EICMA novità per novità (3) – la famiglia Caballero

Fantic applica la moltiplicazione dei caballeros

La febbre del retrò attira anche i ragazzi e le moto classiche scendono di cilindrata

C’è lo zampino cinese nel rilancio del Fantic Caballero, un mezzo leggendario negli anni ’70 ed ’80, che grazie all’effetto nostalgia, amplificato dalla moda delle moto vintage, è stato riproposto con successo all’EICMA dell’anno scorso

Visto il grande richiamo di pubblico, la Fantic raddoppia aggiungendo alla versione Scrambler una nuova Flat Track, realmente omologata con entrambe le ruote da 19 pollici come le moto da ovale. Nuovi anche i motori 125 e 250 per avvicinare il pubblico più giovane. Se le due versioni sono praticamente identiche con telaio, carrozzeria e sospensioni in comune, con forcella USD da 41 mm e mono regolabile in precarico e compressione, i freni sono proporzionati alle prestazioni, quindi l’anteriore da 300 mm è universale, mentre il posteriore è da 230 mm per la 125 e da 245 mm per le altre. Il motore più piccolo è un Minarelli – Yamaha che dovrebbe mantenersi sotto i 15 CV obbligatori per legge, mentre le altre due montano motori Zongshen da 28 CV e 22,5 Nm e 43 Cv con 40 Nm di coppia.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *