Articoli con il tag abbigliamento tecnico

Paraschiena Zandonà Esatech: tecnologia italiana al servizio dei motociclisti

Zandonà presenta una nuova linea di paraschiena in forme e dimensioni sviluppate per potersi adattare alle apposite tasche previste dai principali marchi di abbigliamento tecnico per motociclisti.

Tutti i marchi principali produttori di abbigliamento moto hanno ormai in catalogo giubbotti e giacche predisposti per l’inserimento della protezione per la schiena, protezione importantissima, al pari del casco, per prevenire importanti lesioni in caso di caduta. La nuova linea di Zandonà si rivolge quindi a moltissimi modelli e marchi già presenti sul mercato. (altro…)

Dainese, l’80% ad Investicorp: un altro tassello del motociclismo italiano passa di mano

Investcorp, azienda leader di prodotti di investimento alternativi, ha annunciato l'accordo che vede l’acquisizione dell'80% di Dainese

Lino Dainese, fondatore dell'omonimo marchio riconosciuto in tutto il mondo per la realizzazione di abbigliamento tecnico per motociclisti, resta azionista di minoranza della società. Per l'operazione, il costo totale si aggira sui 130 milioni di euro. Così, dopo Ducati con Audi, Benelli con i cinesi di Qianjiang Group e il recente accordo di MV Agusta con Mercedes (anche se nella misura del 25%), un altro fiore all'occhiello della tradizione motociclistica italiana passa di mano, e approda questa volta negli stati arabi. Questo come marchio, poiche già da tempo la produzione era stata in parte delocalizzata in alcuni paesi dell'Est Europa (altro…)

Dainese, collezione City autunno-inverno 2014

Pochi giorni dopo la presentazione della linea Racing, dedicata ai motociclisti più sportivi, Dainese presenta oggi la nuova collezione City autunno 2014, rivolta a tutti quei motociclisti e scooteristi che fanno della loro due ruote il mezzo ideale per spostarsi in città. (altro…)

Stivaletto TCX X-Cube AIR: la sicurezza di tutti i giorni

Alternativa al modello "Waterproof", l'X-Cube Air è la proposta TCX per la bella stagione.

Elevata capacità tra spirante, abbinata ad una dotazione tecnica che garantisce tutta la necessaria protezione soprattutto durante la stagione calda. L'efficacia ed il comfort anche nei caldi mesi estivi sono garantiti dalla tomaia costruita in mesh a cellule aperte, abbinata ad inserti in pelle scamosciata. (altro…)

Consigli sulla sicurezza. Pronti per la prima uscita in moto?

Bella stagione alle porte, la voglia di mettersi in moto davvero tanta. Alcune dritte da seguire prima di dare il via alla "danze" Tra le varie categorie in cui si divide il meraviglioso mondo dei motociclisti ci sono quelli che la usano 365 giorni l'anno e quelli che la prendono solo nei mesi caldi. Qui ci rivolgiamo specialmente alla seconda categoria, che si trova a riaccendere la moto dopo alcuni mesi di inattività. (altro…)

Abbigliamento tecnico Harley-Davidson, collezione estate 2013

L'abbigliamento tecnico rappresenta sempre un elemento fondamentale per la sicurezza, soprattutto durante l'estate, quando le temperature salgono e tanti motociclisti tendono a svestirsi. Harley-Davidson ha presentato i nuovi capi di abbigliamento tecnico della collezione estiva 2013. Si tratta di una linea completa che parte con le camicie e i con gilet da indossare normalmente fino alle giacche tecniche in pelle o cordura, dotate di protezioni. Infine ci sono anche i guanti estivi in pelle traforata. Proprio nella bella stagione, infatti, capita di vedere comportamenti del tutto sconsigliabili, come guidare con scarpe aperte o addirittura in ciabatte e indossare solo la maglietta o i pantaloni corti, tanto per citare i più diffusi. Infine, non è un mistero che in sella a moto custom o cruiser spesso vediamo motociclisti non adeguatamente protetti. La nuova linea di prodotti Harley-Davidson, disponibile per uomo e donna, mira a conciliare il lato estetico con la sicurezza, offrendo capi in linea con la filosofia custom che, allo stesso tempo, garantiscono una adeguata protezione (altro…)

OJ Vis Fluo: il gilet omologato EN 471

In città la principale causa degli incidenti è imputabile alla scarsa percezione dei motociclisti da parte degli automobilisti, è consigliabile indossare capi ad alta visibilità. Quando si parla di vestiario tecnico ad alta visibilità, regolarmente, i fautori del look total black storcono il naso, sarà forse poco figo l’utilizzo di abiti fluorescenti (specie alla guida di naked e custom), ma dobbiamo dare precedenza alla sicurezza, essere notati certamente contribuisce alla salvaguardia della nostra incolumità. (altro…)

Sicurezza moto. CIDAut vara un progetto di ricerca sulle protezioni per motocilisti

Il Centro spagnolo per l'indagine e lo sviluppo dei trasporti e dell'energia (CIDAUT) ha varato un studio di ricerca europeo per individuare nuovi standard o dispositivi di protezione in materia di difesa passiva. Una ricerca (Studio Gear) del George Institute for Global Health ha evidenziato il grado di protettività dei singoli capi di abbigliamento.  I risultati sono stati pubblicati nel 2011 ed il quadro appare chiaro: (altro…)

Roma: un buco con la strada intorno

E' di qualche giorno fa la "nuova" notizia che riporta alla luce gli scavi più famosi di Roma: le buche. Il dissesto stradale conquista ancora le prime pagine dei quotidiani (purtroppo i minori) e riempe la bocca di consiglieri, politicanti ed addetti ai lavori: quanta cognizione del reale problema c'è e quanta volontà nel risolverlo?

Gli ultimi dati parlano di 20 milioni di risarcimento annui che il comune di Roma paga per danni materiali e fisici causati dal dissesto stradale della città eterna. La cifra, di suo, dovrebbe spingere quantomeno a raddoppiare gli importi destinati al rifacimento di asfalti e alla messa in sicurezza delle strade; è evidente invece come il problema si trascini da tempo e come non si sia messa in atto, nei fatti, una reale campagna relativa alla sicurezza stradale. Oltre l'80% dei ricorsi vengono registrati per danni causati da buche di cui ormai le arterie della capitale sono disseminate; il restante 20% riguarda invece i famigerati alberi a bordo strada: vittime di poca cura, strangolati dall' asfalto, cadono su auto in sosta, su malcapitati pedoni. (altro…)

Ecco l’airbag per motociclisti ad attivazione elettronica di Bering

Già in vendita in Francia e in arrivo nel resto d'Europa nei prossimi mesi

Dispositivo ormai irrinunciabile su un'automobile, l'airbag sta sempre più prendendo piede anche in campo motociclistico. Molte sono le aziende specializzate in abbigliamento tecnico che stanno sperimentando nuovi sistemi di questo genere. L'ultima proposta in ordine di tempo la presenta la francese Bering. I primi test risalgono al 2008 e ora, dopo un ulteriore sviluppo culminato nella presentazione sulla pista collaudo di Montlhéry (Francia) lo scorso settembre, il gilet è in vendita in Francia e sarà presto disponibile nel resto d'Europa. La prova di settembre, svolta con l'aiuto di stuntman professionisti, è stata l'occasione per mostrare l'efficacia dell'airbag in versione definitiva. Il prodotto è stato testato nei casi di urto frontale contro un ostacolo e di scivolata su fondo stradale reso viscido dall'acqua, che rappresentano rispettivamente il 70% e il 20% di incidenti che vedono motociclisti coinvolti (dati forniti da Bering). Caratterizzato da una linea molto semplice e da una efficace vestibilità, il giubbetto Bering offre protezione frontale, della schiena e del collo. Il capo contiene al suo interno una piccola bombola di azoto compresso a 600 bar che, in caso di incidente, gonfia l'airbag in meno di un decimo di secondo. (altro…)
  • Pagina 1 di 107
  • 1
  • 2
  • 3