritenendo divertende farsi fotografare dal velox piazzato in un punto dove il limite era di 90Km/h, ha ritenuto “saggio” percorrere il tratto ben 53 volte a velocità superiore al sudetto limite.

  • 160 km/h sotto l’effetto di stupefacenti

Convinto che mai i poliziotti sarebbero risaliti a lui attraverso la targa, se fosse transitato a velocità  elevata , ha continuato candidamente con i passaggi a manetta sostenuta davanti al dispositivo di controllo del limite , “divertendosi” (secondo quanto dichiarato) per circa un anno.

Tutto però ha avuto fine  quando una bella mattina gli agenti delle forze dell’ordine, stanchi di queste bravate, si sono appostati sul tratto teatro delle gesta del motociclista. Capite le abitudini del centauro hanno attrezzato un posto di blocco intorno alle 7 del mattino. Al momento del fermo, è stata contestata sul posto l’infrazione multipla del codice della strada, oltre al conseguente ritiro della patente e qualche giorno di prigione per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Da alcune analisi poi si è scoperto che il soggetto faceva spesso uso di droghe, e no solo in quella occasione, tanto da far immaginare una guida sotto perenne stato confusionale. Al momento dell’arresto, poco prima era stata accertata una velocità di 160km/h in un tratto dove il limite è di 90km/h Inutile aggiugre che la moto è stata posta sotto sequestro e la patente ovviamente ritirata.

1 Commento

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *