Omicidio stradale, non meno di 5 anni di pena per chi uccide

Dopo un lungo travaglio la nuova legge entrarà finalmente in vigore: norme certe e severe a chi uccide per guida pericolosa o sotto l’effetto dell’alcol

Il Senato ha approvato e dato il via libera alla tanto attesa legge sul reato di omicidio stradale. Dopo lunghi anni di ritardi, rinvii e revisioni, la nuova norma è arrivata a colmare un buco legislativo ormai evidente e sotto gli occhi di tutti. Ora non resta che attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale per la definitva entrata in vigore

  • Da 5 a 12 anni di carcere

La pena varia a seconda del tipo di guida e quantità di alcol accertata in seguito a test etilometrico, da qui la divisione in due fasce di reato: ebrezza media ed ebrezza grave. Nel primo caso si parla di un tasso alcolemico da 0,8g/l di sangue. In questo caso si rischia una pena dai 5 ai 10 anni di reclusione. Nel eventualità in cui il tasso alcolemico superi gli 1,5 g/l  la pena allora andrà dagli 8 ai 12 anni. In nessun caso comunque è previsto il ritiro della patene a vita. In caso di ebrezza media e guida pericolosa, il ritiro sarà di 15 anni che scende a 10 per sola guida pericolosa. In caso di lesioni con semplice colpa, il ritiro previsto è di 5 anni.

Per guida pericolosa si intende guidare a velocità uguale o superiore al doppio del limite, con un minimo di 70 km/h, in centro urbano, o superiore di almeno 50 km/h sulle strade extraurbane. E’ guida pericolosa anche chi fa inversione di marcia in prossimità di dossi, intersezioni o curve, circolazione contromano e sorpasso in corrispondenza di strisce pedonali o linea continua.

  • Pene severe anche in caso di sole lesioni

Anche per le lesioni la legge prevede le stesse situazioni dell’omicidio, ma distingue tra lesioni gravi e gravissime. Il primo caso riguarda le lesioni provocate da una persona alla guida in stato di ebbrezza media o per guida pericolosa: da 18 mesi a 3 anni nel caso di lesioni gravi; da 2 a 4 anni se le lesioni sono gravissime. Se le lesioni sono provocate da una persona alla guida in  stato di ebbrezza grave oppure da un conducente professionale in stato di ebbrezza media, la pena va da 3 a 5 anni nel caso di lesioni gravi; e da 4 a 7 anni se le lesioni sono gravissime. Se le ferite sono dovute a colpa, la pena va da 3 mesi a un anno nel caso di lesioni gravi e da uno a 3 anni nel caso di lesioni gravissime.

  • In caso di fuga pene non inferiori a 5 anni

Se il guidatore si da alla fuga in seguito all’incidente non prestando soccorso alla vittima, le pene vengono maggiorate da un terzo a due terzi e non inferiori comunque ai 3 anni per le sole lesioni e 5 anni per omicidio. Per morte di più persone o morte di una o più persone e lesioni a una o più persone, la pena aumenta fino al triplo ma non oltre i 18 anni (7 anni nel caso di sole lesioni a più persone). In parallelo, ci sono altre aggravanti: dalla guida senza patente al veicolo di proprietà dell’autore del fatto sprovvisto di assicurazione. Per saperne di più clicca QUI

1 Commento

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *