Legge di stabilità: ignorata la sicurezza dei motociclisti

Ci si attendeva uno stanziamento ma invece nessuna agevolazione per chi acquista paraschiena ed air bag

Nella legge di Stabilità approvata dal Senato non ci sarà alcuno stanziamento a favore della sicurezza degli utenti su due ruote. Infatti, del previsto stanziamento di circa 2,5 milioni di Euro volto a favorire l'acquisto di sistemi protettivi, non se ne è fatto più nulla. Paraschiena ed air-bag non godranno dunque di nessuno sconto. Un'occasione mancata per rendere un servizio utile agli utenti ed al Servizio Sanitario Nazionale. (altro…)

Brigade: nel futuro una moto-drone poliziotto

In un prossimo futuro l'attività di polizia potrebbe essere quello di moto-droni autonomi che possono occuparsi delle piccole infrazioni a CdS

Mentre in campo auto procede senza sosta lo sviluppo di veicoli dotati di guida autonoma, tra le due ruote è una tecnologia ancora da divenire. Anche perchè, non crediamo se ne senta la necessità, considerando le diverse esigenze di guida. Un'applicazione però su concetto autonoma potrebbe trovare campo nello sviluppo di droni su due ruote per tenere sotto controllo le strade di tutti i giorni. Come? (altro…)

Fuoristrada e CdS: in Abruzzo tolto il blocco per l’off-road

Modificata la norma che proibiva l'attività in fuoristrada: "Un successo per lo sviluppo e diffusione del motociclismo"

La Federazione Motociclistica Italiana, in audizione presso la III^ Commissione della Regione Abruzzo - Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive, ha sostenuto con forza l’approvazione di un emendamento molto importante per l’attività motociclistica fuoristrada. La modifica, di cui riportiamo di seguito il testo integrale, è avvenuta in conformità con il Nuovo Codice della Strada ed ha permesso di evitare il blocco assoluto dei mezzi motorizzati al di fuori delle strade asfaltate, aprendo la possibilità al transito sulle strade a fondo naturale sia per attività sportiva che per attività turistica. (altro…)

Visiera appannata: 5 modi per risolvere il problema

Durante l'inverno, con il freddo o in condizioni di forte umidità, l'appannamento della visiera può essere un problema non da poco. Vediamo come agire per risolverlo

Avere sempre ben chiaro cosa si ha davanti è la regola principale per capire perfettamente le situazioni che si pongono e che potrebbero causare qualche problema. Questo vale quando si va a piedi, figuriamoci se si viaggia in moto  (o anche con l'auto), magari di sera con poca luce, o durante un acquazzone.
In molti casi il casco dei motociclisti è dotato di sistemi antiappannamento - che siano visierine interne, o trattamenti superficiali- , ma non sempre. Il più delle volte le aziende si affidano ai sistemi di aerazione per smaltire velocemente l'aria che si accumula dal lato interno della mentoniera, con conseguente condensa che potrebbe formarsi proprio davanti ai nostri occhi. Ma questi sistemi non garantiscono l'assoluta efficacia, per svariati motivi. Cosa fare quindi se la visiera si appanna?

Assicurazione moto: costo medio non cala, i sinistri sì

Motociclisti sempre più attenti, ma la RC sostanzialmente non varia : è circa 550 euro l'anno su scala nazionale. Moto usate sempre più anziane

E' il dato che emerge da una rilevazione su scala nazionale effettuata dall'osservatorio Segugio.it in un arco temporale di 5 anni. Dal 2011 ad oggi, il numero di motociclisti che dichiara di non avere avuto nessun sinistro segna un +1,65% portando il computo complessivo al 95,6% degli assicurati. Ma nonostante questo il costo medio per la sola RC si mantiene sostanzialmente invariato, facendo anzi registrare un aumento nell'ultimo anno di circa 40 euro - portando a 580 euro- segnando un incremento che lo porta ai massimi livelli negli ultimi 5 anni, 2011 escluso (quando il costo medio si attestava sui 630 euro l'anno). A crescere è anche la percentuale di utenti in classe Bonus/Malus tra 1 e 4, passata negli ultimi 5 anni dal 17,84% al 31,77%. (altro…)

Parcheggiare la moto: 6 consigli pratici per non fare danni

Lasciare la moto sul cavalletto, per quanto possa sembrare banale, può essere spesso fonte di brutte sorprese

Finito il giretto domenicale, o fatta una semplice sosta in autogrill, la prima cosa che si fa dopo aver spento il motore - come ovvio- è quello di posizionare la stampella laterale o centrale per mettere al sicuro la nostra moto. Ma un'operazione così semplice, può, se non si fa con le dovute accortezze, riservare qualche insidia. Una caduta della moto o, nel peggiore dei casi, di entrambi. Pilota e mezzo.

Michelin e la MotoGP raccontata dai protagonisti che hanno fatto la storia

Loris Capirossi, Valentino Rossi, Maverick Vinales e Carmelo Ezpeleta, i quattro protagonisti nel racconto dell'attore australiano Eric Bana a Phillip Island

Com'è il mondo delle corse visto dagli occhi di un appassionato? Quali curiosità ed aneddoti si celano dietro l'ipertecnologico e professionistico pianeta della MotoGP™. Se l’è chiesto l'attore australiano Eric Bana come un qualsiasi appassionato di moto farebbe, e grazie a Michelin che in pista sperimenta alcune delle innovazioni trasferite poi alle gomme da strada, ha potuto riportare la sua esperienza con i campioni in pista. Una passione, la sua, per i motori che l'ha portato in un viaggio nel paddock in occasione della gara mondiale di Phillip Island disputata lo scorso mese di ottobre e, grazie all'incontro con quattro protagonisti di quel mondo, lo ha raccontato in un video. (altro…)

Dainese: arriva l’ultima generazione di AirBag per motociclisti

Il Gruppo Dainese ha presentato all'ultimo EICMA la sua nuova generazione di protezioni per i segmenti sport, sport-touring e urban Le nuove giacche Misano D-air, Cyclone D-air e Continental D-air integrano il nuovo sistema airbag D-air nella configurazione stand-alone, che non necessita di alcun kit di sensori da installare sul veicolo, rendendo finalmente disponibile la massima protezione per ogni tipo di utilizzo stradale. Il sacco airbag 3D, vero cuore del sistema, grazie alla sua struttura a microfilamenti interni, permette un gonfiaggio controllato lungo tutta la superficie e, sviluppandosi attorno al corpo e alle forme del pilota, garantisce al contempo massima protezione e massimo comfort. (altro…)

BMW ConnectRide: connettività al passo con la sicurezza

Da Monaco una tecnologia derivata dal mondo auto. Lo smartphone sempre più protagonista per aiutare a viaggiare sicuri

Il nostro presente è fatto di un alto livello di digitalizzazione e connettività. L’industria dei motoveicoli ha ormai da tempo risposto a questa esigenza con numerose innovazioni, tutti sistemi derivati dal mondo dell'auto. Infatti, la Divisione Auto BMW già offre servizi digitali elaborati su misura come la BMW Connected App, un’assistenza digitale personalizzata che aiuta il guidatore a programmare, per esempio, appuntamenti e spostamenti. Era il 2009 quando la divisione due ruote di BMW ha presentato il sistema ConnectedRide, basato sulla comunicazione veicolo-veicolo ed utilizzando la connettività intelligente. Oggi, 2016, arriva qualcosa di nuovo.  (altro…)

Nuovi Garmin Zumo: i navigatori per moto con Drive Alerts

Garmin propone per gli utenti a due ruote 3 modelli di navigatore: Zūmo 595LM, Zūmo 395LM e Zūmo 345LM

Sono Caratterizzati da una struttura solida e robusta, dotati di display touchscreen ad alta risoluzione, perfettamente utilizzabile anche indossando i guanti più pesanti. I modelli 345 e 395 prevedono uno schermo da 4.3” pollici touchscreen retroilluminato, mentre il modello 595 dispone di schermo da 5” pollici multitouch orientabile. Sono naturalmente impermeabili e possono essere utilizzati in ogni condizione meteo. Resistenti a schizzi di carburante e raggi UV, sono destinati a durare nel tempo. (altro…)
  • Pagina 1 di 107
  • 1
  • 2