Sognando la California (a batterie)

Sempre più stati puntano alla mobilità sostenibile

La California potrebbe proibire i motori a benzina entro 20 anni

  • La California del futuro

Il governatore della California Jerry Brown sta considerando l’ipotesi di bandire i motori a combustione interna.  La decisione potrebbe essere epocale e causare un effetto domino capace di portare all’elettrico tutti gli Stati Uniti. Lo stato della Silicon Valley e di Baywatch, comunque, non sarebbe il primo a fare questo passo decisivo, ma già l’Olanda si sta preparando a bandire i motori a benzina e diesel dal 2020, la Germania potrebbe seguirla nel 2030, la Scozia nel 2032, il Regno Unito e la Francia nel 2040. Persino la Cina sta pensando di elettrificare i trasporti commerciali. Il governo californiano, comunque sta discutendo ancora, sia sull’opportunità della decisione sia sull’eventuale data di applicazione, che sarebbe comunque tra il 2030 ed il 2040.

  • L’Europa del presente

Gli amici dell’ambiente esultano, così come noi signorine che non abbiamo mai amato la puzza dei gas di scarico, ma dopo aver guidato una gustosa cafè racer su base Guzzi degli anni ’70, ho rivalutato l’effetto adrenalinico di un motore scalpitante, quindi andiamoci piano con questi azzardi, del resto la corrente per le batterie da dove verrebbe? Gli USA hanno una rete nucleare ramificata e capillare, ma l’Europa è ancora spaccata e specialmente l’Italia deriva il 63% della sua energia elettrica dai combustibili fossili. Passare dalla benzina alle batterie è l’inarrestabile futuro, ma bisognerà farlo dall’interno di un profondo ripensamento della politica energetica mondiale.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *