Ducati XDiavel con sistemi Bosch: sicurezza e performances

MSC  Dual ride-by-wire e anti-knocking sono i sistemi che consentono alla cruiser di bolognese di offrire elevati standard in sicurezza e consumi

Tipicamente i motociclisti di cruiser amano godersi il viaggio in relax, ma sono allo stesso tempo a caccia di eccitazione e adrenalina, ogni qual volta richiedo-no prestazioni in più dalla loro motocicletta. A velocità ridotte o elevate, i siste-mi elettronici Bosch come l’MSC (motorcycle stability control) aiutano il motociclista a rimanere in sicurezza in tutte le situazioni di guida, anche in curva.

  • L’MSC può evitare i due terzi degli incidenti in curva

Le tecnologie Bosch forniscono alle moto maggiore sicurezza, efficienza e piace-volezza di guida” ha commentato Geoff Liersch, Responsabile della business unit Two-Wheeler e Powersports di Bosch. La centralina di calcolo inerziale (IMU)  fornisce le funzioni necessarie attraverso i dati dinamici del veicolo. In base alla posizio-ne d’installazione del sensore, questo misura l’accelerazione verticale, longitu-dinale e laterale del veicolo e i valori di imbardata, beccheggio e rollio quando la moto è in movimento. Tutti i segnali 6D, inclusi quelli d’imbardata e d’angolo di piega, sono acquisiti attraverso installazioni in posizioni definite e una comu-nicazione via CAN bus. I dati raccolti sono processati e rielaborati per il control-lo di frenata in piega, una delle funzioni delmotorcycle stability control (MSC). Bosch fornisce alla nuova Ducati XDiavel l’MSC base, a bordo anche sulla nuova Ducati Panigale 1299. Studi condotti dal GIDAS (German In-Depth Accident Study) evidenziano il fatto che l’MSC può evitare due terzi degli incidenti in mo-to in curva dovuti all’errore del guidatore. Il sistema di sicurezza MSC di Bosch non compromette l’handling, l’esperienza e il piacere di guida.

  • Gestione motore affidata al sistema ME17

La nuova Ducati XDiavel è equipaggiata con il Bosch motor management motronic ME17, il cuore del sistema di gestione motore. Questo piccolo computer analizza tutti i dati provenienti dal powertrain per gestire varie funzioni come i tempi di iniezione e l’iniezione stessa di carburante. Inoltre, il Bosch dual ride-by-wire, il variable valve timing (VVT) e l’anti-knocking control forniscono una maggiore efficienza e un miglior regime al motore. Tutte le tecnologie di gestione motore (EMS) Bosch rispettano le emissioni legi-slative EURO4 e US, presto standard di riferimento globale. La tecnologia EMS di Bosch contribuisce a rendere le due ruote più pulite e più economiche. Se paragonati a motori con carburatore le moto equipaggiate con EMS consumano il 7 percento in meno di carburante nel World Motorcycle Test Cycle (WMTC). Nei cicli di guida reale, tipicamente nel traffico urbano, il risparmio ar-riva fino al 16 percento. Queste cifre si traducono in una riduzione dal 7 al 16 percento anche per le emissioni di CO2. Bosch sta continuando a lavorare per migliorare ulteriormente la tecnologia EMS in modo da offrire una soluzione di sistema centralizzata pronta a rispettare le stringenti emissioni delle due ruote come l’EURO5, previsto per il 2020.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *