Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

Bosch, le novita per il 2016. Christian Gröger: “ABS ed MSC ormai indispensabili”

Categoria : In evidenza, Prodotto, Sistemi di sicurezza passivi

“Il futuro dei sistemi di sicurezza si evolverà verso una migliore connessione tra moto e pilota, ma a piccoli passi”

Il 2016 di Bosch si chiama ABS10, ma non solo. C’è anche il sistema , Side wide Assist, che aiuta a cambiare in sicurezza corsia, ed il VHC (vehicle Hold Control) per le due ruote, che aiuta il pilota nelle partenze in salita senza l’utilizzo della frizione, e che già troviamo installato, ad esempio, sulla Ducati Multistrada. A spiegare quel è il futuro dei sistemi di sicurezza sulle moto è Christian Gröger, responsabile sistemi Bosch, che illustra le novità del marchio tedesco per l’immediato futuro e su cosa dobbiamo aspettarci negli anni a venire, per quel che riguarda ulteriori step nel campo della sicurezza attiva.

  • Tra venti anni l’elettronica sarà per tutte le moto, volendo anche su mezzi del passato

Per il 2016, le novità inerenti lo sviluppo di Bosch per ciò che riguarda i sistemi di sicurezza per veicoli a due ruote si focalizzano sul nuovo ABS10, più leggero e compatto della versione 9, adatto anche ad essere utilizzato si mezzi di piccola cilindrata o di fascia economica, distribuite anche sui mercati europei. A parlarcene è direttamente Christain Gröger, responsabile per lo sviluppo sistemi di Casa Bosch:

Rispetto all’attuale ABS9, si è avuta una riduzione di peso di circa il 30% e le dimensioni di circa il 45%” – le parole di Gröger. “Abbiamo inoltre ridotto i costi, in questo modo il sistema risulta ideale per un utilizzo anche su motociclette con cilindrata fino a 250 cc, un segmento molto sensibile ai prezzi e molto diffuso nei mercati emergenti. Ricordiamoche Bosch offre già, a un prezzo ridotto, un sistema dedicato ai mercati emergenti con l’ABS anteriore di nona generazione. Questo sistema utilizza un solo canale idraulico di frenatura per controllare solo la ruota anteriore e assicurare che non si blocchi durante la frenata.”

Tra i sistemi introdotti da Bosch c’è anche il Vehicle Hold Control: “è una funzione aggiuntiva dell’ABS ed impedisce alla moto di scivolare in avanti quando ci si ferma in pendenza o su una superficie piana, quindi il motociclista non deve tenere continuamente premuto il freno a leva o a pedale”. Questa funzione a valore aggiunto si basa sull’ABS di Bosch potenziato con il sistema frenante a combinazione elettronica, che è anche alla base dell’MSC enhanced, il controllo di stabilità del motociclo, di Bosch.

Abbiamo visto tutto per quel che riguarda gli aiuti nella guida, o possiamo attenderci altro, in altre aree della dinamica del veicolo?

Diciamo che oggi, se paragoniamo la guida delle moto rispetto a come era 20 anni fa, abbiamo fatto grossi passi in avanti, coprendo molte zone delicate nel campo della sicurezza attiva. Ormai sulle moto sistemi come ABS e MSC ( una sorta di ESP per due ruote) sono indispensabili, e nel futuro puntiamo soprattutto su questo, ma ci saranno affinamenti, piccoli passi più che grandi stravolgiamenti. Uno sviluppo importante l’avrà la connettività, l’interazione via cavo o bluetooth tra moto e pilota, tramite app da smartphone,  sempre più diffusa, anche se oggi solo su mezzi di categoria premium.”

L’elettronica oggi la fa da padrone sopratutto su sportive e tourer di alta fascia

“Vero, ma si punta ad una migliore ottimizzazione di questi sistemi, perchè vogliamo che in futuro anche su moto non più recenti possano essere adottati come equipaggiamento retrofit.

A questo proposito, quanti sono oggi quelli che richiedono come aftermarket l’installazione di ABS su moto non dotate di questo aiuto?

E’ difficile fare una stima. Una valore tra il 10% ed il 15% però è palusibile. Dipende comunque dai mercati e quanto la gente sia sensibile al problema sicurezza. In generale diciamo che ancora in campo moto i sistemi retrofit sono poco diffusi. C’è da dire che questo è dovuto anche al fatto che non sono molti i tecnici che si assumono la responsabilità di installare questo tipo di sistema in un secondo momento. L’elettronica sulle moto è più delicata al momento rispetto a quella sulle auto (maggiori vibrazioni, differenze di temperature a cui sono sottoposti i componenti,nda), e questo rende difficoltoso operare in modo efficace per un privato l’installazione

 

Lascia un commento