I consigli per l’Estate di SicurMOTO.it !

L’Estate è una stagione critica per la moto, ma per i motociclisti? Ecco i nostri consigli per affrontarla al meglio

Il caldo estivo può mettere a dura prova il biker, che purtroppo non può andare in giro in bikini come le modelle. Ecco qualche trucchetto.

  • La testa

Il casco è un indumento tecnico ed il vero motociclista sa che bisogna averne uno per l’Estate. Fino a qualche tempo fa impazzavano i modulari, ma oggi la soluzione più attuale sono i caschi scomponibili, con la mentoniera sganciabile (da tenere sempre inserita…). Derivati dai Jet (che noi di SicurMOTO.it non amiamo) hanno una mentoniera aggiuntiva molto sottile, che non ferma il flusso d’aria, così si unisce la sicurezza di un integrale alla freschezza di un caschetto aperto. Ovviamente importantissima la scelta del colore, che deve essere più chiaro possibile per non abbrustolirci le meningi. Assolutamente no al nero opaco.

  • Le mani

Anche durante la bella stagione, le nostre mani sono la parte più esposta in caso di caduta. Per proteggersi senza soffrire c’è chi usa i guanti da cross, ma ormai tutte le case di abbigliamento tecnico usano Mesh o Airflow, tessuti a rete che fanno passare il vento ma resistono in caso di scivolata sull’asfalto. Ovviamente meglio guanti con protezioni rigide, mentre vanno assolutamente evitati i guantini senza dita, che possono accompagnare solo. Almeno per noi di Sicurmoto.

  • I piedi

Specialmente lungo la strada del mare capita di vedere scooteristi e motociclisti in ciabatte. Ma se la legge non li punisce, la sfortuna spesso si, quindi per favore evitate di fare questa assoluta follia. Pur non volendo impegnarsi con stivaloni racing, anche un semplice paio di scarpette chiuse (meglio se tecniche) può fare la differenza tra tornare a casa con tutte le dita e lasciarne qualcuna per strada.

  • Le gambe

Il caldo è soffocante ed il motore delle moto è caldo, quindi la tentazione di salire in sella con un paio di bermuda è fortissima, ma prima di tradire il fedele jeans riflettiamo: anzitutto la scivolata è in agguato ed anche senza costose protezioni, un solido pantalone in tessuto tecnico (ma anche in robusto cotone) può essere di grande aiuto, poi non dimentichiamo le scottature! Che ci vuole, scendendo dalla moto o muovendosi alla guida, ad appoggiare il polpaccio al motore bollente? Ahi ahi ahi

  • Il sedere

Il sole picchia e la sella scotta, ma come si fa a sedersi senza trasformare le chiappe chiare in due costolette alla brace? Il trucco c’è ed è semplice: basta bagnarsi la mano e passarla sulla sella. La plastica bollente asciugherà l’acqua in un attimo rinfrescandosi contemporaneamente. Grazie a SicurMOTO.it, quindi mai più quei brutti asciugamani sotto il sedere per tornare a casa!

 

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *