Consiglio acquisto moto: top 5 delle più sicure

Il principale sistema di sicurezza di ogni motociclista è la sua testa, ma statisticamente il pericolo maggiore restano le auto intorno a lui, le case quindi si stanno adoperando per la salvezza dei biker con sistemi di sicurezza sempre più raffinati. Ad oggi, però, nessuna tendenza si è ancora affermata ed ogni produttore interpreta e risolve il problema a modo suo. Ecco le cinque moto più interessanti dal punti di vista della sicurezza.

  • Fuori classifica – Honda Goldwing

Forte della sua esperienza nel settore auto, la più grande casa motociclistica al mondo ha fatto la cosa più semplice, montando sull’ammiraglia di casa un grande airbag studiato appositamente per le dinamiche motociclistiche.  Dal 2004 al 2016 le Goldwing sono sempre state equipaggiate con questo importante sistema, ma l’anno scorso la Honda è stata coinvolta nello scandalo Takata (di cui hanno parlato i colleghi di SicurAUTO, ecco il link), colosso giapponese degli airbag, che produceva anche quello installato sulla Goldwing. Oggi la casa sta cercando un altro fornitore e la versione 2107 non monta l’airbag, ma speriamo che la GLX1800 torni presto nel club delle moto più sicure al mondo, magari aggiungendo anche il controllo di trazione.

  • 5) Moto Guzzi V7III

La piccola di casa Guzzi non ha sistemi particolarmente innovativi da sfoggiare ma, se l’ABS è obbligatorio per tutti,  è la moto di serie più economica con controllo di trazione ompreso nel prezzo. Con i suoi 52 CV ed un listino di 7990 € (addirittura minore rispetto alla V7II), l’affascinante entry level italiana è una scelta praticamente obbligata per chi volesse entrare nel mondo delle moto “vere” risparmiando, ma sempre con un occhio alla sicurezza.

 

 

  • 4) Honda NC750 S/X

La casa giapponese non può mancare nella nostra classifica con due moto particolarissime. Le due NC 750, con frenata combinata e cambio a doppia frizione, si impongono sia come prima scelta per gli scooteristi “pentiti”, che come valida opzione per chi abbia bisogno di una moto  pratica e poco impegnativa nella guida. In realtà il DCT, oltre alla pacifica modalità automatica ha anche una fulminea modalità manuale che funziona benissimo ed asseconda anche pruriti sportivi, non sottovalutatelo. Per approfondire ecco il link al nostro articolo

  • 3) Ducati Multistrada 1200S D-Air

Oltre agli innumerevoli sistemi elettronici per la sicurezza attiva (e le prestazioni), questa versione speciale della MTS 1200S viene fornita con l‘M-Kit di serie. Si tratta di una coppia di sensori sulla forcella anteriore ed una centralina di controllo con modulo di connessione, progettati dalla Dainese ed indispensabili per far dialogare il motoairbag D-Air con la motocicletta. Si possono acquistare ed installare su ogni moto, ma sulla grossa Ducati sono integrati nell’elettronica di bordo, peccato solo che la giacca con airbag non sia compresa nel prezzo. Del sistema D-Air ha parlato William Toscani, ecco il link

  • 2) BMW K1600 GT/GTL
La casa tedesca si è sempre proposta all’avanguardia tecnologica, con grande attenzione alla sicurezza attiva, ma la super ammiraglia conquista il secondo posto (il primo delle moto a due ruote) con un pokerissimo: faro autoadattivo, sistema Hill Assist per le partenze in salita, ABS Pro, sospensioni attive Dynamic ESA e l’innovativo ECALL (Emergency Call), che con una SIM incorporata nella moto chiama automaticamente i soccorsi in caso di incidente, inviando la posizione GPS della moto. Un microfono ed un mini altoparlante nel blocchetto al manubrio consentono anche il contatto vocale dell’eventuale ferito con i soccorritori.
  • 1) Gli scooter a tre ruote

Il primo scooter con avantreno sdoppiato basculante è stato il Piaggio MP3, ma l’enorme successo di vendite (soprattutto in Italia ed a Parigi, dove Fracoise Hollande fu paparazzato su un MP3 250 sotto casa dell’attrice Julie Gayet) ha spinto altre case ad  inseguire ed oggi anche Yamaha  e Peugeot Scooter (di proprietà dell’indiana Mahindra) propongono i loro modelli, mentre la svizzera Quadro produce addirittura un quattro ruote basculanti, ma il re della categoria e della nostra classifica è il Piaggio MP3 500 i.e., l’unico a mettere insieme la stabilità e la potente frenata di questi mezzi, con ABS e controllo di trazione (come vi abbiamo raccontato nel nostro articolo, ecco il link). Oltre a poter sfruttare la “super app” PMP, della quale vi abbiamo parlato pochi giorni fa, ecco il link dove approfondire.

1 Commento

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *