MotoGP, gara 8: finalmente una gara di moto!

Durante il GP d’Olanda chi per un attimo è andato in bagno si è perso almeno 5 o 6 sorpassi! 

Dopo mesi (anni?) di gare in cui il massimo del divertimento era rappresentato dai voli pindarici di Guido Meda mentre commentava qualche sorpasso, finalmente siamo stati omaggiati di una delle gare più belle di sempre 

  • Assen

Chi ama il motociclismo ama l’adrenalina. Ammettiamolo, è un bel po’ di tempo che dopo ogni gara il livello di emozioni provate era simile a quello di Zio Mimmo dopo una domenica di bocce e scala 40. Questa “Assen 2018” è stata un fulmine a ciel sereno: più di 100 sorpassi ci hanno tenuto col fiato sospeso e un sorriso ebete stampato in faccia che non si vedevano da parecchio. Ricordo che a circa metà gara ho starnutito e improvvisamente Lorenzo era scalato di 7 posizioni, Marquez ne aveva guadagnate 4 e Rossi pareva aver perso una decina d’anni. Per il resto della gara ho respirato con la bocca.  

  • Marquez: riscatta lo sport spagnolo

Con la Spagna fuori dal mondiale di calcio, ci pensa il piccolo n°93 a risollevare il morale degli amici iberici. Dopo aver ricordato a Rins che le carenate le  lui, va a vincere la gara più combattuta e sudata dell’anno. Certo, il fatto che al 24° giro faccia segnare 1′34.261, 8 decimi meglio di Dovizioso, ci fa sorgere il dubbio che ci prenda tutti in giro 

  • Rins: inaspettato 

Siate onesti, nessuno di noi avrebbe scommesso neanche 10 cents su Rins piazzato. Invece fa un garone da eroe, riuscendo a mettersi tutti dietro tranne Marc. Avrebbe potuto accontentarsi del terzo posto, ma decide di attaccare comunque e alla fine agguanta la seconda piazza. Applausi a lui e a Suzuki.  

  • VinalesMaverik, il ritorno 

Approfitta del “pasticcio” Dovizioso-Rossi e si prende la terza piazza del podio. Alla partenza  gli hanno fatto il solito scherzo di scambiare il motore della sua Yamaha con quello di un “People 125”. Inesorabilmente scivola al centro del gruppo, maledicendosi per non aver mai imparato a fare partenze decenti. Ma il buon Mav, decide subito di togliersi gli schiaffi da faccia e mette in atto una rimonta selvaggia che lo porta addirittura a sperare in qualcosa di più del terzo posto.  

  • Dovizioso: intelligente o no? 

Gli è stato osservato dal Dottore di aver fatto un sorpasso poco intelligente. Beh, risultati alla mano si, non è stato certamente un colpo di genio provare a passare proprio dove Rossi era fortissimo, facendo perdere a tutti e due il podio. Ma come diciamo sempre questo è motociclismo, non il corso di ragioneria. 

 

  • Rossi: prossima tappa Medjugorje 

Un bel po’ sfortunato il Dottore. Prima Lorenzo, poi Dovi, sembra che Vale debba rivedere i suoi riti scaramantici pre-gara. Peccato, perché era tra i pochi che sembrava davvero poter contrastare Re Marc. Per ora, comunque, difende la seconda posizione in classifica generale. Vale, vatti a fare benedire e poi ritorna! 

Come sempre, diteci la vostra. Il prossimo appuntamento è tra due settimane in Germania, al Sachsenring, non mancate! 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *