Caschi ai raggi X: Shoei NXR – Il salotto

 Un casco che nasce sportivo, ma adatto a qualsiasi tipo di utilizzo

Concretezza, tradizione ed altissima qualità sono la firma di una delle case più prestigiose al mondo

  • SHOEI

La Kabushiki-Gaisha Shoei, una delle più importanti case produttrici di caschi al mondo, nasce nel 1958 da una fabbrichetta che produceva caschetti per operai. Nel 1960 mette in vendita il primo casco omologato made in Japan, ma la notorietà arriva nel ’65 quando la Honda distribuisce in tutto il mondo i caschi Shoei attraverso la sua rete di vendita. In tutti questi anni la casa non ha mai rinnegato la sua dimensione artigianale ed ancora oggi conta meno di 500 dipendenti che progettano e producono tutti i loro caschi solo in Giappone. Da qualche anno, per distinguersi dalla concorrenza, la Shoei non chiama più i suoi prodotti caschi, ma DDS: Dispositivi Di Sicurezza.

  • Shoei NXR da guardare

La grafica del casco di oggi strizza l’occhio all’Italia e sopratutto alle moto italiane, ma si tratta di un tipico prodotto giapponese, con linee rotonde, superfici lisce e ricerca estetica ridotta all’osso. La solidità dell’insieme è altissima, la lavorazione priva di sbavature e tutti i meccanismi sono scorrevoli ma precisi. L’NXR ha anche un potente impianto di ventilazione con 4 ingressi (tre in alto e uno sulla mentoniera) e 6 estrattori (di cui i principali sono richiudibili), tutti facilmente manovrabili con i guanti.

Completano la dotazione guanciali EQRS estraibili in caso di emergenza, visiera a sgancio rapido, paranaso, sottogola e Pinlock di serie. Tutto l’interno è completamente asportabile e disponibile come optional in varie sottomisure, per una calzata perfetta, le orecchie sono protette da pad fonoassorbenti per silenziare i rumori.  La calotta multistrato in fibre organiche e composite è stampata in 4 misure ed il cinturino a doppia D completa il quadro di un casco prodotto secondo standard elevatissimi.

  • Shoei NXR da guidare

L’NXR ha un ingresso confortevole. I guanciali sono morbidi e la calzata interna ha una forma più larga dei caschi europei, rispetto ai quali dobbiamo salire di una taglia ed indossare la L. Il nostro casco da fermo pesa 1390 grammi, che non sono pochi, ma appena partiamo spariscono in un silenzio quasi irreale, certo basta aprire una bocchetta di areazione per rompere la magia, ma la fama dei caschi Shoei è strameritata. L’aerodinamica è così precisa che andando davvero forte avvertiamo un lievissimo effetto vela appena si gira la testa a destra o sinistra. Indice che l’NXR ama andare dritto (e forte).

L’abitabilità, cioè lo spazio davanti al viso, è buona. La visiera è dotata di gancetto di blocco, ma il vetro si sta appannando ed anche se manca il comando per aprire solo uno spiraglio, il primo scatto del movimento è perfetto per questo scopo. La predisposizione Pinlock tornerà utile d’inverno, ma manca quella per i tear-off. L’NXR ha anche 4 stelle nella valutazione SHARP.

  • In conclusione

Nella gamma Shoei, questo DDS si pone come porta di ingresso della gamma sportiva stradale. Capiamo quindi l‘enorme livello qualitativo, come il silenzio assoluto e la grande visiera, che evolvono l’esperienza di guida ad un livello superiore, mentre solo gli interni ci sembrano leggermente sottotono. Pur nascendo per le naked sportive, l’NXR resta un casco comodo e versatile, con il quale andare al lavoro o in gita, se l’assenza della visiera parasole non è un problema. Il prezzo di listino di 569€non è proprio da caschetto da città, ma nel settore caschi il nome significa qualità.

SicurMOTO ringrazia ancora una volta gli amici di DEA Moto, dealer Shoei per Napoli. In questo periodo di offerte visitate il loro sito www.deamoto.it

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *